giovedì 22 02 24
spot_img
HomeFrontpageContinua il momento no della Feldi: Napoli si aggiudica il derby campano
spot_img

Continua il momento no della Feldi: Napoli si aggiudica il derby campano

spot_imgspot_img

Game over tra Feldi Eboli e Napoli Futsal: i partenopei si aggiudicano il derby campano della 12ª giornata di Serie A New Energy.

La Feldi Eboli e il ‘mal di vittoria’

Le volpi di Salvo Samperi cadono ancora in casa: il Napoli espugna il “PalaSele” e conquista molto più di 3 punti in classifica. Dopo un primo tempo bloccato, la Feldi riesce a sbloccare il risultato grazie a una gran girata di Lucas Braga, parso particolarmente in forma nelle ultime uscite stagionali.

Le foxes vanno a riposo sul risultato di 1-0, disputando un primo tempo di attenzione in tutte le zone di campo. Un vantaggio che viene neutralizzato dalla rete di Salas su calcio di rigore, poi dal raddoppio di Borruto che annichilisce il pubblico di fede rossoblù.

Il tiro ‘senza senso’ di Liberti, da distanza siderale, arrivato dopo una serie di occasioni sprecate, regala il pareggio, dando linfa ai Campioni d’Italia che sembrano rientrati in partita anche mentalmente. Non passa un minuto di gioco effettivo che Mancuso riporta in avanti gli azzurri, fissando il risultato sul 2-3 finale.


Potrebbe interessarti anche:


Gara di nervi, Braga sblocca il risultato

L’importanza della partita si fa sentire sin dai primi minuti di gioco. Le due squadre a stento riescono a concludere in maniera pericolosa verso la porta, merito dei pochi spazi concessi e dell’attenzione messa in campo dai protagonisti del parquet. Tra i più propositivi, in avvio, spiccano Salas e Duarte: le loro conclusioni non impensieriscono Dal Cin. A sbloccarla però è Lucas Braga che, da vero pivot, riceve palla spalle alla porta e gira incrociando all’angolino per l’1-0 Feldi.

Patias pecca di leziosità provando uno scavetto a pochi passi dalla porta; Braga prova a replicare il gran gol fatto in precedenza: stavolta però Caio dice di no. Mancuso lanciato in contropiede ha la palla del pari ma Dal Cin salva tutto con un’uscita provvidenziale.

La Feldi non raddoppia, il Napoli ne approfitta e rimonta il match

In avvio di secondo tempo, Dal Cin neutralizza ancora Mancuso tenendo in piedi i suoi. Le volpi sfiorano il 2-0 in più occasioni: prima Restaino, ben imbucato, poi Venancio, a pochi centimetri dall’appuntamento col gol, e ancora col numero 24. Il match si accende dal punto di vista dell’agonismo e del nervosismo. Dal Cin si supera ancora su Berruto: il suo tocco di piede mette la palla in corner. Ma il numero 3 delle volpi, qualche istante dopo, si rende protagonista in negativo dell’episodio che riapre il match: calcio di rigore e gol di Salas. È 1-1 al “PalaSele”.

La Feldi non si disunisce e continua a creare pericoli dalle parti della difesa del Napoli. Liberti spedisce il suo tiro sul palo; Calderolli scaraventa il destro verso lo specchio della porta. Ma Borruto spegne gli entusiasmi della gente di Eboli: il calcettista si gira rapidamente su sé stesso e porta gli azzurri in vantaggio. Braga e Patias centrano il palo: la porta sembra stregata. Rompe l’incantesimo Liberti con un tentativo ‘senza senso’ da metà campo per il 2-2. La gioia dura però poco: al termine di un’azione ben manovrata Borruto chiude di punta esterna, bucando la rete e regalando la vittoria del derby ai partenopei.

Feldi EboliDal Cin 3Venancio 5Calderolli 11Liberti 9, Patias 8A disp.: Montefalcone 17, Degan 4, Caponigro 7, Marinovic 21, Galliani 22, Restaino 24. All.: Samperi

Napoli Futsal: Caio 1, Perugino 6, De Luca 7, Salas 10, Borruto 30. A disp.: Bellobuono 12, De Gennaro 94, Attanasio 3, Mancuso 8, Galletto 14, De Simone 23, Duarte 28. All.: Colini.

Marcatori: 14’35” pt Braga (F); 8’22” st Salas (N); 11’25” Borruto (N); 16’06” Liberti (F); 16’44” Mancuso (N).

Ammoniti: Patias (F), Salas (N), Borruto (N)

Arbitri: Simone Zanfino (Agropoli), Davide De Ninno (Varese), Gennaro Cefalà (Lamezia Terme)
Crono: Ugo Ciccarelli (Napoli)

spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Continua il momento no della Feldi: Napoli si aggiudica il derby campano

spot_imgspot_img

Game over tra Feldi Eboli e Napoli Futsal: i partenopei si aggiudicano il derby campano della 12ª giornata di Serie A New Energy.

La Feldi Eboli e il ‘mal di vittoria’

Le volpi di Salvo Samperi cadono ancora in casa: il Napoli espugna il “PalaSele” e conquista molto più di 3 punti in classifica. Dopo un primo tempo bloccato, la Feldi riesce a sbloccare il risultato grazie a una gran girata di Lucas Braga, parso particolarmente in forma nelle ultime uscite stagionali.

Le foxes vanno a riposo sul risultato di 1-0, disputando un primo tempo di attenzione in tutte le zone di campo. Un vantaggio che viene neutralizzato dalla rete di Salas su calcio di rigore, poi dal raddoppio di Borruto che annichilisce il pubblico di fede rossoblù.

Il tiro ‘senza senso’ di Liberti, da distanza siderale, arrivato dopo una serie di occasioni sprecate, regala il pareggio, dando linfa ai Campioni d’Italia che sembrano rientrati in partita anche mentalmente. Non passa un minuto di gioco effettivo che Mancuso riporta in avanti gli azzurri, fissando il risultato sul 2-3 finale.


Potrebbe interessarti anche:


Gara di nervi, Braga sblocca il risultato

L’importanza della partita si fa sentire sin dai primi minuti di gioco. Le due squadre a stento riescono a concludere in maniera pericolosa verso la porta, merito dei pochi spazi concessi e dell’attenzione messa in campo dai protagonisti del parquet. Tra i più propositivi, in avvio, spiccano Salas e Duarte: le loro conclusioni non impensieriscono Dal Cin. A sbloccarla però è Lucas Braga che, da vero pivot, riceve palla spalle alla porta e gira incrociando all’angolino per l’1-0 Feldi.

Patias pecca di leziosità provando uno scavetto a pochi passi dalla porta; Braga prova a replicare il gran gol fatto in precedenza: stavolta però Caio dice di no. Mancuso lanciato in contropiede ha la palla del pari ma Dal Cin salva tutto con un’uscita provvidenziale.

La Feldi non raddoppia, il Napoli ne approfitta e rimonta il match

In avvio di secondo tempo, Dal Cin neutralizza ancora Mancuso tenendo in piedi i suoi. Le volpi sfiorano il 2-0 in più occasioni: prima Restaino, ben imbucato, poi Venancio, a pochi centimetri dall’appuntamento col gol, e ancora col numero 24. Il match si accende dal punto di vista dell’agonismo e del nervosismo. Dal Cin si supera ancora su Berruto: il suo tocco di piede mette la palla in corner. Ma il numero 3 delle volpi, qualche istante dopo, si rende protagonista in negativo dell’episodio che riapre il match: calcio di rigore e gol di Salas. È 1-1 al “PalaSele”.

La Feldi non si disunisce e continua a creare pericoli dalle parti della difesa del Napoli. Liberti spedisce il suo tiro sul palo; Calderolli scaraventa il destro verso lo specchio della porta. Ma Borruto spegne gli entusiasmi della gente di Eboli: il calcettista si gira rapidamente su sé stesso e porta gli azzurri in vantaggio. Braga e Patias centrano il palo: la porta sembra stregata. Rompe l’incantesimo Liberti con un tentativo ‘senza senso’ da metà campo per il 2-2. La gioia dura però poco: al termine di un’azione ben manovrata Borruto chiude di punta esterna, bucando la rete e regalando la vittoria del derby ai partenopei.

Feldi EboliDal Cin 3Venancio 5Calderolli 11Liberti 9, Patias 8A disp.: Montefalcone 17, Degan 4, Caponigro 7, Marinovic 21, Galliani 22, Restaino 24. All.: Samperi

Napoli Futsal: Caio 1, Perugino 6, De Luca 7, Salas 10, Borruto 30. A disp.: Bellobuono 12, De Gennaro 94, Attanasio 3, Mancuso 8, Galletto 14, De Simone 23, Duarte 28. All.: Colini.

Marcatori: 14’35” pt Braga (F); 8’22” st Salas (N); 11’25” Borruto (N); 16’06” Liberti (F); 16’44” Mancuso (N).

Ammoniti: Patias (F), Salas (N), Borruto (N)

Arbitri: Simone Zanfino (Agropoli), Davide De Ninno (Varese), Gennaro Cefalà (Lamezia Terme)
Crono: Ugo Ciccarelli (Napoli)

spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Continua il momento no della Feldi: Napoli si aggiudica il derby campano

spot_img

Game over tra Feldi Eboli e Napoli Futsal: i partenopei si aggiudicano il derby campano della 12ª giornata di Serie A New Energy.

La Feldi Eboli e il ‘mal di vittoria’

Le volpi di Salvo Samperi cadono ancora in casa: il Napoli espugna il “PalaSele” e conquista molto più di 3 punti in classifica. Dopo un primo tempo bloccato, la Feldi riesce a sbloccare il risultato grazie a una gran girata di Lucas Braga, parso particolarmente in forma nelle ultime uscite stagionali.

Le foxes vanno a riposo sul risultato di 1-0, disputando un primo tempo di attenzione in tutte le zone di campo. Un vantaggio che viene neutralizzato dalla rete di Salas su calcio di rigore, poi dal raddoppio di Borruto che annichilisce il pubblico di fede rossoblù.

Il tiro ‘senza senso’ di Liberti, da distanza siderale, arrivato dopo una serie di occasioni sprecate, regala il pareggio, dando linfa ai Campioni d’Italia che sembrano rientrati in partita anche mentalmente. Non passa un minuto di gioco effettivo che Mancuso riporta in avanti gli azzurri, fissando il risultato sul 2-3 finale.


Potrebbe interessarti anche:


Gara di nervi, Braga sblocca il risultato

L’importanza della partita si fa sentire sin dai primi minuti di gioco. Le due squadre a stento riescono a concludere in maniera pericolosa verso la porta, merito dei pochi spazi concessi e dell’attenzione messa in campo dai protagonisti del parquet. Tra i più propositivi, in avvio, spiccano Salas e Duarte: le loro conclusioni non impensieriscono Dal Cin. A sbloccarla però è Lucas Braga che, da vero pivot, riceve palla spalle alla porta e gira incrociando all’angolino per l’1-0 Feldi.

Patias pecca di leziosità provando uno scavetto a pochi passi dalla porta; Braga prova a replicare il gran gol fatto in precedenza: stavolta però Caio dice di no. Mancuso lanciato in contropiede ha la palla del pari ma Dal Cin salva tutto con un’uscita provvidenziale.

La Feldi non raddoppia, il Napoli ne approfitta e rimonta il match

In avvio di secondo tempo, Dal Cin neutralizza ancora Mancuso tenendo in piedi i suoi. Le volpi sfiorano il 2-0 in più occasioni: prima Restaino, ben imbucato, poi Venancio, a pochi centimetri dall’appuntamento col gol, e ancora col numero 24. Il match si accende dal punto di vista dell’agonismo e del nervosismo. Dal Cin si supera ancora su Berruto: il suo tocco di piede mette la palla in corner. Ma il numero 3 delle volpi, qualche istante dopo, si rende protagonista in negativo dell’episodio che riapre il match: calcio di rigore e gol di Salas. È 1-1 al “PalaSele”.

La Feldi non si disunisce e continua a creare pericoli dalle parti della difesa del Napoli. Liberti spedisce il suo tiro sul palo; Calderolli scaraventa il destro verso lo specchio della porta. Ma Borruto spegne gli entusiasmi della gente di Eboli: il calcettista si gira rapidamente su sé stesso e porta gli azzurri in vantaggio. Braga e Patias centrano il palo: la porta sembra stregata. Rompe l’incantesimo Liberti con un tentativo ‘senza senso’ da metà campo per il 2-2. La gioia dura però poco: al termine di un’azione ben manovrata Borruto chiude di punta esterna, bucando la rete e regalando la vittoria del derby ai partenopei.

Feldi EboliDal Cin 3Venancio 5Calderolli 11Liberti 9, Patias 8A disp.: Montefalcone 17, Degan 4, Caponigro 7, Marinovic 21, Galliani 22, Restaino 24. All.: Samperi

Napoli Futsal: Caio 1, Perugino 6, De Luca 7, Salas 10, Borruto 30. A disp.: Bellobuono 12, De Gennaro 94, Attanasio 3, Mancuso 8, Galletto 14, De Simone 23, Duarte 28. All.: Colini.

Marcatori: 14’35” pt Braga (F); 8’22” st Salas (N); 11’25” Borruto (N); 16’06” Liberti (F); 16’44” Mancuso (N).

Ammoniti: Patias (F), Salas (N), Borruto (N)

Arbitri: Simone Zanfino (Agropoli), Davide De Ninno (Varese), Gennaro Cefalà (Lamezia Terme)
Crono: Ugo Ciccarelli (Napoli)

Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari