domenica 14 04 24
spot_img
HomeFrontpageUna sfida dal 'sapore' scudetto tra Olimpus e Feldi
spot_img

Una sfida dal ‘sapore’ scudetto tra Olimpus e Feldi

spot_imgspot_img

Mancano poche ore dall’inizio del big match della 25ª giornata di Serie A New Energy tra Olimpus Roma e Feldi Eboli.

Feldi Eboli: tra passato e presente, spiando il futuro

Una possibilità per gli uomini di Samperi per dimostrare di essere tornata a fare sul serio; un desiderio quello dell’Olimpus di portare a due (su due) il numero di successi contro le foxes in stagione, e confermare il proprio domino sul campionato, una cavalcata che la vede da tempo incontrastata in vetta. Uno scontro da ‘prime della classe’, tra sfide passate, presenti e future.


Potrebbe interessarti anche:


Alcuni degli ‘allievi’ protagonisti hanno commentato la prossima gara durante le conferenze stampa della vigilia.

Venancio: “Sfida difficilissima, ma possiamo vincere”

«Possiamo ancora migliorare, abbiamo lavorato tanto e vogliamo continuare a crescere. Ora ci tocca una sfida difficilissima, rispetto alla finale entrambe le squadre sono cambiate tanto. Sarà una partita tosta e penso che possiamo vincere, sarebbe importante anche a livello morale».

Cutrupi: “Giochiamo per i tre punti, sarà fondamentale dare il massimo mentalmente e fisicamente”

«Dobbiamo giocare per i tre punti e dare il massimo. Affrontiamo una squadra ben attrezzata con ottimi giocatori. Questa sarà la chiave: dare il massimo dal punto di vista mentale e fisico».

Biscossi: “Attenzione alla Feldi, dovremo giocare come sappiamo per vincere”

«Troviamo la squadra che ha vinto lo scudetto lo scorso anno. Dobbiamo stare attenti perché sono molto forti, nonostante i problemi di inizio stagione. Ora si sono ripresi alla grande, dovremo fare la nostra partita e prendere i tre punti».

spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".

Notizie popolari