martedì 27 09 22
HomeFrontpagePatte e pace tra Empoli e Verona: i toscani vengono raggiunti

Patte e pace tra Empoli e Verona: i toscani vengono raggiunti

- Advertisment -spot_img

Nella giornata di mercoledì, 31 agosto, è andata in scena il match che vedeva protagonisti Empoli-Verona. Andiamo ad analizzare il match che vede protagonisti i prossimi avversari della Salernitana.

Empoli-Verona, le formazioni iniziali

L’Empoli di Zanetti esordisce con un 4-3-1-2, tra gli attaccanti spunta il nome di Satriano preferito a Destro. Il centravanti ex Genoa già nella partita contro il Lecce non viene schierato nell’undici titolare, e gli viene preferito il classe 2001, a causa di problemi fisici ulteriormente confermati dopo le dichiarazioni dal Vice-allenatore della squadra azzurra (Alberto Bertolini). Zanetti ripropone sulla trequarti il classe 2003 Baldanzi al posto di Bajrami; in difesa ritorna Luperto. Il Verona di Cioffi rimane invariato, inseriti solo Dawidowicz al posto di Gunter e Hongla preferito a Veloso sulla regia.


Potrebbe interessarti anche:


Empoli-Verona, cosa dovrà aspettarsi la Salernitana

La partita che è andata in scena al “Castellani” la si potrebbe definire come ‘la serata delle giovani promesse’. Nel primo tempo vantaggio meritato da parte della squadra di Zanetti, che fin dai primi minuti entra in campo mostrando ritmo ed intensità con un Verona tutt’altro che in partita.

Molti i giovani andati in campo, tra questi spicca il nome dell’esordiente Baldanzi, tra i più attivi nella manovra offensiva della squadra di Zanetti, che illumina con un gol alla sua prima partita da titolare in casa. Prestazione di spicco da parte del giovane canterano della squadra toscana, uscito anzitempo per un fallo di Ceccherini. Altro nome da tenere d’occhio è proprio quello di Parisi, il terzino ha dimostrato già nella partita contro il Lecce di avere gamba e velocità, quella contro il Verona è stata solo una riconferma.

Nel secondo tempo Cioffi studia delle alternative per velocizzare la manovra e innescare le punte. Inserisce Kallon, classe 2001, che segna un gol dopo un minuto dal suo ingresso con uno stop e un sinistro al volo angolato che batte Vicario.

Aspettative…

La partita che andrà in scena tra Salernitana ed Empoli sembra avere i postumi di un match ricco di intensità. Già nella trasferta di Bologna la squadra granata ha dimostrato di avere ritmo e di saper essere pericolosa. L’idea di poter portare a casa il 4° risultato utile consecutivo sarà lo stimolo adatto.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: