giovedì 12 05 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeEsclusiveDaniele Balli, intervista all'ex portiere di Empoli e Salernitana

Daniele Balli, intervista all’ex portiere di Empoli e Salernitana

L’ex portiere di Empoli e Salernitana Daniele Balli fa il punto della situazione granata in vista della partita di sabato

Daniele Balli, il suo passato in campo

Due squadre in cui ha militato in carriera. Una è già salva, l’altra ha bisogno di punti per provare a staccarsi dal mischione retrocessione. La Salernitana punta a salvarsi e i suoi giocatori sono motivatissimi.

Ne abbiamo potuto parlare con l’ex portiere e attuale preparatore dei portieri. Una chiacchierata su una partita che promette scintille e tanta carne al fuoco per la salvezza, a sole due giornate dalla fine.

Nella sua carriera da giocatore ha potuto difendere i pali di entrambe le squadre. Ora in granata c’è Luigi Sepe. Cosa ne pensa del suo rendimento?

«Rendimento ottimo, nonostante tutti i mesi in apnea che ha dovuto fare e con il riempimento dello stadio posso capire la pressione che c’è adesso a Salerno. Un rendimento per me ottimo

La Salernitana si gioca il match point salvezza contro l’Empoli. Quale pensa possa essere l’arma vincente dei granata per portarla a casa?

«Non pensare ai risultati delle altre squadre, ma concentrarsi sul gioco, sulla mentalità, sull’intensità e sull’aggressività. Anche perché davanti trova una squadra che è tanto aggressiva. Quindi deve dominare la partita a 360 gradi.»

Verdi è in un ottimo periodo di forma. Da ex portiere, quanto pensa possa essere difficile giocarci contro?

«Molto, molto difficile ma sopratutto quando vengono a crearsi delle situazioni a 20-30 metri. Sia laterali, dove batte benissimo anche i calci d’angolo, e sia davanti alla porta. Perché sono posizioni davvero insidiose, considerando anche che calcia con tutti e due i piedi. Per un portiere è una situazione molto difficile. Anche a me a fine carriera, negli ultimi anni, in questo frangente un certo Recoba ha messo in grandissima difficoltà. Recoba batteva le punizioni come Verdi.»

La difesa granata continua a sfornare ottime prestazioni, quale pensa sia il loro punto di forza?

«La mentalità, la coesione e la condivisione che ha iniettato il mister Nicola. E’ veramente un blocco unico, granitico e con il portiere potrebbe essere il tassello di forza di questo finale per la Salernitana.»


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -SInfissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus e se acquisti anche le porte Finmaster offre uno sconto del 50%

Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Grill House Salerno - braceria e birreria a Salerno consegna a domicilio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: