lunedì 24 06 24
spot_img
HomeEsclusiveIl corridore professionista Vincenzo Albanese: "Il 2021 anno decisivo per la mia...
spot_img

Il corridore professionista Vincenzo Albanese: “Il 2021 anno decisivo per la mia carriera”

spot_img
spot_img

La voglia di rimettersi in gioco dopo un periodo opaco: dopo le stagioni alla Bardiani-CSF, il corridore salernitano Vincenzo Albanese riparte dalla Eolo-Kometa.

Vincenzo Albanese: “Ora scoprirò di che pasta sono fatto”

Quattro anni alla Bardiani-CSF prima di accettare l’offerta di una squadra giovane ma ambiziosa: Vincenzo Albanese – radici salernitane, la Toscana come terra d’adozione – correrà nel 2021 con la Eolo-Kometa, il team fondato da Ivan Basso e Alberto Contador.

SalernoSport24 ha raggiunto il corridore originario di Oliveto Citra in Spagna, dove la sua squadra sta completando la preparazione alla nuova stagione.

vincenzo-albanese-eolo-kometa
Vincenzo Albanese in maglia Eolo-Kometa

Insieme a Mattia Bais e Alessandro Fancellu, lei è uno dei giovani su cui la Eolo-Kometa ha voluto puntare per il suo esordio tra le Professional italiane. Come vive questa particolare responsabilità?

«Per me è un onore correre in questa squadra, perché alle spalle ci sono grandi campioni come Basso e Contador. La stagione che sta per iniziare è molto importante per la mia carriera: quest’anno saprò di che pasta sono fatto».

Tra i suoi compagni di squadra ci sono corridori di esperienza (Gavazzi, Belletti, Wackermann) e nomi emergenti che sognano in grande. Quale sarà il suo ruolo e, di conseguenza, quali sono le sue ambizioni per la stagione alle porte?

«Da una parte, avrò il compito di amalgamare il gruppo; dall’altra, mi aspetto di fare bene per non deludere chi ha creduto in me. Ovviamente, sarò al servizio dei compagni più esperti, ma non per questo trascurerò i miei obiettivi personali».

La scelta di rimettersi in gioco con una nuova squadra è un nuovo inizio per la sua ancora giovane carriera?

«Sì, perché mi sono lasciato alle spalle quattro anni decisamente negativi: purtroppo, mi sono trovato in un ambiente nel quale non c’era modo di esprimersi appieno».

Lei è nato a Oliveto Citra. Ci parli del rapporto con la sua terra d’origine.

«Anche se vivo da vent’anni in Toscana, sono molto legato al paese dei miei genitori, Laviano: qui abitano i miei nonni e i miei parenti. Passo sempre a trovarli quando sono lontano dalle corse».

Quando debutterà in corsa con la sua nuova maglia?

«La mia stagione doveva iniziare al Challenge Maiorca, ma queste gare sono state rinviate per l’emergenza sanitaria. In questi giorni di ritiro, mi confronterò con i miei direttori sportivi per valutare le scelte future. Al momento, però, non ci sono certezze».

Un’ultima domanda, Vincenzo: qual è la corsa dei suoi sogni?

«La MilanoSanremo».


Potresti essere interessato a:

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari