domenica 05 02 23
HomeSportCertificazione verde: le novità per il mondo dello sport

Certificazione verde: le novità per il mondo dello sport

- Advertisment -spot_img

Quali sono le novità contenute nel decreto legge che disciplina l’uso della certificazione verde anche per le attività sportive dal 6 agosto?

Certificazione verde, le regole per le attività sportive

L’ultimo decreto legge sulla certificazione verde (o green pass) riguarda da vicino anche le attività sportive.

A partire da venerdì 6 agosto, infatti, tutti i cittadini dai 12 anni in su dovranno possedere il green pass per entrare nelle palestre, nelle piscine e in tutti gli altri impianti sportivi.

È giusto precisare che il certificato non è obbligatorio per chi pratica sport all’aperto.

Al contrario, chi vorrà allenarsi o gareggiare al chiuso è tenuto a presentare il documento o, al massimo, una dichiarazione che attesti la negatività a un test, purché eseguito nelle 48 ore precedenti.

Infine, chi vorrà seguire un evento sportivo – sia all’aperto, sia al chiuso – dovrà procurarsi il green pass.

Cosa cambia per la partecipazione agli eventi sportivi

L’articolo 4 del decreto legge stabilisce inoltre i limiti di capienza di stadi e palasport per le manifestazioni a carattere nazionale. Nelle regioni in zona bianca, l’accesso al pubblico sarà consentito fino al 50% della capienza totale, mentre i palasport potranno ospitare al massimo 2500 spettatori.

Per le regioni in zona gialla, invece, la presenza del pubblico sarà limitata a 2500 persone per gli eventi all’aperto, mentre saranno autorizzati al massimo 1000 ingressi per le manifestazioni al chiuso.

Ricordiamo che la certificazione è disponibile per chi abbia ricevuto il vaccino o sia guarito dal COVID-19. Il pass è valido anche per coloro che siano risultati negativi a un test eseguito nelle 48 precedenti.

Il green pass (scaricabile dal sito dgc.gov.it o dalle applicazioni Immuni e IO) è valido per i 6 mesi successivi alla prima vaccinazione e per i 9 mesi seguenti alla seconda dose.


Potresti essere interessato a:

Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per 105 Tv, Kosmos Tv e Italia2, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di ciclismo e atletica. Attualmente collabora con «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni», ventiblog.com e Salerno Sport 24. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni su riviste di storia contemporanea.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari