lunedì 03 10 22
HomeCalcioCentro Storico: intervista al presidente Gennaro Avino

Centro Storico: intervista al presidente Gennaro Avino

- Advertisment -spot_img

In occasione della cerimonia del Santo patrono c’era anche Gennaro Avino, presidente del Centro Storico Salerno, il secondo club del comune di Salerno. Il club, impegnato in Promozione al campo “Volpe”, è stato un inizio di campionato in chiaroscuro. Occasione quindi per rivolgere qualche domanda al numero uno del sodalizio granata.

Gennaro Avino del Centro Storico Salerno

In occasione della cerimonia del Santo patrono c’era anche Gennaro Avino, presidente del Centro Storico Salerno, il secondo club del comune di Salerno. Il club impegnato in Promozione al campo “Volpe”, è stato un inizio di campionato chiaro scuro. Occasione quindi per rivolgere qualche domanda al numero uno del sodalizio granata.

Per quanto riguarda il Centro Storico il Campionato non è iniziato benissimo, in particolar modo la prima partita. Lei cosa ne pensa?

«Chi è stato più scaltro ha vinto, mentre già la seconda partita è stata giocata decisamente meglio. Quest’anno ci sono molti ragazzi nuovi e come ogni anno puntiamo a far giocare più ragazzi è possibile». 

Quale è la posizione del Centro Storico Salerno per quanto riguarda lo stadio “Volpe”?

«Grazie all’amministrazione e all’accordo con Salernitana, che ci ha permesso di giocare al “Volpe”, la nostra posizione è quella di continuare così. Questo perché è l’unico stadio in cui si può giocare bene perché la Promozione non ha campi omologati. Ricordando che Salerno va sempre tutelata, tutelando sempre prima Salerno e poi la Salernitana. Il progetto Iervolino è di notevole importanza, con l’augurio che possa continuare ad andare avanti».


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: