martedì 28 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeCalcioI recuperi della 20ª giornata di Serie A, coma cambia la classifica

I recuperi della 20ª giornata di Serie A, coma cambia la classifica

Il campionato di Serie A di calcio sta vivendo le sue ultime giornate del torneo 2021-2022. Con i recuperi della 20ª giornata cambia la classifica nella lotta scudetto. In coda manca da recuperare ora solo Salernitana-Venezia, sempre della 20ª, in programma la prossima settimana.

Calcio, Serie A: i recuperi della 20ª giornata

Un autentico spettacolo, uno sport per il movimento del calcio. Questi i recuperi della 20ª giornata che si sono disputati nella giornata di ieri, mercoledì 27 aprile. Tra quelle in sospeso nel tempo, erano rimaste Fiorentina-Udinese, Atalanta-Torino e, soprattutto, Bologna-Inter, diventata nel tempo di assoluto rilievo per lo scudetto. E nel suo momento migliore i nerazzurri cadono al “Dall’Ara”, anche ‘grazie’ all’errore di Radu il quale, a nove minuti dalla fine, si lasciava sfilare il pallone sotto al piede. Un errore fatale che spalancava il gol di Sansone e, di conseguenza, l’incredibile vittoria dei felsinei che non hanno più niente da chiedere al torneo.

Spettacolo vero al “Gewiss Stadium” di Bergamo in cui la Dea riesce in una clamorosa rimonta negli ultimi minuti del match e che si chiude con un rocambolesco 4-4. Sul 2-4 per il Toro, i calciatori del Gasp riescono a riequilibrare l’incontro negli ultimi minuti della gara, tra il 78′ e l’84’. Sugli scudi Lukic (doppietta) e, soprattutto, Muriel autore di una doppietta e due assist. Molto lavoro anche per Abisso e il VAR che fischiano ben quattro rigori.

Altra gara spettacolare anche quella del “Franchi”, ma a divertirsi alla fine sono stati i friulani. La Fiorentina, dopo il passo falso di Salerno, prende una sberla dall’Udinese, quattro gol che l’allontana dalla qualificazione all’Europa.

L’epilogo della 20ª giornata sarà Salernitana-Venezia, in programma il 5 maggio alle 18

Come cambia la classifica

La vittoria del Bologna cambia poco per i felsinei, già salvi da tempo. Cambia molto, invece, per l’Inter: il Biscione era lanciatissimo verso la conquista del secondo titolo consecutivo, quello della seconda stella da appuntare sul petto. Ora è tutto nelle mani del Milan che, con due punti di vantaggio a quattro giornate dalla fine, ha dalla sua anche gli scontri diretti con i nerazzurri.

Anche l’Udinese poteva già dirsi salva, la vittoria del “Franchi” è apparsa come un atto di forza che celebra il gran rendimento delle ultime partite, venuto meno solo negli ultimi secondi della gara con la Salernitana. Per la Fiorentina nulla è perso, sulla carta il quinto posto è ancora a portata di mano, ma più che altro è sul morale che questa sconfitta potrebbe pesare, unitamente al KO di Salerno.

Atalanta e Torino danno vita ad una gara di… fine stagione style. Peccato che i punti persi dall’Atalanta pesava molto. Campionato al di sotto delle aspettative più dagli addetti ai lavori forse che dal club stesso dopo alcuni addii di rilievo. I due punti persi avrebbero quantomeno riabilitato il nome della Dea sopra ai capitolini Lazio e Roma. Tutto rimandato, ma non perso.

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: