lunedì 22 07 24
spot_img
HomeCalcioNiutta studia le opzioni per la panchina dell'Angri: sondati due profili
spot_img

Niutta studia le opzioni per la panchina dell’Angri: sondati due profili

spot_img
spot_img

L’Angri si augura di poter ripartire col piede giusto sin da subito in questa stagione. Il cambio di proprietà servirà anche a questo: portare entusiasmo alla piazza angrese che spera di non vivere nuovamente l’incubo play-out.

I nomi per la panchina dell’Angri

Le scelte del nuovo proprietario, Raffaele Niutta, sarebbero ricadute sui profili di Stefano Liquidato e Antonio Foglia Manzillo. Per l’ex patron dell’Afragolese, il compito non sarà affatto semplice.

Si tratta infatti di due tecnici con un passato recente diverso, ma certamente validi in egual modo:

  • Liquidato ha condotto la Scafatese, tra tante difficoltà, alla gara valida per l’accesso fase nazionale dei play-off di Eccellenza contro l’Agropoli (persa 3-0). All’allenatore di Baiano va dato il grande merito di aver valorizzato il gruppo, offrendo un calcio propositivo;
  • Foglia Manzillo ha allenato in Serie D il Casarano, prendendo in mano le redini dei leccesi fino a condurli alla conquista dei play-off di categoria.

Potrebbero interessarti anche:


Tempo di scelte per Niutta

Per poter preparare al meglio la prossima stagione sportiva, il nuovo presidente della società grigiorossa dovrà trovare al più presto il giusto indiziato. Il futuro e le aspettative dell’Angri dipendono da queste scelte. Decisioni che, solo al termine della stagione regolare, si riveleranno azzeccate o da rivedere.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Giornalista, classe ’95, iscritto all’Albo nazionale dei Pubblicisti, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti del mio carattere risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute con figure di rilievo all'interno del mondo del giornalismo e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari