sabato 19 11 22
HomeSalernitanaZona Orientale Rugby Popolare, il sodalizio salernitano tra i dieci vincitori del...

Zona Orientale Rugby Popolare, il sodalizio salernitano tra i dieci vincitori del contest Fratelli di Sport

- Advertisment -spot_img

Riportiamo di seguito il testo integrale della nota stampa diffusa dalla Zona Orientale Rugby Popolare, compagine militante nel campionato regionale di C2 ma con tante altre prospettive extra-sportive:

“Siamo tra i dieci vincitori di Fratelli di Sport, il contest nazionale organizzato dal CONI che premia le migliori azioni di integrazione promosse attraverso lo sport!!! Vi spieghiamo: a dicembre aderimmo al Net.Work Tour, un’iniziativa di sensibilizzazione #antirazzista, per offrire ai minori stranieri non accompagnati accolti a Salerno un’introduzione al meraviglioso mondo della palla #ovale. Ne è venuto fuori un video, realizzato da Francesco Delia di Coolframe (al quale non saremo mai abbastanza grati), che abbiamo voluto intitolare “Mischia le diversità, placca il razzismo”. Un piccolo contributo per ribadire che da noi nessuno è straniero, nessuno è illegale, nessuno è escluso! Proprio in quei giorni venimmo a conoscenza dell’esistenza di questo bando e, sulle ali dell’entusiasmo e dell’incoscienza, decidemmo di partecipare! Il lavoro, l’impegno e i sacrifici di tutti e tutte noi ci permette di portare avanti questo fantastico progetto di utopia sportiva. Mattone dopo mattone, stiamo costruendo qualcosa di bellissimo, e ogni tanto ci viene pure riconosciuto!!! Speriamo che l’eco di questo importante riconoscimento giunga fin dentro le stanze del Comune di Salerno – Pagina ufficiale dell’Ente e dell’Assessorato allo Sport. La nostra città e i suoi abitanti più giovani hanno un disperato bisogno di spazi di aggregazione, sportivi e sociali, soprattutto in periferia. I pochi impianti sportivi, invece, sono inadeguati o inaccessibili per chi, come noi, non ha le spalle coperte da grossi sponsor. Le buone pratiche sportive che emergono dal nostro territorio (e il plusvalore sociale che generano) vanno riconosciute, supportate e valorizzate concretamente: siamo stanchi di dover arrivare a #Eboli per un allenamento, siamo stanchi di dover arrivare ad #Avellino per giocare una partita “casalinga”, SIAMO STANCHI DI ASCOLTARE PROMESSE CHE POI NON VENGONO MANTENUTE!”

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: