sabato 18 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeFrontpageC'era una volta Sabatini alla Salernitana: le gioie prima della faida con...

C’era una volta Sabatini alla Salernitana: le gioie prima della faida con Iervolino

La storia di Walter Sabatini alla Salernitana. Le gioie prima delle dimissioni e della faida col presidente Iervolino che sta alimentando queste calde giornate di giugno.

Walter Sabatini e la rottura con Iervolino

Sembrava un matrimonio destinato ad andare avanti per molto tempo dopo l’ultima giornata di campionato. Il tutto è culminato invece in un divorzio, una rottura che sembra aver lasciato degli strascichi pesanti. A scombinare tutto, le parole del patron del cavalluccio Iervolino, che alla Gazzetta dello Sport ha dato del bugiardo all’ex direttore sportivo della Salernitana Walter Sabatini a proposito delle commissioni da pagare agli agenti.

La replica dell’ex dirigente di Roma e Bologna non si è fatta attendere. Ha definito le parole del presidente una ‘caduta di stile’ e ha parlato, inevitabilmente, di tribunale e avvocati. Un fulmine a ciel sereno per tutti i tifosi, che si aspettavano una grande complicità e la continuazione di quel lavoro di squadra costruito nei mesi precedenti da tutto l’assetto societario granata al fine di raggiungere la salvezza e continuare a competere in Serie A.

Il lavoro alla Salernitana

La rivoluzione è cominciata a Salerno lo scorso gennaio, dopo l’acquisto del club da parte di Danilo Iervolino. La storia di Walter Sabatini alla Salernitana è ben nota da quel momento; ha rivoluzionato l’organico costruendo ex novo una squadra che da ultima è riuscita a restare in Serie A. Non ha nascosto il suo rammarico dopo l’addio dei giorni scorsi. Dopo sei mesi di grandissimo stress e il coronamento di tutto con il raggiungimento dell’obiettivo prefissato da Nicola & company, non è stato semplice separarsi da tutto questo.

Probabilmente si sente ancora il direttore sportivo della Salernitana, ormai è tempo però di puntare altrove. Si parla di estero e di un’offerta prestigiosa che presenta tutti i presupposti per essere accettata. Permane però un velo di tristezza sulla prima salvezza della Salernitana. Invece che un matrimonio con tanto di torta e confetti, è andato forse in scena un funerale per un addio che non avremmo voluto vedere. Le pagine scritte da Sabatini a Salerno però, restano e non potranno mai essere cancellate.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: