venerdì 01 03 24
spot_img
HomeSportBASKETLe stelle di Belinelli e Abass bloccano i sogni della Givova
spot_img

Le stelle di Belinelli e Abass bloccano i sogni della Givova

spot_imgspot_img

Scafati Basket crolla dopo un’ottima prova alla Segafredo Arena. Le stelle della Virtus hanno frenato i sogni di gloria della squadra di Boniciolli.

Una gara complicata per lo Scafati Basket

La Virtus Segafredo Bologna si impone di forza contro una Givova in calo negli ultimi due quarti di gioco. I padroni di casa impazzano fin dal primo minuto con i vari colpi di Shengelia e Cordinier. Gli ospiti lottano per ritornare in gara con le azioni di Rivers, Pinkins e i muscoli dell’ex della giornata Gamble. La partita si conclude per 94-67 e i dati parlano chiaro dell’andamento della sfida ancor più del tabellino finale.


Potrebbe interessarti anche:


Nonostante Scafati abbia ritrovato un Pinkins in formissima – e forse unica nota positiva del match per i campani – è risultata palese l’inferiorità della squadra campana. Virtus chiude la partita con il 49.2% di precisione sui tiri contro il 45,5% dello Scafati. Anche sui tiri da tre punti, dove Scafati era sulla carta la formazione più preparata, le V nere si impongono con un 36% contro il 23% dei gialloblù. La pressione della squadra di casa è stata tale da fare rimbalzo d’attacco dieci volte contro le quattro dello Scafati.

Anche i singoli deludono. Pinkins a parte, ed escludendo qualche fulminea azione di Gamble, i giocatori di Scafati hanno assistito alla macchina da guerra bolognese, Shengelia in avanti. L’assenza di Gentile ha sicuramente contato. Bisognerà ripartire da domani per puntare agli obiettivi.

Le parole di Boniciolli

Al termine della partita, Matteo Boniciolli ci ha tenuto a difendere la squadra dopo la sconfitta: «Sono contento della prestazione che abbiamo fatto. E credo che per tre quarti di partita abbiamo anche offerto a un pubblico esigenze come quella della virtus una pallacanestro più che accettabile. Abbiamo ancora dieci partite, ma credo che con quattro-cinque partite possiamo entrare nei play-off. Da appassionato della pallacanestro, vedere la Virtus giocare è divertente. È stato un grande onore misurarmi con Luca [Banchi, ndr.]».

spot_img
spot_img
spot_img
Daniele Alfano
Daniele Alfano
Laureato in Scienze storiche.
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Le stelle di Belinelli e Abass bloccano i sogni della Givova

spot_imgspot_img

Scafati Basket crolla dopo un’ottima prova alla Segafredo Arena. Le stelle della Virtus hanno frenato i sogni di gloria della squadra di Boniciolli.

Una gara complicata per lo Scafati Basket

La Virtus Segafredo Bologna si impone di forza contro una Givova in calo negli ultimi due quarti di gioco. I padroni di casa impazzano fin dal primo minuto con i vari colpi di Shengelia e Cordinier. Gli ospiti lottano per ritornare in gara con le azioni di Rivers, Pinkins e i muscoli dell’ex della giornata Gamble. La partita si conclude per 94-67 e i dati parlano chiaro dell’andamento della sfida ancor più del tabellino finale.


Potrebbe interessarti anche:


Nonostante Scafati abbia ritrovato un Pinkins in formissima – e forse unica nota positiva del match per i campani – è risultata palese l’inferiorità della squadra campana. Virtus chiude la partita con il 49.2% di precisione sui tiri contro il 45,5% dello Scafati. Anche sui tiri da tre punti, dove Scafati era sulla carta la formazione più preparata, le V nere si impongono con un 36% contro il 23% dei gialloblù. La pressione della squadra di casa è stata tale da fare rimbalzo d’attacco dieci volte contro le quattro dello Scafati.

Anche i singoli deludono. Pinkins a parte, ed escludendo qualche fulminea azione di Gamble, i giocatori di Scafati hanno assistito alla macchina da guerra bolognese, Shengelia in avanti. L’assenza di Gentile ha sicuramente contato. Bisognerà ripartire da domani per puntare agli obiettivi.

Le parole di Boniciolli

Al termine della partita, Matteo Boniciolli ci ha tenuto a difendere la squadra dopo la sconfitta: «Sono contento della prestazione che abbiamo fatto. E credo che per tre quarti di partita abbiamo anche offerto a un pubblico esigenze come quella della virtus una pallacanestro più che accettabile. Abbiamo ancora dieci partite, ma credo che con quattro-cinque partite possiamo entrare nei play-off. Da appassionato della pallacanestro, vedere la Virtus giocare è divertente. È stato un grande onore misurarmi con Luca [Banchi, ndr.]».

spot_img
Daniele Alfano
Daniele Alfano
Laureato in Scienze storiche.
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Le stelle di Belinelli e Abass bloccano i sogni della Givova

spot_img

Scafati Basket crolla dopo un’ottima prova alla Segafredo Arena. Le stelle della Virtus hanno frenato i sogni di gloria della squadra di Boniciolli.

Una gara complicata per lo Scafati Basket

La Virtus Segafredo Bologna si impone di forza contro una Givova in calo negli ultimi due quarti di gioco. I padroni di casa impazzano fin dal primo minuto con i vari colpi di Shengelia e Cordinier. Gli ospiti lottano per ritornare in gara con le azioni di Rivers, Pinkins e i muscoli dell’ex della giornata Gamble. La partita si conclude per 94-67 e i dati parlano chiaro dell’andamento della sfida ancor più del tabellino finale.


Potrebbe interessarti anche:


Nonostante Scafati abbia ritrovato un Pinkins in formissima – e forse unica nota positiva del match per i campani – è risultata palese l’inferiorità della squadra campana. Virtus chiude la partita con il 49.2% di precisione sui tiri contro il 45,5% dello Scafati. Anche sui tiri da tre punti, dove Scafati era sulla carta la formazione più preparata, le V nere si impongono con un 36% contro il 23% dei gialloblù. La pressione della squadra di casa è stata tale da fare rimbalzo d’attacco dieci volte contro le quattro dello Scafati.

Anche i singoli deludono. Pinkins a parte, ed escludendo qualche fulminea azione di Gamble, i giocatori di Scafati hanno assistito alla macchina da guerra bolognese, Shengelia in avanti. L’assenza di Gentile ha sicuramente contato. Bisognerà ripartire da domani per puntare agli obiettivi.

Le parole di Boniciolli

Al termine della partita, Matteo Boniciolli ci ha tenuto a difendere la squadra dopo la sconfitta: «Sono contento della prestazione che abbiamo fatto. E credo che per tre quarti di partita abbiamo anche offerto a un pubblico esigenze come quella della virtus una pallacanestro più che accettabile. Abbiamo ancora dieci partite, ma credo che con quattro-cinque partite possiamo entrare nei play-off. Da appassionato della pallacanestro, vedere la Virtus giocare è divertente. È stato un grande onore misurarmi con Luca [Banchi, ndr.]».

Daniele Alfano
Daniele Alfano
Laureato in Scienze storiche.
spot_img

Notizie popolari