lunedì 20 05 24
spot_img
HomeSportCICLISMOAltro piazzamento tra i migliori 10 per Albanese al Giro
spot_img

Altro piazzamento tra i migliori 10 per Albanese al Giro

spot_img
spot_img

Dopo un paio di incursioni tra le ruote veloci, Vincenzo Albanese è tornato al primo amore: le fughe. Il «salernitano di Toscana» in evidenza nella tappa di Bergamo.

Vincenzo Albanese 9° nella tappa di Bergamo

Un altro risultato di qualità per Vincenzo Albanese sulle strade del 106° Giro d’Italia.

Il 26enne nato a Laviano e cresciuto a Oliveto Citra si è piazzato 9° nella 15ª tappa (Seregno-Bergamo, 195 km), seppure con un ampio distacco (4’13”) dallo statunitense Brandon McNulty (UAE Emirates), che ha battuto in una incertissima volata l’irlandese Ben Healy (EF-EasyPost) e l’italiano Marco Frigo (Israel Premier Tech), che ha cercato il colpo a sorpresa dopo essere rientrato sui primi due in discesa.

Scortato dal suo compagno di squadra Francesco Gavazzi, Albanese si è inserito nella fuga a 17 che ha occupato la scena fin dal via, restando agganciato ai migliori – compresi l’olandese Bauke Mollema (Trek-Segafredo), vincitore di un Giro di Lombardia nel 2019, e il colombiano Einer Rubio (Movistar), a segno sul traguardo in quota di Crans Montana – fino alle prime rampe del GPM di Valpiana, posizionato ai -40 dall’arrivo.

Il corridore metà campano, metà toscano è poi riuscito a conservare un buon margine (2’40”) sugli uomini di classifica, che hanno inscenato qualche timido allungo soltanto sull’ultima rampa di giornata, la Boccola.


Potrebbe interessarti anche:


Quinto piazzamento nei 10 per il corridore della Valle del Sele

Con questo risultato, Albanese ha ottenuto la quinta top ten dall’inizio del Giro: due quarti posti a Melfi e Lago Laceno, un 6° nella volata di Tortona e un 7° a Napoli in un altro testa a testa con i velocisti.

Subito dopo il giorno di riposo, la carovana rosa ripartirà martedì da Sabbio Chiese (Brescia) per arrampicarsi sul Monte Bondone dopo 203 km che dovrebbero smuovere una volta per tutte la classifica – guidata dal francese Bruno Armirail (Groupama-FDJ) – se non altro perché il menu prevede altre tre salite prima dell’auspicabile redde rationem finale.

spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.

Notizie popolari