mercoledì 24 07 24
spot_img
HomeSalernitanaVentura in conferenza pre Livorno: “Domani partita complicata”
spot_img

Ventura in conferenza pre Livorno: “Domani partita complicata”

spot_img
spot_img

Conferenza stampa pre match per mister Gian Piero Ventura in vista della partita di domani pomeriggio in casa contro il Livorno.

Ventura: “Affrontiamo una squadra affamata”

La Salernitana domani affronterà il Livorno alle ore 15 allo stadio Arechi. Gara valida per la 25ª giornata del campionato di Serie BKT. La Salernitana è reduce dalla sconfitta di Verona col Chievo, preceduta da un periodo positivo grazie ai dieci punti racimolati in quattro partite di fila. Di contro i granata troveranno la compagine allenata dall’ex bandiera Roberto Breda, a caccia di punti preziosi per la disperata rimonta salvezza. 

L’emergenza ritorna?

«Non condiziona le nostre aspettative. In passato l’abbiamo già affrontata e quindi domani agiremo di conseguenza. Come problema muscolare c’è solo il problema di Curcio. Cicerelli ha un problema al ginocchio. Ci sono problemi sicuramente in generale. Ci sono periodi in cui siamo in 23 e altre 15 ma siamo abituati. Ovviamente le perdite di Akpa e Lombardi sono perdite importanti. Le emergenze ci portano a delle situazioni che anche volendo non possiamo cambiare».

Ballottaggio in attacco e chance per Capezzi?

«Io ho già deciso ma non lo dico. Sicuramente gioca Djuric e forse anche Jallow, a centrocampo possibile Capezzi».

La sconfitta di Verona?

«E’ stata condizionata per l’ennesima volta da una decisione che, per esempio, il rigore non c’era. Ha condizionato questa direzione però siamo reduci da vittorie importanti pur non essendo una squadra schiacciasassi. Siamo una squadra che ha fatto un mese buono e nel secondo tempo di Trapani siamo un pò andati in calo. Lombardi si è fatto male ad esempio dopo aver fatto tanto. Siamo una squadra che sta lavorando per centrare degli obiettivi che si è prefissata. Dopo Spezia e il secondo tempo di Trapani abbiamo capito che dobbiamo essere compatti e agire da squadra. Abbiamo giocato, siamo stati non sempre compatti però dobbiamo imparare a capire che ci devono essere sempre margini di crescita».

Che partita sarà contro il Livorno?

«E’ una partita complicata perché troveremo una squadra con la bava alla bocca. Vincendo cambierebbero un pò di cose. Siamo quasi a marzo e quindi i risultati iniziano a contare. Una partita difficile sotto mille aspetti. Purtroppo in Serie B funziona così, sbagli una partita e sei giu, vinci e sei in alto. Piano piano dovremmo essere sempre più protagonisti anche con i miei uomini. E’ una piccola tappa perché stiamo lavorando anche sul gioco e su quello che vogliamo fare per Salerno. Tra un mese vedremo dove saremo».

Heurtaux, Curcio e Cicerelli?

«Cicerelli è un discorso che va approfondito perché ieri stava quasi bene e oggi no. Curcio e Heurtaux hanno comunque situazioni diverse».

Come si sente ad oggi?

«Sono soddisfatto per il lavoro fatto e per la volontà che vedo nei miei giocatori. Soddisfatto per i gol fatti ma meno per quelli che non abbiamo fatto o per quelli magari non dati. Abbiamo lasciato più di quattro punti per tanti motivi e ad oggi forse saremmo secondi. Questo gruppo ha lavorato e ha dato ad oggi. Domani vediamo che tipo di approccio e che tipo di partita sarà. Riuscire a centrare la partita di domani significherebbe andare a Frosinone contro una squadra allestita per vincere. Ovviamente se domani vinci affronti Frosinone in un modo. La parola che devo dire a questo gruppo è “grazie” perché nonostante la caduta tutto non era chiuso in definitiva».

A mercato finito, e senza Kalombo, ad oggi si sente senza terzino destro?

«Sono una persona che non si guarda mai indietro».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari