martedì 27 09 22
HomeFrontpageVentennale Feldi Eboli: presentazione della rosa dei vice-campioni d'Italia

Ventennale Feldi Eboli: presentazione della rosa dei vice-campioni d’Italia

- Advertisment -spot_img

Si è tenuta questa sera la presentazione della Feldi Eboli per la stagione 2022-2023, svolta in occasione del ventennale dalla fondazione della società.

Personalità di spicco in prima fila per la Feldi Eboli

Il primo ad intervenire durante la cerimonia è il sindaco di Eboli Mario Conte: «La Feldi porta entusiasmo a tutta la città e per questo vi siamo grati» e poi sul lato tecnico «Bisogna tuttavia stare attenti ai dettagli, se l’avessimo fatto oggi avremmo anche altro da festeggiare. Forza Eboli! Forza Feldi».


Potrebbe interessarti anche:

Interviene poi il presidente Di Domenico: «Sono molto scaramantico, ma devo essere onesto: questa stagione conclusa è stata ricca di emozioni dentro e fuori dal campo, arrivando ad un soffio dallo scudetto tenendo sempre il petto all’infuori da veri ebolitani. L’abbiamo fatto in primis per la nostra terra, grazie all’entusiasmo dimostrato dalla gente a cui chiedo di essere in prima fila a sostenere perché la Feldi è di tutti! Chiedo inoltre di vivere la prossima stagione insieme. Obiettivo? Sappiamo cosa fare ma non lo dico».

A seguire, il commento del consigliere della regione Campania Luca Gascone: «Grazie a te, Gaetano, per aver portato lustro alla città grazie alle tue qualità di spicco: passione, concretezza e volontà».

Patron Di Domenico sul discorso partnership

«Quella dei partner è sempre stata una via difficile da percorrere, ma devo ammettere che con amici ed amici di amici siamo stati in grado di far crescere il lato marketing e lo dimostrano i tanti sponsor sulla nostra maglia» commenta il presidente della Feldi Eboli, che poi aggiunge: «…è soddisfacente ricevere dei “sì, noi ci siamo” da parte dei nostri sponsor. Abbiamo tante sinergie».

Uno sguardo alla cantera

Per quanto riguarda la scuola calcio, dopo una breve introduzione da parte del presidente Di Domenico, la parola passa a Cesare Di Palma e ad Emilio Masala. «Grazie all’amicizia con i responsabili del settore scuola calcio siamo alla 17ª stagione. Un plauso alla loro professionalità» annuncia fieramente il patron rossoblù.

«Abbiamo già raggiunto un ottimo numero di iscritti tra new entry e fedelissimi, il che ci riempie di orgoglio. Evidentemente ispiriamo fiducia. Grazie ai genitori che ci scelgono ogni anno; colgo infine l’occasione per presentare i responsabili tecnici che rendono possibile tutto ciò: Enzo Bruno, Mariantonia Landi e Giada Delli Bovi» le parole in merito di Cesare Di Palma, responsabile della scuola calcio e della scuola futsal. «Ci scelgono perché passiamo un bel messaggio sociale, concordo con Cesare: siamo responsabili e seri e veniamo scelti per questo» il commento finale di Di Domenico, con cui cala il sipario sul discorso cantera.

La presentazione della prima squadra della Feldi Eboli

La prima parola è ovviamente affidata al tecnico panchina d’oro dello scorso anno, Salvo Samperi: «Ringrazio lo staff tecnico e sanitario da un lato, i ragazzi dall’altro, siete stati fondamentali nella cavalcata della scorsa stagione». Inizia poi la presentazione dei giocatori che difenderanno i colori rossoblù nella prossima stagione; il primo ad essere presentato è Carlos Dal Cin, accolto dal boato del pubblico. Il secondo è il portiere Samuele Glielmi, prodotto della cantera foxes convocato in nazionale Under-19. In ordine, si procede con: Marco Pasculli, il neo-acquisto Venacio, il cannoniere Vavà, Vincenzo Caponigro, classe ’97 cresciuto dalla società ebolitana, Fabricio Calderolli. È il turno poi di un altro nuovo innesto, Lucas Da Silva, del veterano Fantecele, del canterano Mario Viscido e di due delle colonne portanti della scorsa stagione, Luizinho e Selucio.

Infine, vengono presentati Lucas Baroni, e i due assenti di serata: Nicolò Pieri, diciannovenne impegnato con la nazionale maggiore e Guilhermao, 22enne brasiliano dal grande talento, che ha ricevuto in eredità la casacca numero 10 del connazionale Rodrigo Trentìn.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: