lunedì 20 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSalernitanaSalernitana-Spezia. TOP & FLOP del match dell'Arechi

Salernitana-Spezia. TOP & FLOP del match dell’Arechi

TOP & FLOP di Salernitana-Spezia. La nostra valutazione di Sofian Kiyine.

Facile individuare in Sofian Kiyine l’uomo della provvidenza di questo Salernitana-Spezia. Il giovane italo-belga-marocchino (ben tre cittadinanze), mentre si scalda guarda la curva, poi entra in campo intorno al 10′ e tutto ciò che conta è solo il rettangolo verde. Gioca ogni pallone con eleganza e leggerezza. Spacca la partita e mette pace nel cuore dei presenti; nel secondo tempo, detta il passaggio in profondità ad Odjer, danza sul pallone sulla linea di fondo e pennella al centro per Vitale. Poco importa se poi il tiro dell’ex Napoli diventa un passaggio per Peter Pan Rodriguez, nel frattempo lui, Sofian Kiyine si è presentato all’Arechi con la personalità dei grandi, ovvero ciò che serve per reggere la pressione del principe degli stadi. Vent’anni?! Davvero?! TOP

TOP & FLOP di Salernitana-Spezia. La nostra valutazione di Boris Radunovic.

Difesa sotto accusa ultimamente, sette gol non sono pochi per una difesa acclamata come quella della Salernitana e, se non fosse stato per Boris Radunovic, il passivo sarebbe potuto essere senz’altro più pesante. Dopo tante critiche la porta granata oggi è, invece, rimasta inviolata grazie ad una difesa attenta ma il tallone d’achille è stato il portierone dell’under 21 serba. Se gli attaccanti dello Spezia non segnano lui ci mette una pezza in un paio di uscite nel primo tempo ed all’inizio del secondo in cui è riesce a togliere il pallone dalla testa degli attaccanti spezzini; il resto delle opportunità dei bianchi liguri non si concretizza per buona sorte. Sui due legni colpiti non poteva far niente, obiettivamente tiri imparabili, poi l’attenzione della linea difensiva oggi ha fatto un passo avanti rispetto alle recenti uscite; ci sentiamo di affermare, però, un deciso passetto indietro per Radunovic. Soprattutto nel secondo tempo è apparso timoroso nelle uscite che potevano mettere in piedi la partita per lo Spezia tanto che i calciatori di Gallo ci hanno provato fino all’ultimo, anche sul 2-0 per i padroni di casa; in più di un’occasione i tifosi di casa hanno tirato un sospiro di sollievo. Ribadiamo un piccolo passo indietro per il portiere, nulla di grave per i granata ma un monito ad una maggiore attenzione per Radunovic. Non un gran flop, ma sicuramente il più evidente in un 11 oggi migliore rispetto alle ultime uscite. FLOPpino

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: