domenica, Maggio 16, 2021
Funshopping.it il centro commerciale on line dove acquistare migliaia di prodotti a prezzi scontati
HomeCalcioStadio Simonetta Lamberti: storia e curiosità dell'impianto metelliano

Stadio Simonetta Lamberti: storia e curiosità dell’impianto metelliano

Il campionato di Serie C al momento è fermo causa COVID-19 ma dopo l’esilio di un anno a Castellammare di Stabia, la Cavese a settembre tornerà allo stadio Simonetta Lamberti che al momento è soggetto a lavori di restyling.

Stadio Simonetta Lamberti la casa della Cavese

La Cavese dopo un anno di esilio a Castellammare di Stabia a settembre tornerà al Lamberti. Sono infatti in corso i lavori per rendere lo stadio di Corso Mazzini a norma per i parametri richiesti dalla Serie C.

I lavori a cui è stato soggetto lo stadio sono stati:

  • sostituzione delle torri faro;
  • aggiunti i sediolini nei settori distinti e tribuna;
  • posizionamento delle telecamere, dei tornelli e di altri presidi di sicurezza;
  • rifacimento dei servizi e degli spogliatoi;
  • lavori di sistemazione edilizia dell’impianto già terminati e liquidati;
  • rafforzamento per la tenuta statica del settore Distinti, della Curva Sud e della Curva Nord;

Storia 

Lo stadio di corso Mazzini fu inaugurato il 12 gennaio 1969 in occasione del match tra Cavese e Leonida Gragnano match terminato 0-0. Il progetto fu seguito dall’ingegnere Vittorio Casillo.

Per i primi anni lo stadio non aveva un nome vero e proprio, infatti, era chiamato “stadio Comunale”, ma il 2 aprile 1983 nel corso della gara tra Cavese e Milan di Serie B terminata 2-2, lo stadio è stato intitolato a Simonetta Lamberti. La scelta fu dovuta dal fatto che la piccola Simonetta il 29 maggio 1982 rimase uccisa nel corso di un attentato il cui obiettivo era suo padre, all’epoca procuratore di Sala Consilina. Prima di intitolare lo stadio alla piccola Simonetta si pensava di intitolare lo stadio di Corso Mazzini a Virgilio Levratto, Gino Palumbo o Bruno Mazzotta. Lo stadio al momento una capienza di 7000 posti e con soli 5200 posti omologati ma la sua capienza nel corso negli anni è cambiata, infatti, nella gara tra Cavese e Milan del 2 aprile 1983 si sono recati allo stadio 22000 spettatori record assoluto.

I match internazionali

Lo stadio Lamberti ha ospitato anche vari match internazionali:

  • amichevole contro l’Italia persa per 3-0 nel 1980. In quell’ Italia erano presenti i vari: Zoff, Scirea, Tardelli, Rossi che due anni dopo sarebbero diventati campioni del mondo ai Mondiali di Spagna 1982;
  • gara delle qualificazioni europee under-21 del 1983 nel tra Italia e Cipro gara vinta 3-0. In quella squadra erano presenti calciatori come: Mancini, Vialli e Galderisi;
  • gara delle qualificazioni europee under-21 del 1999 tra Italia e Danimarca finita 3-1 per gli azzurri. Erano presenti quel giorno al Lamberti i vari: Abbiati, Gattuso, Pirlo, Vannucchi, Comandini;
  • amichevole under-19 nel 2012 tra Italia e Portogallo terminata 2-0 per gli azzurrini. In quel match erano presenti: Rugani, Romagnoli, Benassi e un giovanissimo Joao Cancelo ex Juventus ed Inter e ora in forza al Manchester City;

I match con il Napoli

Lo stadio Lamberti ha ospitato anche tre amichevoli con il Napoli. La prima nella stagione 2004-2005 che risulta essere la prima partita della storia del Napoli Soccer di De Laurentiis. La gara terminò con un secco 3-0 degli uomini di Ventura attuale allenatore della Salernitana. La seconda in ricordo di Catello Mari nel 2006, gara vinta 2-0 dagli aquilotti grazie ai gol di Aurino e Sanetti. La terza nel 2009 dove gli aquilotti hanno battuto il Napoli per 2-1 dei vari: Cannavaro, Denis, Hamsik e Lavezzi che giocò il secondo tempo con la maglia numero 10. Si registrò anche un gol di Russotto per il Napoli. Ora il fantasista classe 1988 è un punto fermo della Cavese del presidente Santoriello.

Curiosità

Allo stadio Simonetta Lamberti nel corso degli anni tanti calciatori che giocano o hanno giocato in Serie A hanno calcato il terreno di gioco dello stadio di corso Mazzini.

Calciatori come: Candreva, Insigne, Sau, il compianto Astori, Giampaolo, Parolo, Consigli, Ciano, Pinsoglio, Falcinelli e Fiore. Oltre ai calciatori anche vari allenatori sono venuti a Cava De’ Tirreni da avversari si ricorda: Mondonico, Zeman, Moriero,Di Francesco, Gautieri, Max Allegri ex allenatore della Juventus e infine Maurizio Sarri attuale allenatore della Juventus ed allenatore del Napoli.

Non solo calcio al Lamberti

Il Simonetta Lamberti oltre a seguire le sorti della Cavese è stato anche al centro di importanti concerti.

L’autore di tutto questo era Franco Troiano presidente della Cavese negli anni novanta, deceduto poi nel 2000. Grazie a lui a Cava De’ Tirreni si sono esibiti cantanti dal calibro di:

  • Duran Duran;
  • Bob Dylan;
  • Deep Purple;
  • The Clash;
  • The Cure;
  • Sting;
  • Prince;
  • Tina Turner;
  • Simply Red;
  • Simple Minds;
  • Dire Straits;
  • Spandau Ballet;
  • Vasco Rossi;
  • Zucchero Fornaciari;
  • Claudio Baglioni
  • Francesco De Gregori,
  • Pino Daniele che si esibì con Eric Clapton nel 2011;
  • Pink Floyd;
  • Jovanotti;
  • Pooh;
  • Lucio Dalla;
  • Adriano Celentano;
  • Renato Zero;

Disfida dei Trombonieri

Nel mese di luglio precisamente la prima domenica del mese allo stadio Lamberti si disputa anche la Disfida dei Trombonieri. La Disfida dei Trombonieri, evento storico-folcloristico che rievoca l’aiuto dato dai cavesi al re di Napoli Ferdinando  d’Aragona nella battaglia di Sarno del 1460. Il sovrano, per riconoscenza, inviò alla “Università de la Cava” una lettera con cui si dichiarava disponibile ad esaudire tutte le richieste del popolo amico e, in allegato, la cosiddetta Pergamena bianca, completa della sua firma e dei sigilli, nella quale i cavesi avrebbero potuto scrivergli cosa gradivano. I cavesi non compilarono mai il documento che è tuttora conservato intatto nel comune.

I trombonieri dei quattro distretti aragonesi (Pasculano, Mitiliano, Sant’Adiutore e Corpo di Cava) si cimentano, un gruppo alla volta, in batterie di sparo con il trombino davanti ad una giuria di esperti che valuta la velocità di caricamento, la precisione e lo stile dei concorrenti secondo un rigoroso e dettagliato regolamento. Alla fine della Disfida vengono consegnati i premi “Città fedelissima” e soprattutto, la leggendaria Pergamena bianca, che il casale vincente conserverà fino all’edizione successiva.


  • Roberto Insigne e Joao Cancelo nella gara tra Italia e Portogallo del 2012

  • Italia- Portogallo under-19 del 2012

  • Lavezzi con la numero 10 del Napoli nel 2009 al Lamberti

  • locandina Cavese-Milan del 2 aprile 1983

 

  • Pavone e Baresi nella gara del 1983 tra Cavese-Milan
Ugo D'Amico
Ugo D'Amico
Studente universitario, classe 1996. Si avvicina al calcio sin da bambino, seguendo svariate squadre della provincia salernitana e non. Dal 2019 diventa redattore di SalernoSport24. A lui l'incarico di raccontare le gesta delle squadre salernitane che militano in Serie C e in Serie D.
- Advertisment -Maurizio Basso candidato a sindaco di Salerno

SpiritoPelletterie.it lo store on line di borse ed accessori di pelletteria dei marchi Piquadro, Gabs, Trussardi, Kway, Emporio Armani

Grill House Salerno - braceria e birreria a Salerno consegna a domicilio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Most Popular

Recent Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: