giovedì 05 05 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeFrontpageStadio "Bentegodi", la prossima tappa della Salernitana

Stadio “Bentegodi”, la prossima tappa della Salernitana

La Salernitana torna allo stadio “Bentegodi” per sfidare l’Hellas Verona. Scopriamo la storia della struttura che ospiterà i granata nella 21ª giornata di A, e le sfide più emozionanti del Cavalluccio disputate nella terra di Romeo e Giulietta.

Lo stadio di Verona, un modello di architettonica

Il “Bentegodi” fu realizzato dall’ingegnere Leopoldo Baruchello. Inaugurato nel 1963, in occasione di Hellas Verona-Venezia, rappresenta il primo stadio in parte coperto d’Italia. Il nome dello stadio è attribuito a Marcoantonio Bentegodi, benefattore dello sport veronese.

stadio-bentegodi-verona
Stadio di Verona, il “Bentegodi” | ph: tripadvisor.it

Presenta uno spazio dedicato alla pista d’atletica, tuttavia rimosso nel 2010. Un’importante innovazione è l’impianto fotovoltaico, caratteristica, che rende lo stadio di Verona tra i migliori per risparmio energetico. Nel 2016 la proposta di un piano di rinnovamento strutturale è stato abbandonato, complice la non assegnazione degli europei all’Italia.

stadio-bentegodi-verona
Stadio di Verona, il “Bentegodi” | ph: tripadvisor.it

La Salernitana allo stadio Bentegodi contro l’Hellas Verona

Il club gialloblù ha ospitato 21 volte i granata. Il bilancio delle sfide è notevolmente a favore della squadra di casa. Sono dodici i successi ottenuti dal Verona, sette i pareggi e solo due le vittorie della Salernitana.

stadio-bentegodi-verona
Stadio di Verona, il “Bentegodi” | ph: tripadvisor.it

Da menzionare il successo del 1955, quando il Cavalluccio espugnò per la prima volta il “Bentegodi”. La partita finì 0-1 grazie al gol di Fioravanti. Tuttavia il successo più importante nello stadio scaligero è arrivato nel 1998, quando la Salernitana s’impose per 0-2 sul Verona. I marcatori di quella sfida furono Greco e Kolousek.

Da dimenticare, invece, la sfida d’andata dei play-off del 2011. In quella partita il Verona vinse 2-0, con la doppietta di Ferrari. A nulla valse la vittoria dei granata per 1-0 a Salerno, che pose fine al sogno di ritornare in Serie B.

stadio-bentegodi-verona
Stadio di Verona, il “Bentegodi” | ph: tripadvisor.it

L’ultima vittoria nel segno di Kolousek

L’ultima vittoria della Salernitana risale alla stagione 1997-1998. Nell’anno della promozione, i granata, guidati da Delio Rossi affrontano il Verona di Luigi Cagni. La gara è contraddistinta da tensioni fuori dal campo: si verificano scontri che costringono il direttore di gara a sospendere momentaneamente il match.

Nonostante le tensioni, la Salernitana non si lascia influenzare e al 10′ della ripresa trova il vantaggio con Greco. Sebbene il Verona cerchi disperatamente di riacciuffare il pareggio, il cavalluccio non demorde. Delio Rossi, a 7′ dalla fine, sostituisce il centrocampista G. Tedesco con il difensore Franceschini. Mossa che da ragione al tecnico romagnolo, perché la Salernitana mantiene il pareggio e, al 91′, Kolousek realizza lo 0-2 che chiude la partita.

Da segnalare come la vittoria di Verona diede le giuste motivazioni per poi vincere il campionato. Il Venezia perde a Genova e ciò permette alla Salernitana di conquistare il primo posto in solitaria. L’auspicio è quello della vittoria, così che, come 24 anni fa, i granata si possano rilanciare in un’altra impresa: quella della salvezza.


Potrebbero interessarti anche:

- Advertisment -SInfissi a Salerno con lo sconto del 50% ecobonus e se acquisti anche le porte Finmaster offre uno sconto del 50%

Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Grill House Salerno - braceria e birreria a Salerno consegna a domicilio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: