martedì 23 07 24
spot_img
HomeSportBASKETSirio Salerno, intervista a coach Visnjic dopo la promozione in A2
spot_img

Sirio Salerno, intervista a coach Visnjic dopo la promozione in A2

spot_img
spot_img

Dopo la promozione in A2 della Sirio Salerno, abbiamo intervistato coach Njegos Visnjic in occasione dell’incontro con il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli che ha consegnato una targa.

L’intervista al coach Njegos Visnjic

Ieri mattina il primo cittadino di Salerno, Vincenzo Napoli, ha ricevuto nel palazzo comunale la squadra e lo staff della Sirio Salerno per fare i complimenti alle granatine per lo strepitoso traguardo raggiunto, al termine di una cavalcata incredibile fatta da 30 partite ufficiali e altrettante vittorie. Il sindaco ha, inoltre, consegnato una targa al presidente Angela Somma a nome dell’amministrazione che ha, invece, donato una maglia celebrativa.

Così abbiamo colto l’occasione per intervistare il coach Njegos Visnjic per parlare della promozione in A2. Ricordiamo che Visnjic è nella top 20 dei cestisti più prolifici di sempre nella pallacanestro italiana e ha smesso di giocare all’età di 43 anni. Quella con le granatine è la prima esperienza da allenatore, ma questo non deve confondere i lettori perché il coach ha un passato cestistico di tutto rispetto che ha sicuramente influito nella conquista della promozione.


Ti potrebbero interessare anche:


L’intervista

Possiamo finalmente festeggiare la promozione in A2 dopo 7 anni. Possiamo parlare di promozione al debutto visto che si tratta della prima esperienza da allenatore dopo una lunga carriera da giocatore. Come ci si sente?

Sono soddisfatto, questo primo anno ci ha dato tanto entusiasmo. Ora dobbiamo continuare a crescere e portare risultati. Sarà difficile replicare lo stesso risultato (30 vittorie su 30), ma sicuramente otterremo soddisfazioni. 

È stato un campionato immacolato con 30 vittorie su 30. Qual è stata la carta vincente della squadra?

Quando prefissi degli obiettivi che sono chiari e condivisi, questi diventano come delle autoprofezie. Noi non abbiamo fatto altro che seguire questa onda di autoprofezia. 

Quanto questa squadra potrà dire la sua anche in serie A2?

Dal mio punto di vista, quest’anno abbiamo svolto un ottimo lavoro che porteremo avanti anche in A2. Adesso è il momento di un briefing finale per capire come ridurre il costo energetico che abbiamo impiegato durante il campionato e renderlo più funzionale. 

Chi è Njegos Visnjic, coach della Sirio Salerno

Njegos Visnjic è un ex cestista nato il 26 febbraio 1979 a Foca. Il coach serbo ha alle spalle una grande esperienza nelle minors italiane e vanta ben 18 campionati vinti. Il suo percorso cestistico ha avuto inizio in Italia a Melfi, nel 2001-02 in serie C, per poi trasferirsi nei tre anni successivi a San Severo, Foggia e Lucera, dove ha chiuso la stagione con ben 25 punti di media a gara.

Nel 2006 è a Trino (Serie C), in Piemonte, dove tra regular season e playoff, ha messo a segno 34 punti di media a partita, con 10 prestazioni da almeno 40 punti. Nel 2007-08 è il momento della firma con Novara dove ha chiuso a 31 di media, per poi passare nelle ultime giornate di campionato, ai Draghi Novara in A2. Poco dopo Visnjic è tornato a dominare le Minors ed è stato il turno di Meda, Agropoli, Benevento e Maddaloni. In Campania ha ottenuto 3 promozioni consecutive in C1 con altrettanti titoli di capocannoniere.

Nel 2012 ha abbracciato la causa del Cilento Basket Agropoli in D e in pochi anni è riuscito a portare la formazione campana dalla D alla A2. Nel 2018/19 ha firmato dapprima alla HSC Roma, per poi trasferirsi a Salerno (Virtus Arechi), dove è rimasto fino al termine della stagione 2019/20.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari