lunedì 30 01 23
HomeEditorialeSfida d'alta quota col Chievo all'Arechi

Sfida d’alta quota col Chievo all’Arechi

- Advertisment -spot_img

Seconda giornata di ritorno in programma nel campionato cadetto. La Salernitana oggi ospiterà il Chievo all’Arechi, dove cercherà di incrementare il proprio bottino di punti.
Castori, a fronte delle ennesime quotazioni scettiche dei bookmakers nei confronti della sua formazione, ha grande fiducia nel gruppo malgrado le assenze di Kupisz e Durmisi, fermi ai box per noie muscolari post Reggio Calabria. In rampa di lancio il rientrante Casasola e l’ultimo arrivato in difesa (ed ex) Jarosyzcki.
Partita dall’alto coefficiente di difficoltà. Sono in risalita le azioni del Chievo in ottica di possibile lotta al vertice per la promozione in massima serie. La squadra di Aglietti, dopo un avvio balbettante, sta vivendo un periodo positivo ed è in recupero in classifica. Attualmente i gialloblù affiancano la Salernitana ed il Monza alle spalle della capolista Empoli.
Al volitivo ed intraprendente 4-4-2 ospite il trainer di Tolentino opporrà il solito canovaccio tattico: 3-5-2 ma con maggior fantasia grazie al probabile impiego di Anderson che avrebbe licenza di agire tra le linee. Cicerelli e Gondo, entrambi non al meglio, potranno essere armi solo a partita in corso. Da scoprire il tanto discusso attaccante Kristoffersen, che ha alimentato non poche polemiche sulle modalità della campagna rafforzamento della Salernitana nel reparto offensivo.
Il Chievo verrà a Salerno con il coltello tra i denti con la carica giusta per poter vendicare il KO dell’andata al Bentegodi, durante il quale i padroni di casa reclamarono la non concessione di due penalty. Questa però sarà un’altra partita, un’altra storia, un altro film da novanta minuti intensi. La Salernitana non può deludere.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari