venerdì 14 06 24
spot_img
HomeSalernitanaSerie B, secondo verdetto: Livorno aritmeticamente in C
spot_img

Serie B, secondo verdetto: Livorno aritmeticamente in C

spot_img
spot_img

Annus horribilis per il Livorno che tra una cessione societaria mancata e l’allontanamento di alcuni giocatori cardini, ora ha visto recapitarsi l’aritmetica retrocessione in Serie C.

Livorno retrocesso in Serie C

Volendo tirare le somme, il campionato del Livorno è stato deludente dall’inizio alla fine. Ieri, alla 33ª giornata del campionato di Serie B, è arrivata la sconfitta e l’ufficiale aritmetica retrocessione in Serie C dopo la sfida contro la Cremonese. Sconfitta all’ultimo istante per il gruppo Spinelli che ha condannato la compagine di Filippini alla Serie C. Dai cambi di panchina (ben tre) al ritorno di Breda nuovamente esonerato, alle trattative anonime per la cessione del club con Yousif, fino ad arrivare al triste epilogo di qualche settimana fa con il patron amaranto che ha deciso di non prolungare i contratti a 18 tesserati.

Nemmeno l’arrivo di Antonio Filippini ha sancito un miracolo, in termine sportivo. Per lui quattro sconfitte e una sola vittoria, sintomo di un equilibro di squadra praticamente inesistente. Il borsino del Livorno è ricco anche di qualche harakiri di troppo in casa. Quello con la Salernitana, ad esempio, nonostante il doppio vantaggio o quello clamoroso col Chievo.

Particolare apprensione da parte dei tifosi e su ciò che riserverà il futuro. Aldo Spinelli non è certo di continuare a reggere il timone della società amaranto. La non cessione all’imprenditore libano-olandese Yousif ha gettato nell’incertezza la piazza livornese. Come riporta il sito livornotoday.it c’è anche l’ipotesi di consegnare il pacchetto Livorno direttamente al sindaco della città in attesa di scenari migliori. “Nel mezzo a una stagione da dimenticare, forse la peggiore in assoluto dell’era Spinelli, c’è la volontà del patron amaranto di abdicare dopo 21 anni al timone della società di via dell’Indipendenza. Mai come quest’anno il presidente ha dimostrato di voler davvero passare la mano, aspettando speranzoso possibili sviluppi da trattative improbabili” conclude il portale livornese.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari