venerdì 18 11 22
HomeFrontpageSerie A ai Mondiali: Salernitana rappresentata da tre giocatori

Serie A ai Mondiali: Salernitana rappresentata da tre giocatori

- Advertisment -spot_img

La Salernitana si presenterà ai nastri di partenza dei Mondiali in Qatar con ben tre giocatori. Un traguardo impensabile almeno fino ad un paio di anni fa e che ora è diventato realtà, a testimonianza della crescita che ha interessato la società campana negli ultimi tempi. Com’è il raffronto con il resto della Serie A? Andiamo ad analizzarlo subito.

Le convocazioni delle prime sette classificate

La Juventus è la squadra di Serie A che ha avuto il maggior numero di convocazioni per i Mondiali in Qatar. Su 70 giocatori convocati dal nostro campionato, ben 11 sono stati i giocatori bianconeri chiamati dai rispettivi ct delle Nazionali che, ahinoi, prenderanno parte alla competizione.

Nonostante siano rimasti a casa pezzi da novanta come Paul Pogba, Juan Cuadrado, Leonardo Bonucci e Federico Chiesa, la Vecchia Signora si è consolata con le convocazioni di diversi elementi. Basti pensare a Bremer, Alex Sandro e Danilo che saranno presenti con il Brasile, passando per la Serbia con Kostic e Vlahovic. Senza dimenticare l’Argentina, rappresentata da Di Maria e Paredes, e la Polonia, affidate ai guantoni di Szczesny e al mancino di Milik. Rappresentanze anche per Stati Uniti e Francia affidate a, rispettivamente, McKennie e Rabiot.


Ti potrebbero interessare anche:


Al secondo posto, si sono piazzate le milanesi Milan e Inter. Entrambe le squadre hanno mandato in Qatar sette calciatori a testa. I campioni d’Italia in carica si sono ritrovati con Theo Hernandez e Giroud convocati dalla Francia (con Maignan lasciato a casa per infortunio), Rafael Leao dal Portogallo e Kjaer dalla Danimarca. Da contorno ci sono anche le convocazioni di Dest con gli Stati Uniti, Ballo-Touré con il Senegal e De Ketelaere con il Belgio. L’Inter risponde con De Vrij e Dumfries chiamati dall’Olanda, Correa e Lautaro Martinez dall’Argentina, Brozovic dalla Croazia, Onana dal Camerun e Lukaku dal Belgio.

Il Napoli capolista ha prestato alle Nazionali in Qatar cinque calciatori per cinque selezioni diverse: Kim alla Corea del Sud, Oliveira all’Uruguay, Zambo Anguissa al Camerun, Zielinski alla Polonia e Lozano al Messico.

Quattro giocatori a testa, invece, per Roma e Atalanta. I tra i giallorossi partecipano Rui Patricio (Portogallo), Viña (Uruguay), Zalewski (Polonia) e Dybala (Argentina). Per la Dea, invece, ci saranno Maehle (Danimarca), Pasalic (Croazia), Koopmeiners e De Roon (Olanda). La Lazio di Sarri, quarta forza del campionato a pari merito con l’Inter, si ritrova soltanto con due convocati: Vecino (Uruguay) e Sergej Milinkovic-Savic (Serbia).

Salernitana ai Mondiali: ha più convocati della Lazio

Analizzata la situazione delle “sette sorelle”, dove si colloca la Salernitana? Con tre convocati, i granata si pongono addirittura al di sopra della Lazio e con un convocato in meno rispetto a Roma e Atalanta. Dylan Bronn (Tunisia), Krzysztof Piątek (Polonia) e Boulaye Dia (Senegal) “difenderanno” il vessillo granata in terra qatariota.

Tra le medio-piccole, soltanto Torino, Fiorentina ed Hellas Verona hanno fatto meglio della Salernitana. Il Toro ne ha portati in Qatar addirittura cinque, come il Napoli: Vlasic (Croazia), Ricardo Rodriguez (Svizzera), Vanja Milinkovic-Savic, Radonjic e Lukic (Serbia). Cinque anche per la Fiorentina: Nico Gonzalez (Argentina), Zurkowski (Polonia), Amrabat (Marocco), Milenkovic e Jovic (Serbia). Quattro, invece, saranno coloro che rappresenteranno l’Hellas al Mondiale, al pari di Roma e Atalanta: Hrustic (Australia), Hongla (Camerun), Lazovic e Ilic (Serbia).

La Sampdoria fanalino di coda in Serie A, invece, ha eguagliato la Salernitana con tre convocazioni: Sabiri (Marocco), Djuricic (Serbia) e Bereszynski (Polonia).

Al di sotto dei granata, oltre alla Lazio, troviamo Spezia (Kiwior con la Polonia e Ampadu con il Galles, con la defezione all’ultimo secondo di Dragowski) e Bologna (Aebischer con la Svizzera e Skorupski con la Polonia) con due convocati. Sassuolo (Erlic con la Croazia), Cremonese (Vasquez con il Messico) e Udinese (Ebosse con il Camerun) hanno addirittura un convocato a testa, mentre sono rimaste a “ranghi completi” Empoli, LecceMonza con zero convocazioni.

Fuori classifica, possiamo trovare addirittura tre convocazioni ai Mondiali provenienti dalla nostra Serie B: si trattano di quelle di Kamil Glik (Benevento) per la Polonia, di Fran Karacic (Brescia) per l’Australia e di Walid Cheddira (Bari) per il Marocco.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: