giovedì 22 02 24
spot_img
HomeCalcioScamacca trascina la Dea, gioia in extremis per la Lazio | Risultati...
spot_img

Scamacca trascina la Dea, gioia in extremis per la Lazio | Risultati e classifiche

spot_imgspot_img

Venerdì 27 ottobre è parte la 10ª giornata del campionato di Serie A 2023-2024. Prima l’anticipo del tra Genoa e Salernitana, poi la chiusura con il doppio posticipo del lunedì.

Serie A: le partite della 10ª giornata

Gli incombenti sedicesimi di finale di Coppa Italia hanno influito sul programma della 10ª giornata di campionato di massima serie.

Ad aprire le danze, alle ore 20:45 di venerdì, un fondamentale Genoa-Salernitana, in quel di Marassi. Dopo tre partite di astinenza, i liguri sono tornati alla vittoria, grazie alla giocata di Albert Gudmundsson. È stato un match spaccato a metà: il primo tempo ha visto un Genoa predominante, mentre nel secondo è venuta fuori la Salernitana. Tuttavia, nonostante una seconda frazione totalmente di marca granata, i campani non sono riusciti a trovare il pareggio.

Il programma del sabato si apre alle 15 con il derby emiliano tra Sassuolo e Bologna a Reggio Emilia che termina in parità. Sblocca subito a freddo la gara Zirkzee al 3′ ma non finisce il primo tempo che arriva il pareggio dei neroverdi con Boloca. Alle 18, il Torino si ‘prende’ l’aperitivo allo stadia “Via del mare” dove con una rete di Buongiorno nella prima frazione, porta via l’intera posta in palio. Con un gol di Cambiaso al 96′ la Juventus piega il Verona e ritrova la vetta della classifica momentaneamente in attesa delle milanesi.

La domenica di campionato

Il lunch-match di domenica alle 12:30 vedrà protagonisti Cagliari e Frosinone. I sardi riescono a ribaltare una partita già persa e vincendo 4-3, grazie alle reti di Pavoletti che ritrova il gol dopo tantissime giornate. Alle 15, l’Udinese del nuovo mister Gabriele Cioffi pareggia 1-1 con il Monza. Alle 18, c’è stato il primo big-match di giornata: Inter-Roma. Lukaku ritorna per la prima volta a Milano da avversario dei nerazzurri senza, però, riuscire a lasciare il segno. Il gol del suo erede in attacco dell’Inter, Marcus Thuram, consegna i tre punti ai nerazzurri, vittoriosi per 1-0. Alle 20:45, è stata la volta del secondo big-match, quello tra Napoli e Milan. Al “Maradona”, i rossoneri si portano avanti per 2-0 nel primo tempo grazie alla doppietta del redivivo Giroud, ma partenopei riusciranno a rimontare nella ripresa con i gol di Politano e Raspadori.

Le partite del lunedì

I due monday night hanno regalato non poche emozioni. Nel match delle 18:30, una spumeggiante Atalanta ha avuto vita facile contro l’Empoli, riuscendo a marcare un secco 0-3. Protagonista assoluto Gianluca Scamacca che con una doppietta sale a quota quattro reti in campionato.

Trova tre punti pesantissimi anche la Lazio di Sarri. La gara con la Fiorentina è stata tutt’altro che semplice per i biancocelesti con i toscani più volte vicini alla rete nei primi 45′. A risolvere il nodo Fiorentina ci ha pensato Immobile, il quale ha realizzato dal dischetto la rete che ha portato la vittoria su sponda romana.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Scamacca trascina la Dea, gioia in extremis per la Lazio | Risultati e classifiche

spot_imgspot_img

Venerdì 27 ottobre è parte la 10ª giornata del campionato di Serie A 2023-2024. Prima l’anticipo del tra Genoa e Salernitana, poi la chiusura con il doppio posticipo del lunedì.

Serie A: le partite della 10ª giornata

Gli incombenti sedicesimi di finale di Coppa Italia hanno influito sul programma della 10ª giornata di campionato di massima serie.

Ad aprire le danze, alle ore 20:45 di venerdì, un fondamentale Genoa-Salernitana, in quel di Marassi. Dopo tre partite di astinenza, i liguri sono tornati alla vittoria, grazie alla giocata di Albert Gudmundsson. È stato un match spaccato a metà: il primo tempo ha visto un Genoa predominante, mentre nel secondo è venuta fuori la Salernitana. Tuttavia, nonostante una seconda frazione totalmente di marca granata, i campani non sono riusciti a trovare il pareggio.

Il programma del sabato si apre alle 15 con il derby emiliano tra Sassuolo e Bologna a Reggio Emilia che termina in parità. Sblocca subito a freddo la gara Zirkzee al 3′ ma non finisce il primo tempo che arriva il pareggio dei neroverdi con Boloca. Alle 18, il Torino si ‘prende’ l’aperitivo allo stadia “Via del mare” dove con una rete di Buongiorno nella prima frazione, porta via l’intera posta in palio. Con un gol di Cambiaso al 96′ la Juventus piega il Verona e ritrova la vetta della classifica momentaneamente in attesa delle milanesi.

La domenica di campionato

Il lunch-match di domenica alle 12:30 vedrà protagonisti Cagliari e Frosinone. I sardi riescono a ribaltare una partita già persa e vincendo 4-3, grazie alle reti di Pavoletti che ritrova il gol dopo tantissime giornate. Alle 15, l’Udinese del nuovo mister Gabriele Cioffi pareggia 1-1 con il Monza. Alle 18, c’è stato il primo big-match di giornata: Inter-Roma. Lukaku ritorna per la prima volta a Milano da avversario dei nerazzurri senza, però, riuscire a lasciare il segno. Il gol del suo erede in attacco dell’Inter, Marcus Thuram, consegna i tre punti ai nerazzurri, vittoriosi per 1-0. Alle 20:45, è stata la volta del secondo big-match, quello tra Napoli e Milan. Al “Maradona”, i rossoneri si portano avanti per 2-0 nel primo tempo grazie alla doppietta del redivivo Giroud, ma partenopei riusciranno a rimontare nella ripresa con i gol di Politano e Raspadori.

Le partite del lunedì

I due monday night hanno regalato non poche emozioni. Nel match delle 18:30, una spumeggiante Atalanta ha avuto vita facile contro l’Empoli, riuscendo a marcare un secco 0-3. Protagonista assoluto Gianluca Scamacca che con una doppietta sale a quota quattro reti in campionato.

Trova tre punti pesantissimi anche la Lazio di Sarri. La gara con la Fiorentina è stata tutt’altro che semplice per i biancocelesti con i toscani più volte vicini alla rete nei primi 45′. A risolvere il nodo Fiorentina ci ha pensato Immobile, il quale ha realizzato dal dischetto la rete che ha portato la vittoria su sponda romana.

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Scamacca trascina la Dea, gioia in extremis per la Lazio | Risultati e classifiche

spot_img

Venerdì 27 ottobre è parte la 10ª giornata del campionato di Serie A 2023-2024. Prima l’anticipo del tra Genoa e Salernitana, poi la chiusura con il doppio posticipo del lunedì.

Serie A: le partite della 10ª giornata

Gli incombenti sedicesimi di finale di Coppa Italia hanno influito sul programma della 10ª giornata di campionato di massima serie.

Ad aprire le danze, alle ore 20:45 di venerdì, un fondamentale Genoa-Salernitana, in quel di Marassi. Dopo tre partite di astinenza, i liguri sono tornati alla vittoria, grazie alla giocata di Albert Gudmundsson. È stato un match spaccato a metà: il primo tempo ha visto un Genoa predominante, mentre nel secondo è venuta fuori la Salernitana. Tuttavia, nonostante una seconda frazione totalmente di marca granata, i campani non sono riusciti a trovare il pareggio.

Il programma del sabato si apre alle 15 con il derby emiliano tra Sassuolo e Bologna a Reggio Emilia che termina in parità. Sblocca subito a freddo la gara Zirkzee al 3′ ma non finisce il primo tempo che arriva il pareggio dei neroverdi con Boloca. Alle 18, il Torino si ‘prende’ l’aperitivo allo stadia “Via del mare” dove con una rete di Buongiorno nella prima frazione, porta via l’intera posta in palio. Con un gol di Cambiaso al 96′ la Juventus piega il Verona e ritrova la vetta della classifica momentaneamente in attesa delle milanesi.

La domenica di campionato

Il lunch-match di domenica alle 12:30 vedrà protagonisti Cagliari e Frosinone. I sardi riescono a ribaltare una partita già persa e vincendo 4-3, grazie alle reti di Pavoletti che ritrova il gol dopo tantissime giornate. Alle 15, l’Udinese del nuovo mister Gabriele Cioffi pareggia 1-1 con il Monza. Alle 18, c’è stato il primo big-match di giornata: Inter-Roma. Lukaku ritorna per la prima volta a Milano da avversario dei nerazzurri senza, però, riuscire a lasciare il segno. Il gol del suo erede in attacco dell’Inter, Marcus Thuram, consegna i tre punti ai nerazzurri, vittoriosi per 1-0. Alle 20:45, è stata la volta del secondo big-match, quello tra Napoli e Milan. Al “Maradona”, i rossoneri si portano avanti per 2-0 nel primo tempo grazie alla doppietta del redivivo Giroud, ma partenopei riusciranno a rimontare nella ripresa con i gol di Politano e Raspadori.

Le partite del lunedì

I due monday night hanno regalato non poche emozioni. Nel match delle 18:30, una spumeggiante Atalanta ha avuto vita facile contro l’Empoli, riuscendo a marcare un secco 0-3. Protagonista assoluto Gianluca Scamacca che con una doppietta sale a quota quattro reti in campionato.

Trova tre punti pesantissimi anche la Lazio di Sarri. La gara con la Fiorentina è stata tutt’altro che semplice per i biancocelesti con i toscani più volte vicini alla rete nei primi 45′. A risolvere il nodo Fiorentina ci ha pensato Immobile, il quale ha realizzato dal dischetto la rete che ha portato la vittoria su sponda romana.

spot_img

Notizie popolari