mercoledì 22 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSportSerie A2: le dichiarazioni dei protagonisti per gara 2

Serie A2: le dichiarazioni dei protagonisti per gara 2

La Givova Scafati ha reso noto le dichiarazioni dei protagonisti in vista dell’emozionante match di gara 2 della serie di finale contro la Pallacanestro Cantù.

Scafati: le dichiarazioni dei protagonisti

Dopo l’emozionante gara 1, dove i gialloblù hanno confermato il loro potenziale contro una delle corazzate della categoria, ci aspetta una gara 2 emozionante. Infatti, i lombardi dopo l’epilogo negativo della prima sfida avranno preso in qualche modo le misure agli uomini di coach Rossi, innalzando ulteriormente il livello della sfida.

Nanni: “Ci aspetta una battaglia”

Nelle consuete interviste pre-match, l’assistente allenatore dei gialloblù, Francesco Nanni, ha dichiarato: «Siamo contenti di quanto abbiamo fatto in gara uno,  ma dobbiamo metterci tutto alle spalle, analizzare quello che è successo in campo indipendentemente dal punteggio, migliorando le cose che non hanno funzionato sia in attacco che in difesa, consapevoli che anche gli avversari miglioreranno tante cose.

Rispettiamo Cantù e siamo sicuri che scenderanno in campo in gara due con il sangue agli occhi per disputare una gara di grande livello, in linea con il valore della squadra.Ci aspettiamo una battaglia, che vogliamo affrontare con il sostegno dei nostri tifosi, che ci sono stati così vicini in gara uno. Cercheremo di fare del nostro meglio, con l’obiettivo di rimettere in campo la stessa intensità ed energia di gara uno.

Non sappiamo quali saranno le contromosse di Cantù, ma sappiamo che si tratta di una squadra esperta e duttile. Che può mostrare varie soluzioni tattiche differenti, ma con la nostra intensità possiamo superare parecchi ostacoli. Dobbiamo crescere nel corso della serie, gara uno deve essere un punto di partenza».

Anche il centro De Laurentiis, assoluto protagonista sul parquet, ha rilasciato delle dichiarazioni. Affermando che: «Cantù ci ha studiato molto in questa gara uno e sono sicuro che nel prossimo match commetteranno molti meno errori e saranno aggressivi sin dalla palla a due. Hanno capito come attacchiamo e come difendiamo, per cui mi aspetto una Cantù molto più aggressiva e compatta. Ma tutto passerà per le nostre mani, perché se sciorineremo una prestazione fatta di intensità ed energia come in gara uno. Così avremo buone probabilità di andare avanti.

Dovremo stringere di più in difesa e subire molto meno dei 79 punti di gara uno, che in casa nostra sono un po’ tanti. Dobbiamo continuare a limitare i loro esterni, in particolare Allen e Stefanelli, che sono i loro uomini più prolifici. In gara due sono venuti fuori altri due realizzatori, come Bucarelli e Vitali, che non ci aspettavamo, proprio a dimostrazione della bontà dell’organico canturino, che dobbiamo provare in tutti i modi a limitare con un atteggiamento difensivo aggressivo nei confronti di tutti i loro giocatori, evitando di concentrare le attenzioni solo su uno oppure su un altro, visto che tutti possono fare canestro e metterci in difficoltà».

Tutto pronto al palazzetto di Via Della Gloria

Palla a due fissata per il 6 giugno alle 20:45, in una partita che è una vera e propria chiamata alla storia per la squadra scafatese.


Potrebbe interessarti anche:

Serie A2: Scafati vince gara 1 e si porta in vantaggio nella serie contro Cantù

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: