venerdì 24 05 24
spot_img
HomeSportBASKETScafati butta al vento la vittoria contro Trento
spot_img

Scafati butta al vento la vittoria contro Trento

spot_img
spot_img

Infa Lo Scafati Basket esce sconfitto in un match davvero combattuto e che ha regalato tantissime emozioni al pubblico del PalaMangano.

Scafati Basket spreca tutto nei minuti finali

I campani affrontano una bella sfida nel diciannovesimo turno di Serie A. L’esperto coach Caja si affida per lo starting five a Logan e Stone in cabina di regia e a Mian, Pinkins e Thompson per combattere sotto canestro. La Dolomiti Energia risponde con Flaccadori, Conti, Lockett, Grazulis e Atkins.

Il match

Nei primi minuti della contesa le squadre riescono a trovare facilmente la via del canestro, con il punteggio che ne beneficia. Al quinto minuto le squadre sono distanziate solo di 3 lunghezze a favore degli ospiti (7-10). La Givova non molla la presa e riesce con pazienza a trovare il vantaggio al sesto minuto (11-10). Le squadre continuano a rispondersi colpo su colpo per il resto della frazione. Con ritmi così alti il primo quarto si chiude sul punteggio di 19 pari. Complici anche le difese che hanno difficoltà a rodarsi.

Inizia la seconda frazione e le difese sembrano finalmente trovare la quadra. Infatti, ad inaugurare la retina del secondo quarto ci pensa Pinkins dopo più di un minuto. Segue una fase in cui i trentini al quarto minuto riescono ad allungare portandosi in vantaggio di 3 punti (23-26). I gialloblù sono pazienti e grazie anche all’imprecisione di Trento dalla linea della carità, riescono prima a riacciuffare gli avversari e poi a portarsi provvisoriamente in vantaggio al sesto minuto (28-26).

Le aquile nere sembrano meno ispirate del solito e le percentuali di realizzazione sono piuttosto basse.  Tutto ciò porta inevitabilmente ad abbassare il ritmo realizzativo, avvantaggiando i padroni di casa. Infatti Trento riesce a riportarsi in vantaggio a trenta secondi dal termine (29-32), ma Julyan Stone riesce a trovare la bomba da tre che porta i campani in vantaggio sul suono della sirena.

Dopo l’intervallo lungo il copione non cambia: la partita è estremamente equilibrata, con le squadre che si rispondono colpo su colpo. Il punteggio è piantato sul pari dopo due minuti (39-39). Segue una fase in cui Trento riesce a piazzare un parziale di 4 punti portandosi avanti sul 39-43. Rispondono i padroni di casa con una bomba da tre di Rossato a cui segue una di Conti sulla sponda opposta del campo e una gran giocata in post di Atkins che portano i trentini sul massimo vantaggio (42-48) al quinto minuto.

I gialloblù si ricompattano dopo un timeout di coach Caja e prima azzerano il vantaggio e poi passano in vantaggio a due minuti dal termine (52-50). La partita continua equilibrata con le aquile nere che si rifanno sotto nel punteggio, in un quarto che si chiude sul punteggio di 56-55.

L’ultimo quarto inizia con i padroni di casa che viaggiano sull’inerzia del match, che li porta a trovare al terzo minuto un vantaggio di 7 punti. La difesa gialloblù è attenta e riesce ad evitare mismatch e smarcature degli avversari e tutto ciò porta dividendi, con l’attacco delle aquile spesso in affanno, mentre il giro palla dei campani viene premiato dalle percentuali di tiro. Al quinto minuto i padroni di casa sono in vantaggio di sette punti (70-63) e sembrano in pieno controllo del match, con il vantaggio che cresce play-by-play fino al settimo minuto in cui si tocca il +9.

Ed è proprio al settimo minuto che il vento della partita sembra cambiare. Con gli ospiti che rosicchiano il vantaggio, fino a ritrovarsi a -1 a 2 minuti dal termine (74-73). In questi minuti succede di tutto, Spagnolo trova il vantaggio per gli ospiti, Scafati spreca un potenziale gioco da 3 a 20 secondi dal termine  e seguono due liberi di Forray (74-77). I gialloblù sprecano tutto nella rimessa successiva e Trento fa tramontare il match con altri due liberi, allungando sul 74-79.


Potrebbe interessarti anche:


I protagonisti

Il MVP di giornata è di marca trentina e risponde al nome di Matteo Spagnolo che nel clutch si è caricato la squadra sulle spalle. Infatti, con le sue giocate si è reso protagonista della remuntada trentina.

Le altre partite

Con questa sconfitta, Scafati si sorpassare da Treviso, che ha vinto la propria sfida interna con Napoli. Attendendo l’appuntamento di Brindisi di stasera con Verona, al momento la classifica premierebbe la squadra di coach Caja alla salvezza. Tuttavia, occorre un netto cambio di rotta per evitare problematiche.

Classifica
#   Pt G V P
1 EA7 Emporio Armani Milano 30 19 16 4
2 Virtus Segafredo Bologna 30 19 15 4
3 Bertram Derthona 28 19 14 5
4 Carpegna Prosciutto Pesaro 22 19 11 8
5 Openjobmetis Varese 20 19 10 9
6 Dolomiti Energia Trentino 20 19 10 9
7 Happy Casa Brindisi 18 18 9 9
8 Banco Di Sardegna Sassari 18 18 9 9
9 Umana Reyer Venezia 18 19 9 10
10 Pallacanestro Trieste 16 19 8 11
11  NutriBullet Treviso 16 19 8 11
12 Givova Scafati 14 19 7 12
13 GeVi Napoli 14 19 7 12
14 Germani Brescia 14 18 7 11
15 Tezenis Verona 12 18 6 12
16 UNAHOTELS Reggio Emilia 10 19 5 14

 

spot_img
spot_img
spot_img
Osvaldo Luzzi
Osvaldo Luzzi
Salernitano di nascita Laureato in Economia e gestione delle Imprese all'Università degli Studi di Salerno, sono da sempre appassionato di sport, soprattutto di Calcio e Basket.

Notizie popolari