domenica 05 03 23
HomeFrontpageSampdoria-Salernitana, Sousa: "Siamo venuti meno nel palleggio"

Sampdoria-Salernitana, Sousa: “Siamo venuti meno nel palleggio”

- Advertisment -spot_img

Un Paulo Sousa non pienamente soddisfatto del pari raccolto a Marassi contro la Sampdoria. Il tecnico lusitano ha così commentato lo 0-0 odierno in sala stampa.

Paulo Sousa: “Vanno fatti i complimenti alla Samp”

«Abbiamo avuto davanti una squadra organizzata che ha pressato tantissimo. Abbiamo fatto arrivare palloni agli attaccanti, abbiamo avuto diverse occasioni per fare gol, abbiamo vinto tutti i duelli difensivi, ma è mancata precisione nell’uscita dalla pressione avversaria. Ci possono essere partite migliori o meno, ma i ragazzi ci hanno provato fino alla fine. Abbiamo mostrato carenze nel palleggio, così abbiamo inserito un centrocampista in più (Bohinen) nel secondo tempo e così siamo migliorati coprendo maggiore terreno. È mancata decisione nell’ultimo step, ma ai ragazzi vanno fatti i complimenti per la prestazione, così come a Stankovic per l’organizzazione mostrata dalla Sampdoria».

«Non c’è da discutere sul rigore non concesso da Piatek, sono cose che finiscono quando termina la partita e le decisioni vengono sempre prese in buona fede. Potevamo vincere come potevamo perdere, ma il risultato finale è giusto. Secondo me, Piatek non è calato fisicamente, il problema è che noi non siamo riusciti a fare 3-4 passaggi di fila a centrocampo e non è un problema di attaccanti».

«Questo pareggio per me è stato un piccolo passo verso la salvezza. Poteva essere più grande, sì, ma in campo ci vanno anche gli altri e a loro vanno fatti i complimenti perché hanno fatto di tutto per non perdere. Certamente il loro portiere non è stato molto sollecitato, ma abbiamo creato enormi opportunità per fare gol e queste cose ti aiutano a dare morale. La Salernitana è molto abituata a giocare in verticale, ma se non ce lo concedono e manca il palleggio, tutto diventa più difficile. Maggiore e Mazzocchi devono avere maggiore freschezza e loro hanno bisogno ancora di minuti. Dobbiamo comunque prendere per buono il punto preso oggi, anche se dobbiamo migliorare nella nostra proposta di gioco».

«Anche Pirola farà i suoi errori perché fa parte del suo percorso di crescita, ma sta migliorando sia in marcatura che sulla concentrazione. Sta migliorando anche nella decisione e nell’esecuzione delle giocate. Il pareggio tra Spezia e Verona non ha influito sulla nostra prestazione, però dobbiamo migliorare quando ci troviamo sotto pressione nell’approccio alla partita».

«Al momento non possiamo rinunciare al trequartista in più per rinforzare il centrocampo. Abbiamo bisogno di filtro e di lavoro, perché siamo in un momento dobbiamo pensare sia al gioco che al risultato»

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari