martedì 25 06 24
spot_img
HomeFrontpageSalernitana-Verona ultimo atto stagionale in casa. I precedenti sorridono ai granata
spot_img

Salernitana-Verona ultimo atto stagionale in casa. I precedenti sorridono ai granata

spot_img
spot_img

I precedenti tra Salernitana e Verona sorridono ai granata. Sono ben 23 gli incroci tra le due compagini a Salerno. Finora i padroni di casa si sono imposti in 12 occasioni; 5 sono stati i pareggi e 6 i Blitz degli scaligeri. Nell’ultima partita allo stadio “Arechi” la squadra di Colantuono saluterà la Serie A e non vuole regalare la salvezza agli storici rivali.

Le sfide più importanti tra Salernitana e Verona

Quella di lunedì sarà la terza sfida tra granata e gialloblù in Serie A. I precedenti si sono svolti tutti in categorie inferiori, a cominciare dalla stagione 1938-1939 in Serie B (2-4 il finale). Da allora la Salernitana ha intavolato una lunga serie di risultati positivi nelle successive sette sfide, fino al 1955-1956 in cui si interrompe il filotto (0-1).

Agrodolce il bilancio negli anni ’90 con un pareggio, una sconfitta e due vittorie. La più importante è certamente quella del 1994-1995, che consentì alla squadra di Delio Rossi di coltivare il sogno Serie A, sfumata poi contro l’Atalanta. Nella vittoria della trionfale stagione 1997-1998, invece, la Salernitana batte Verona in casa per 2-0, con ben tre penalty a favore, di cui due falliti. Solo tre, poi, gli incroci negli anni 2000, con la Salernitana mai vittoriosa, con all’attivo un solo pareggio.

Le due squadre tornano ad affrontarsi nella Lega Pro 2010-2011 in un confronto serratissimo. Nella regular season la Salernitana di Breda vince per 2-1 (Fava, Litteri), ma la vera beffa arriva nei playoff. Non basta il rigore di Carrus a ribaltare il 2-0 del “Bentegodi”, che regala la Serie B agli uomini di Mandorlini in due settimane caratterizzate da polemiche e dall’ombra del fallimento. Dopo la “rinascita” granata la sfida si sposta ancora in B con una vittoria e un pareggio per i padroni di casa: 1-1 (2016-2017) e 1-0 (2018-2019). Nel 2021-2022, l’anno della storica salvezza, prima sfida tra granata e scaligeri in Serie A. Alla doppietta di Kalinic rispondono Gondo e Mamadou Coulibaly, regalando agli uomini di Castori il primo punto in campionato.

La scorsa stagione 2-1 firmato Piatek e Dia

Nello scorso campionato la sfida col Verona di metà ottobre lanciava definitivamente la Salernitana tra le squadre più competitive per la lotta salvezza. Il vantaggio fu firmato dal Piatek su una bella imbeccata di Bonazzoli. Il polacco, abile a superare Montipò, siglò il secondo gol in granata. Il pareggio di Depaoli mise in bilico il risultato fino al definitivo vantaggio firmato Dia, abilissimo a chiudere un fraseggio con Vilhena e Botheim.

La sfida di quest’anno vedrà la Salernitana salutare la A in una gara dallo scarso significato in termini di classifica. Il team di Colantuono dovrebbe cercare almeno di non restare fermo sul fondo con il punteggio più basso della storia della Serie A a 20 squadre.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Enrico Volpe
Enrico Volpe
Nato a Salerno, classe '89. Ho studiato filosofia all'Università di Salerno, dove mi sono laureato nel 2014 e dove ho conseguito il dottorato di ricerca (2021), con una cotutela internazionale all'Università di Colonia. La Salernitana è la mia grande passione e la seguo da sempre, sin da quando sono piccolo. Mi piace poter dare il mio contributo e scrivere sulla mia squadra del cuore.
spot_img

Notizie popolari