venerdì 01 12 23
spot_img
HomeSalernitanaVentura in sala stampa: “Quando non giochiamo soffriamo troppo il gioco avversario”
spot_img

Ventura in sala stampa: “Quando non giochiamo soffriamo troppo il gioco avversario”

spot_imgspot_img

Al termine di Salernitana-Trapani, largo ai protagonisti in sala stampa. Ai microfoni dei cronisti arriva mister Gian Piero Ventura.

Gian Piero Ventura in sala stampa

Gian Piero Ventura è intervenuto in conferenza stampa nel post-partita di Salernitana-Trapani. La sua squadra ha preso l’intera posta in palio.

Punti d’oro ma quanta sofferenza.

«Quanto non giochiamo lasciamo troppo campo all’avversario. C’è stato un notevole calo fisico di 4/5 elementi. Probabilmente ho fatto io delle valutazioni sbagliate su alcuni di loro. D’altra parte non avevano questa continuità negli anni precedenti».

È cambiato qualcosa dal punto di vista caratteriale? In passato queste erano le partite che la Salernitana non avrebbe vinto.

«La differenza la fa anche la sosta, dopo la quale abbiamo fatto ottime partite, tipo a Pescara. Oggi pensavo che ce la facessero ancora, invece, anche l’emotività ha giocato».

È arrivato il momento di sbilanciarsi? La prossima partita potrebbe leggersi come uno scontro diretto.

«Stiamo lavorando per costruire qualcosa d’importante. Nel frattempo raccogliamo punti e vediamo dove arriviamo. Oggi abbiamo avuto un buon approccio al match, poi…».

Dziczek oggi è stato tra i migliori in campo.

«Bisognava aspettarlo, e abbiamo fatto bene».

Come mai Giannetti e non Jallow?

«Avevamo in mente di giocare la palla. Con Jallow non avevamo questo tipo di possibilità poiché è più predisposto ad un gioco di palla lunga e corsa».

spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Ventura in sala stampa: “Quando non giochiamo soffriamo troppo il gioco avversario”

spot_img

Al termine di Salernitana-Trapani, largo ai protagonisti in sala stampa. Ai microfoni dei cronisti arriva mister Gian Piero Ventura.

Gian Piero Ventura in sala stampa

Gian Piero Ventura è intervenuto in conferenza stampa nel post-partita di Salernitana-Trapani. La sua squadra ha preso l’intera posta in palio.

Punti d’oro ma quanta sofferenza.

«Quanto non giochiamo lasciamo troppo campo all’avversario. C’è stato un notevole calo fisico di 4/5 elementi. Probabilmente ho fatto io delle valutazioni sbagliate su alcuni di loro. D’altra parte non avevano questa continuità negli anni precedenti».

È cambiato qualcosa dal punto di vista caratteriale? In passato queste erano le partite che la Salernitana non avrebbe vinto.

«La differenza la fa anche la sosta, dopo la quale abbiamo fatto ottime partite, tipo a Pescara. Oggi pensavo che ce la facessero ancora, invece, anche l’emotività ha giocato».

È arrivato il momento di sbilanciarsi? La prossima partita potrebbe leggersi come uno scontro diretto.

«Stiamo lavorando per costruire qualcosa d’importante. Nel frattempo raccogliamo punti e vediamo dove arriviamo. Oggi abbiamo avuto un buon approccio al match, poi…».

Dziczek oggi è stato tra i migliori in campo.

«Bisognava aspettarlo, e abbiamo fatto bene».

Come mai Giannetti e non Jallow?

«Avevamo in mente di giocare la palla. Con Jallow non avevamo questo tipo di possibilità poiché è più predisposto ad un gioco di palla lunga e corsa».

Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img

Notizie popolari