lunedì 20 05 24
spot_img
HomeFrontpageSalernitana: quali sono le aspettative per la squadra di Nicola?
spot_img

Salernitana: quali sono le aspettative per la squadra di Nicola?

spot_img
spot_img

Uno spartiacque importantissimo, nella stagione della Salernitana, è stato rappresentato dal momento in cui Davide Nicola, l’allenatore dei granata, è stato esonerato, per tornare alla guida della panchina dopo qualche giorno; l’artefice della storica salvezza della Salernitana, avvenuta anche grazie al faraonico mercato di Sabatini, ha così potuto continuare ad allenare un ambiente sicuramente indietro – dal punto di vista qualitativo –  rispetto ad altre squadre che lottano per la salvezza, ma molto compatto in quanto a carattere ed emotività. Se nessuno osava scommettere a proposito della salvezza della Salernitana su siti di scommesse e casinò come Casinoonlineaams.com/gratta-e-vinci-online, adesso la possibilità di vedere ancora la formazione in campionato è molto concreta: ma quali sono le aspettative per la squadra di Nicola?

L’attacco della Salernitana e le aspettative di miglioramento

Uno dei fattori di cui si è discusso particolarmente, a proposito della stagione della Salernitana, riguarda l’attacco della squadra granata, che è riuscito a segnare soltanto 25 gol in 21 partite di campionato. A dire il vero, non si tratta di un dato estremamente negativo, dal momento che formazioni come la Roma, al terzo posto in campionato, non hanno certamente fatto meglio. Il Torino, attualmente in zona Conference League, ha segnato e subito 22 gol in campionato, in una Serie A che (fatte salve formazioni come Napoli, Inter e Atalanta) non offre prestazioni cariche di rete.

Rispetto alla prima parte di campionato, in cui il reparto offensivo della squadra faticava ad essere collaudato al meglio, Davide Nicola sembra aver trovato una quadra per quel che concerne gli uomini da schierare in campo, prediligendo una punta fisica come Piatek da affiancare al capocannoniere della formazione Dia, oltre che al talentuoso Candreva; un attacco a tre, dunque, che in fase di costruzione della manovra può diventare anche a 2, con l’italiano che arretra quasi in funzione di trequartista, o addirittura a 1, con Piatek che viene supportato da Dia, Candreva e Vilhena, giocatore molto talentuoso che permette di rendere fantasiosa la manovra della formazione. Le aspettative di miglioramento, messi in secondo piano attaccanti come Bonazzoli e Botheim, sicuramente ci sono per un reparto offensivo che appare ormai ben schematizzato nei suoi ruoli e nelle sue manovre.

Quale sarà il futuro della Salernitana in Serie A?

Il livello del campionato di Serie A, soprattutto per quel che concerne la zona retrocessione, si è inevitabilmente abbassato negli ultimi anni, se si guarda a motivazioni di natura statistica: si è, infatti, ben lontani da quei fasti del passato, dal momento che non si parla più di quota salvezza fissata a 40 punti ma di un numero necessario da ottenere molto più basso. Il campionato attuale di Serie A non presenta certamente una situazione differente, con la Cremonese all’ultimo posto che non ha ancora vinto una partita e che ha ottenuto soltanto 8 punti, con 8 pareggi realizzati, in ben 21 partite. Discorso analogo anche per la Sampdoria, con 10 punti ottenuti, a cui la cura Stankovic sembra non aver fatto benissimo in termini di rivitalizzazione dell’ambiente.

Per il resto, il discorso sembra essere a tre tra Verona, più lanciato rispetto alle altre nelle sue ultime uscite, Spezia e Salernitana, in questo momento a +7 sulla zona retrocessione. Rispetto alla passata stagione, per la Salernitana il 16esimo posto è sicuramente un passo in avanti importante, per quanto non si possa parlare sicuramente di una grande stagione, considerando soprattutto che – dal decimo al 16esimo posto – ci sono solo 5 punti di distanza. Insomma, con una compattezza maggiore e un miglior equilibrio tra i reparti, oltre che col carisma che Davide Nicola ha già dimostrato, la possibilità di migliorare la stagione non appare un’illusione, già a partire da quello che potrebbe essere uno scontro salvezza contro il Verona.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari