lunedì 22 04 24
spot_img
HomeFrontpageLa Salernitana non ha ancora deciso sul ritiro, l'ultima parola sarà di...
spot_img

La Salernitana non ha ancora deciso sul ritiro, l’ultima parola sarà di Liverani

spot_imgspot_img

Ritiro o non ritiro, la Salernitana aspetta le disposizioni di Fabio Liverani. Determinante l’idea che si sarà fatto il tecnico in questi giorni di confronto e il lavoro con la squadra.

Salernitana in ritiro? Decide Liverani

L’atteso ritiro, prima in programma oggi, poi spostato a domani, non è ancora un dato di fatto. Dalla dirigenza aspettano segnali da Liverani che in questi giorni sta torchiando i suoi calciatori per riuscire a portare in campo la migliore Salernitana. Sarà solo il tecnico, infatti, a decidere sull’eventuale pre ritiro della squadra.


Potrebbe interessarti anche:


E proprio in questa settimana di lavoro il tecnico romano dovrà sciogliere i dubbi sulla formazione da mandare in campo e in cui le spine sono in tutti i reparti. Prima di tutto bisognerà capire se Boateng riuscirà a partire dal primo minuto: il tedesco è sempre partito titolare finora ma nella gara con l’Inter ha accusato uno stop, nel frattempo Fazio ha ripreso a lavorare con la squadra e potrebbe essere tra i titolari.

Coulibaly e Dia dovevano rappresentare due dei calciatori da copertina della Salernitana 2023-2024 ma, invece, si sono presi due sanzioni disciplinari. Serve che tutti remino nella stessa direzione per centrare l’obiettivo salvezza che potrebbe superare quella del campionato 2021-2022: e chi sarà sul carro dei vincitori avrà nel curriculum la parola impresa, un must dal sapore ‘scudetto’.

La risposta dell’Arechi

Nel frattempo sono attese non meno di 18mila persone allo stadio sabato per spingere i granata nella direzione dei tre punti. Allo zoccolo duro di 11mila abbonamenti, il dato aggiornato della prevendita dei biglietti parla di quasi 5mila ticket venduti il Monza naviga tranquillo a metà classifica ma non regalerà niente, soprattutto dopo la vittoria sul Milan di certo non si sentirà appagato. Lo scorso anno finisce 3-0, un porta stregata per Piatek ma magica per Coulibaly e Kastanos, con la ciliegina di Candreva.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari