giovedì 22 02 24
spot_img
HomeCalciomercatoChi parte a gennaio? Sabatini appunta i nomi sul taccuino
spot_img

Chi parte a gennaio? Sabatini appunta i nomi sul taccuino

spot_imgspot_img

Con l’arrivo di Walter Sabatini si rimescolano le carte del mercato della Salernitana. Tra chi era dato per sicuro partente ci potrebbero essere dei ripensamenti, mentre alcune scommesse di De Sanctis potrebbero partire.

Il mercato in uscita della Salernitana

A gennaio, prima di muoversi in entrata, la Salernitana dovrà pensare al mercato in uscita, vista l’abbondanza numerica della rosa. Il primo sulla lista dei partenti sarà probabilmente Trivante Stewart, che ha accumulato pochissimi minuti e non ha convinto né Sousa né Inzaghi, finendo fuori rosa. Un altro calciatore decisamente ai margini è Bronn, che, non lasciando Salerno, ha perso il treno per la Coppa d’Africa. Con lui, potrebbe partire Sambia, anche se trovare un acquirente potrebbe rivelarsi una missione complessa, dato l’elevato ingaggio.


Potrebbe interessarti anche:


I dubbi e gli indecisi

Sarà da valutare la posizione di alcuni calciatori, come Kastanos e Bohinen. Quest’ultimo fu acquistato proprio da Sabatini a gennaio 2022 (giocando un girone di ritorno importante). È certo, invece, il ritorno di Mikael, vecchio pupillo del direttore, che verrà valutato da Inzaghi (o, comunque, dal tecnico che eventualmente lo sostituirà). Potrebbe clamorosamente rimanere a Salerno nel caso in cui non si riuscisse ad arrivare ad una punta di spessore. Infine, le chance di Simy dipendono soprattutto dalla permanenza di Inzaghi e dalla possibilità (remota) di trovare un club disposto a farsi carico del suo pesante ingaggio.

Un discorso a parte è quello che riguarda Dia e Mazzocchi. Il primo sembrerebbe intenzionato a partire, ma Sabatini (o la Coppa d’Africa) potrebbe fargli cambiare idea. Il secondo è diventato l’ombra di sé stesso, ma ha mercato. Acquistato proprio dal direttore nel gennaio 2022, Mazzocchi potrebbe finire in Grecia, all’AEK Atene, oppure potrebbe rimanere in Italia, accasandosi al ‘suo’ Napoli. Ovviamente parliamo di un trasferimento a titolo definitivo, per il quale nessuno si è fatto avanti con un’offerta ufficiale.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Chi parte a gennaio? Sabatini appunta i nomi sul taccuino

spot_imgspot_img

Con l’arrivo di Walter Sabatini si rimescolano le carte del mercato della Salernitana. Tra chi era dato per sicuro partente ci potrebbero essere dei ripensamenti, mentre alcune scommesse di De Sanctis potrebbero partire.

Il mercato in uscita della Salernitana

A gennaio, prima di muoversi in entrata, la Salernitana dovrà pensare al mercato in uscita, vista l’abbondanza numerica della rosa. Il primo sulla lista dei partenti sarà probabilmente Trivante Stewart, che ha accumulato pochissimi minuti e non ha convinto né Sousa né Inzaghi, finendo fuori rosa. Un altro calciatore decisamente ai margini è Bronn, che, non lasciando Salerno, ha perso il treno per la Coppa d’Africa. Con lui, potrebbe partire Sambia, anche se trovare un acquirente potrebbe rivelarsi una missione complessa, dato l’elevato ingaggio.


Potrebbe interessarti anche:


I dubbi e gli indecisi

Sarà da valutare la posizione di alcuni calciatori, come Kastanos e Bohinen. Quest’ultimo fu acquistato proprio da Sabatini a gennaio 2022 (giocando un girone di ritorno importante). È certo, invece, il ritorno di Mikael, vecchio pupillo del direttore, che verrà valutato da Inzaghi (o, comunque, dal tecnico che eventualmente lo sostituirà). Potrebbe clamorosamente rimanere a Salerno nel caso in cui non si riuscisse ad arrivare ad una punta di spessore. Infine, le chance di Simy dipendono soprattutto dalla permanenza di Inzaghi e dalla possibilità (remota) di trovare un club disposto a farsi carico del suo pesante ingaggio.

Un discorso a parte è quello che riguarda Dia e Mazzocchi. Il primo sembrerebbe intenzionato a partire, ma Sabatini (o la Coppa d’Africa) potrebbe fargli cambiare idea. Il secondo è diventato l’ombra di sé stesso, ma ha mercato. Acquistato proprio dal direttore nel gennaio 2022, Mazzocchi potrebbe finire in Grecia, all’AEK Atene, oppure potrebbe rimanere in Italia, accasandosi al ‘suo’ Napoli. Ovviamente parliamo di un trasferimento a titolo definitivo, per il quale nessuno si è fatto avanti con un’offerta ufficiale.

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Chi parte a gennaio? Sabatini appunta i nomi sul taccuino

spot_img

Con l’arrivo di Walter Sabatini si rimescolano le carte del mercato della Salernitana. Tra chi era dato per sicuro partente ci potrebbero essere dei ripensamenti, mentre alcune scommesse di De Sanctis potrebbero partire.

Il mercato in uscita della Salernitana

A gennaio, prima di muoversi in entrata, la Salernitana dovrà pensare al mercato in uscita, vista l’abbondanza numerica della rosa. Il primo sulla lista dei partenti sarà probabilmente Trivante Stewart, che ha accumulato pochissimi minuti e non ha convinto né Sousa né Inzaghi, finendo fuori rosa. Un altro calciatore decisamente ai margini è Bronn, che, non lasciando Salerno, ha perso il treno per la Coppa d’Africa. Con lui, potrebbe partire Sambia, anche se trovare un acquirente potrebbe rivelarsi una missione complessa, dato l’elevato ingaggio.


Potrebbe interessarti anche:


I dubbi e gli indecisi

Sarà da valutare la posizione di alcuni calciatori, come Kastanos e Bohinen. Quest’ultimo fu acquistato proprio da Sabatini a gennaio 2022 (giocando un girone di ritorno importante). È certo, invece, il ritorno di Mikael, vecchio pupillo del direttore, che verrà valutato da Inzaghi (o, comunque, dal tecnico che eventualmente lo sostituirà). Potrebbe clamorosamente rimanere a Salerno nel caso in cui non si riuscisse ad arrivare ad una punta di spessore. Infine, le chance di Simy dipendono soprattutto dalla permanenza di Inzaghi e dalla possibilità (remota) di trovare un club disposto a farsi carico del suo pesante ingaggio.

Un discorso a parte è quello che riguarda Dia e Mazzocchi. Il primo sembrerebbe intenzionato a partire, ma Sabatini (o la Coppa d’Africa) potrebbe fargli cambiare idea. Il secondo è diventato l’ombra di sé stesso, ma ha mercato. Acquistato proprio dal direttore nel gennaio 2022, Mazzocchi potrebbe finire in Grecia, all’AEK Atene, oppure potrebbe rimanere in Italia, accasandosi al ‘suo’ Napoli. Ovviamente parliamo di un trasferimento a titolo definitivo, per il quale nessuno si è fatto avanti con un’offerta ufficiale.

spot_img

Notizie popolari