mercoledì 07 12 22
HomeFrontpageBoulaye Dia mette la freccia all'ultimo respiro, Verona KO

Boulaye Dia mette la freccia all’ultimo respiro, Verona KO

- Advertisment -spot_img

Si è conclusa il match della 9ª giornata tra Salernitana e Hellas Verona. La Bersagliera, guidata da mister Davide Nicola, riesce a strappare i tre punti contro il Verona allo stadio “Arechi” di Salerno grazie al gol in extremis di Boulaye Dia.

Salernitana-Verona: il meglio nella coda

PRIMO TEMPO

Inizia il match tra Salernitana ed Hellas Verona, arbitra Davide Ghersini. Già dai primi minuti si intravede una Salernitana che riesce a chiudere gli spazi e far fonte al pressing della squadra allenata da Cioffi. La squadra granata al 9′ deve però fare a meno di Maggiore, il numero 25 esce dal campo per un trauma muscolare, al suo posto subentra il numero 10 Vilhena.

La prima vera azione che scuote il match arriva al 13′ con un incursione da parte di DePaoli che trova davanti a sé un attento Sepe che respinge la conclusione. Dopo il vantaggio da parte della Bersagliera il Verona di Cioffi ricerca immediatamente la rete del pareggio con Henry, ma i granata rimangono però vigli e attenti.

Al 30′ ennesimo recupero palla di Piatek, il polacco passa il pallone a L. Coulibaly che tenta il tiro, conclusione debole e facile preda di Montipò. Al 34′ Hellas Verona vicinissimo al gol del pareggio; viene assegnato un corner per il Verona, palla in mezzo e colpo di testa di Gunter che in terzo tempo svetta e scheggia la traversa.

GOL DELLA SALERNITANA

Al 18′ arriva il vantaggio granata. L’azione del gol arriva da Piatek che raccoglie un lancio lungo di Sepe, il polacco effettua un passaggio per Bonazzoli che salta l’uomo e serve un’assist davanti alla porta al numero 99 granata. Con il gol segnato Krzysztof Piatek raggiunge a quota 31 gol in Serie A il connazionale Zbigniew Boniek, al terzo posto tra i migliori marcatori polacchi in A.

SECONDO TEMPO

La squadra ospite mostra sin dai primi minuti della ripresa un atteggiamenti diverso. Il pallino del gioco viene difatti gestito dagli Scaligeri, che trovano la rete del pareggio al 56′ con Depaoli; l’esterno scozzese Doig effettua un traversone dalla sinistra dove l’ex Sampdoria si fa trovare pronto per siglare la rete del pareggio.

Al 68′ Ghersini indica, inizialmente, il dischetto in favore del Verona per un ipotetico fallo di mano di Radovanovic. Il VAR richiama però Ghersini che ritorna sui suoi passi, giudicando non volontario il tocco di mano. I ritmi e l’intensità della partita aumentano, entrambe le squadre vogliono i tre punti.

GOL DELLA SALERNITANA

Ultimo giro d’orologio a Salerno. Sono cinque i minuti di recupero concessi da Ghersini.

I cambi effettuati al 59′ da Davide Nicola si rivelano azzeccati. L’azione del gol parte da una sponda di Botheim per Dia che addomestica la palla spostandosela sul mancino e calciando sul palo lontano di Montipò. Allo stadio “Arechi” la tifoseria granata è in visibilio. Boulaye Dia diventa il primo giocatore della Salernitana a segnare più di tre gol nelle prime 10 gare in una singola stagione di Serie A.

 

Il tabellino del match

Salernitana (3-5-2): Sepe; Gyomber (90′ Bronn), Daniliuc, Pirola; Candreva (90′ Sambia), Coulibaly, Maggiore (9′ Vilhena), Mazzocchi; Radovanovic; Bonazzoli (59′ Botheim), Piatek (59′ Dia). A disp.: Fiorillo, De Matteis, Bronn, Bradaric, Sambia, Vilhena, Botheim, Valencia, Fazio, Capezzi, Dia, Motoc, Iervolino. All.: D. Nicola.

Verona (3-4-2-1): Montipò; Hien, Gunter, Ceccherini (86′ Faraoni); De Paoli (86′ Cabal), Tameze, Veloso (71′ Kallon), Doig; Hrustic (71′ Sulemana), Verdi; Henry (46′ Djuric). A disp.: Perilli, Berardi, Dawidowicz, Cabal, Faraoni, Terracciano, Hongla, Cortinovis, Sulemana, Lasagna, Kallon, Djuric, Piccoli. All.: G. Cioffi.

Marcatori: 18′ Piatek, 56′ De Paoli, 94′ Dia
Corner: 1-6
Ammoniti: 22′ Piatek, 23′ Hien, 47′ De Paoli, 79′ Sulemana, 92′ Sambia, 95′ Daniliuc, 95′ Dia
Espulsi: 98′ Radovanovic, 100′ Ceccherini

Arbitro: Davide Ghersini di Genova
Assistenti: Gianluca Sechi (sez. Sassari) – Gaetano Massara (sez. Reggio Calabria)
IV uomo: Francesco Cosso (sez. Reggio Calabria)
VAR: Luigi Nasca (sez. Bari)
AVAR: Lorenzo Maggioni (sez. Lecco)

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: