sabato 02 03 24
spot_img
HomeSalernitanaSalernitana-Frosinone: il salernitano Citro ancora all’Arechi, ancora da avversario
spot_img

Salernitana-Frosinone: il salernitano Citro ancora all’Arechi, ancora da avversario

spot_imgspot_img

Partita dal sapore particolare per Nicola Citro, l’attaccante, salernitano e tifoso della Salernitana, sarà di scena all’Arechi con il suo Frosinone.

Nicola Citro, un salernitano “contro” i granata

30 anni compiuti lo scorso Maggio, un soprannome ‘pesante’ ed una carriera che gli ha regalato troppo poco seppur partito dalla periferia. Il “Messi di Fisciano”, Nicola Citro, è alla sua sesta stagione in Serie B e, dopo tanta gavetta tra Promozione ed Eccellenza Campana, può finalmente giocare in un club di vetta.

Dopo aver già ottenuto la promozione in Serie A con il Frosinone nel 2017-2018, non confermata la stagione seguente per altre scelte tecniche, il fantasista di Fisciano è pronto a dire la sua; dopo aver stregato Nesta nel ritiro estivo la società ed il tecnico hanno deciso di puntare su di lui per la risalita in Massima Serie. L’inizio è stato poco positivo sia per lui che per la squadra, ma alla lunga potrà dire la sua, si spera non da questa domenica perchè, contro la Salernitana, Citro ha già segnato. Da quando gioca in Serie B il giocatore salernitano, infatti, ha avuto modo di giocare svariate volte contro i granata all’Arechi; la prima gara ci fu nell’Ottobre 2015 e la Salernitana, all’epoca neopromossa, perse 1-0 contro il Trapani di Serse Cosmi, match winner proprio Nicola Citro.

Nella stagione seguente la Salernitana vinse 2-0 con le reti di Vitale e Donnarumma, Citro, entrato dalla panchina, non riuscì a ribaltare la situazione. Nella stagione 2017-2018, invece, Citro vestiva la maglia del Frosinone ed i ciociari uscirono dall’Arechi con un 1-1 in rimonta con il Messi di Fisciano decisivo a gara in corso; una sua serpentina ha infatti scaturito una serie di rimpalli che ha favorito Crivello nel gol del pareggio (la rete dell’ 1-0 l’ha segnata Schiavi).

Nella passata stagione, invece, un brutto infortunio gli ha impedito di giocare in Salernitana-Venezia, gara poi finita 1-1 con le reti di Bocalon e Djuric. Score positivo per Citro, un gol ed un mezzo assist in 3 partite potrebbero spingere il giocatore a fare ancora di più.

spot_img
spot_img
spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Salernitana-Frosinone: il salernitano Citro ancora all’Arechi, ancora da avversario

spot_imgspot_img

Partita dal sapore particolare per Nicola Citro, l’attaccante, salernitano e tifoso della Salernitana, sarà di scena all’Arechi con il suo Frosinone.

Nicola Citro, un salernitano “contro” i granata

30 anni compiuti lo scorso Maggio, un soprannome ‘pesante’ ed una carriera che gli ha regalato troppo poco seppur partito dalla periferia. Il “Messi di Fisciano”, Nicola Citro, è alla sua sesta stagione in Serie B e, dopo tanta gavetta tra Promozione ed Eccellenza Campana, può finalmente giocare in un club di vetta.

Dopo aver già ottenuto la promozione in Serie A con il Frosinone nel 2017-2018, non confermata la stagione seguente per altre scelte tecniche, il fantasista di Fisciano è pronto a dire la sua; dopo aver stregato Nesta nel ritiro estivo la società ed il tecnico hanno deciso di puntare su di lui per la risalita in Massima Serie. L’inizio è stato poco positivo sia per lui che per la squadra, ma alla lunga potrà dire la sua, si spera non da questa domenica perchè, contro la Salernitana, Citro ha già segnato. Da quando gioca in Serie B il giocatore salernitano, infatti, ha avuto modo di giocare svariate volte contro i granata all’Arechi; la prima gara ci fu nell’Ottobre 2015 e la Salernitana, all’epoca neopromossa, perse 1-0 contro il Trapani di Serse Cosmi, match winner proprio Nicola Citro.

Nella stagione seguente la Salernitana vinse 2-0 con le reti di Vitale e Donnarumma, Citro, entrato dalla panchina, non riuscì a ribaltare la situazione. Nella stagione 2017-2018, invece, Citro vestiva la maglia del Frosinone ed i ciociari uscirono dall’Arechi con un 1-1 in rimonta con il Messi di Fisciano decisivo a gara in corso; una sua serpentina ha infatti scaturito una serie di rimpalli che ha favorito Crivello nel gol del pareggio (la rete dell’ 1-0 l’ha segnata Schiavi).

Nella passata stagione, invece, un brutto infortunio gli ha impedito di giocare in Salernitana-Venezia, gara poi finita 1-1 con le reti di Bocalon e Djuric. Score positivo per Citro, un gol ed un mezzo assist in 3 partite potrebbero spingere il giocatore a fare ancora di più.

spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Salernitana-Frosinone: il salernitano Citro ancora all’Arechi, ancora da avversario

spot_img

Partita dal sapore particolare per Nicola Citro, l’attaccante, salernitano e tifoso della Salernitana, sarà di scena all’Arechi con il suo Frosinone.

Nicola Citro, un salernitano “contro” i granata

30 anni compiuti lo scorso Maggio, un soprannome ‘pesante’ ed una carriera che gli ha regalato troppo poco seppur partito dalla periferia. Il “Messi di Fisciano”, Nicola Citro, è alla sua sesta stagione in Serie B e, dopo tanta gavetta tra Promozione ed Eccellenza Campana, può finalmente giocare in un club di vetta.

Dopo aver già ottenuto la promozione in Serie A con il Frosinone nel 2017-2018, non confermata la stagione seguente per altre scelte tecniche, il fantasista di Fisciano è pronto a dire la sua; dopo aver stregato Nesta nel ritiro estivo la società ed il tecnico hanno deciso di puntare su di lui per la risalita in Massima Serie. L’inizio è stato poco positivo sia per lui che per la squadra, ma alla lunga potrà dire la sua, si spera non da questa domenica perchè, contro la Salernitana, Citro ha già segnato. Da quando gioca in Serie B il giocatore salernitano, infatti, ha avuto modo di giocare svariate volte contro i granata all’Arechi; la prima gara ci fu nell’Ottobre 2015 e la Salernitana, all’epoca neopromossa, perse 1-0 contro il Trapani di Serse Cosmi, match winner proprio Nicola Citro.

Nella stagione seguente la Salernitana vinse 2-0 con le reti di Vitale e Donnarumma, Citro, entrato dalla panchina, non riuscì a ribaltare la situazione. Nella stagione 2017-2018, invece, Citro vestiva la maglia del Frosinone ed i ciociari uscirono dall’Arechi con un 1-1 in rimonta con il Messi di Fisciano decisivo a gara in corso; una sua serpentina ha infatti scaturito una serie di rimpalli che ha favorito Crivello nel gol del pareggio (la rete dell’ 1-0 l’ha segnata Schiavi).

Nella passata stagione, invece, un brutto infortunio gli ha impedito di giocare in Salernitana-Venezia, gara poi finita 1-1 con le reti di Bocalon e Djuric. Score positivo per Citro, un gol ed un mezzo assist in 3 partite potrebbero spingere il giocatore a fare ancora di più.

Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img

Notizie popolari