domenica 03 03 24
spot_img
HomeEditorialeSalernitana e Cittadella ferme al palo: pari a reti bianche al Tombolato
spot_img

Salernitana e Cittadella ferme al palo: pari a reti bianche al Tombolato

spot_imgspot_img

Secondo pareggio ad occhiali consecutivo nella sfida d’alta quota per la Salernitana nel turno infrasettimanale di serie B.

Salernitana indenne al Tombolato 

Granata di scena nel tradizionalmente ostico stadio Tombolato contro una diretta concorrente playoff, il Cittadella di Venturato, attualmente distanti tre lunghezze da Di Tacchio e compagni.
Al 4-3-2-1 dei padroni di casa mister Castori oppone il consueto canovaccio tattico, certamente variato in qualche interprete. Casasola e Gondo, infatti, ritrovano una maglia da titolare. Poco turnover per i granata, Tutino inizialmente in panca.

La partita 

Parte bene la Salernitana: squadra ben messa in campo, attenta ed aggressiva. La pressione degli ospiti si concretizza però solo con una traversa di Bogdan sugli sviluppi di calcio piazzato. Granata vivaci, pronti a ripartire sul pressing ma evanescenti in fase conclusiva, anche a causa degli spazi ridotti. Cittadella guardingo, meno garibaldino del solito, probabilmente anche in virtù delle valutazioni sulla scarsa perforabilità dell’avversario.
Nella ripresa i veneti iniziano a spingere, complice il calo della Salernitana, in maglia bianca per l’occasione. Belec risponde presente. I granata rispondono con Djuric e Coulibaly. Gli ingressi di Tutino, del pimpante Anderson e di Kristoffersen non sortiscono effetti in fase offensiva, sebbene i singoli complessivamente non abbiano demeritato. Il palo salva Belec e la beffa nel recupero.

I numeri finali e le conclusioni 

Con il punto conquistato al Tombolato la Salernitana sale a quota 48 punti in classifica, in quarta posizione. Avanzano Empoli, Monza e Lecce vittoriose nel turno.
I numeri raccontano molto sullo stato attuale del trend granata: un gol siglato nelle ultime cinque partite ma anche undici risultati utili consecutivi conseguiti. Di Tacchio e soci marciano a 1,4 punti a partita fotografando le ultime 10 gare.
La Salernitana deve sbloccarsi e ritrovare con continuità la via della rete per poter ambire a traguardi importanti. A cominciare dal prossimo impegno con il Brescia all’Arechi, la prima delle nove rimanenti finali.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Salernitana e Cittadella ferme al palo: pari a reti bianche al Tombolato

spot_imgspot_img

Secondo pareggio ad occhiali consecutivo nella sfida d’alta quota per la Salernitana nel turno infrasettimanale di serie B.

Salernitana indenne al Tombolato 

Granata di scena nel tradizionalmente ostico stadio Tombolato contro una diretta concorrente playoff, il Cittadella di Venturato, attualmente distanti tre lunghezze da Di Tacchio e compagni.
Al 4-3-2-1 dei padroni di casa mister Castori oppone il consueto canovaccio tattico, certamente variato in qualche interprete. Casasola e Gondo, infatti, ritrovano una maglia da titolare. Poco turnover per i granata, Tutino inizialmente in panca.

La partita 

Parte bene la Salernitana: squadra ben messa in campo, attenta ed aggressiva. La pressione degli ospiti si concretizza però solo con una traversa di Bogdan sugli sviluppi di calcio piazzato. Granata vivaci, pronti a ripartire sul pressing ma evanescenti in fase conclusiva, anche a causa degli spazi ridotti. Cittadella guardingo, meno garibaldino del solito, probabilmente anche in virtù delle valutazioni sulla scarsa perforabilità dell’avversario.
Nella ripresa i veneti iniziano a spingere, complice il calo della Salernitana, in maglia bianca per l’occasione. Belec risponde presente. I granata rispondono con Djuric e Coulibaly. Gli ingressi di Tutino, del pimpante Anderson e di Kristoffersen non sortiscono effetti in fase offensiva, sebbene i singoli complessivamente non abbiano demeritato. Il palo salva Belec e la beffa nel recupero.

I numeri finali e le conclusioni 

Con il punto conquistato al Tombolato la Salernitana sale a quota 48 punti in classifica, in quarta posizione. Avanzano Empoli, Monza e Lecce vittoriose nel turno.
I numeri raccontano molto sullo stato attuale del trend granata: un gol siglato nelle ultime cinque partite ma anche undici risultati utili consecutivi conseguiti. Di Tacchio e soci marciano a 1,4 punti a partita fotografando le ultime 10 gare.
La Salernitana deve sbloccarsi e ritrovare con continuità la via della rete per poter ambire a traguardi importanti. A cominciare dal prossimo impegno con il Brescia all’Arechi, la prima delle nove rimanenti finali.

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Salernitana e Cittadella ferme al palo: pari a reti bianche al Tombolato

spot_img

Secondo pareggio ad occhiali consecutivo nella sfida d’alta quota per la Salernitana nel turno infrasettimanale di serie B.

Salernitana indenne al Tombolato 

Granata di scena nel tradizionalmente ostico stadio Tombolato contro una diretta concorrente playoff, il Cittadella di Venturato, attualmente distanti tre lunghezze da Di Tacchio e compagni.
Al 4-3-2-1 dei padroni di casa mister Castori oppone il consueto canovaccio tattico, certamente variato in qualche interprete. Casasola e Gondo, infatti, ritrovano una maglia da titolare. Poco turnover per i granata, Tutino inizialmente in panca.

La partita 

Parte bene la Salernitana: squadra ben messa in campo, attenta ed aggressiva. La pressione degli ospiti si concretizza però solo con una traversa di Bogdan sugli sviluppi di calcio piazzato. Granata vivaci, pronti a ripartire sul pressing ma evanescenti in fase conclusiva, anche a causa degli spazi ridotti. Cittadella guardingo, meno garibaldino del solito, probabilmente anche in virtù delle valutazioni sulla scarsa perforabilità dell’avversario.
Nella ripresa i veneti iniziano a spingere, complice il calo della Salernitana, in maglia bianca per l’occasione. Belec risponde presente. I granata rispondono con Djuric e Coulibaly. Gli ingressi di Tutino, del pimpante Anderson e di Kristoffersen non sortiscono effetti in fase offensiva, sebbene i singoli complessivamente non abbiano demeritato. Il palo salva Belec e la beffa nel recupero.

I numeri finali e le conclusioni 

Con il punto conquistato al Tombolato la Salernitana sale a quota 48 punti in classifica, in quarta posizione. Avanzano Empoli, Monza e Lecce vittoriose nel turno.
I numeri raccontano molto sullo stato attuale del trend granata: un gol siglato nelle ultime cinque partite ma anche undici risultati utili consecutivi conseguiti. Di Tacchio e soci marciano a 1,4 punti a partita fotografando le ultime 10 gare.
La Salernitana deve sbloccarsi e ritrovare con continuità la via della rete per poter ambire a traguardi importanti. A cominciare dal prossimo impegno con il Brescia all’Arechi, la prima delle nove rimanenti finali.

spot_img

Notizie popolari