domenica 03 03 24
spot_img
HomeFrontpageSalernitana: scopriamo i nuovi attaccanti del roster di Colantuono
spot_img

Salernitana: scopriamo i nuovi attaccanti del roster di Colantuono

spot_imgspot_img

La Salernitana, nella sessione invernale di calciomercato del 2022, ha acquistato numerosi attaccanti: dal giovane prospetto Mikael fino all’esperto Diego Perotti. Merito di questo mercato è da attribuire al DS Walter Sabatini e Danilo Iervolino. Analizziamo dunque quello che potrebbe essere il nuovo attacco.

Salernitana, quanti attaccanti!

Il DS Sabatini si è superato con gli acquisti: ben 11 giocatori sono arrivati a Salerno. Di questi, ben quattro per il reparto offensivo. Stiamo parlando di Simone Verdi, Mikael Filipe Viana de Sousa, Lys Mousset ed in ultimo, ma non per importanza, Diego Perotti.

Questi acquisti faranno una leale concorrenza sportiva ai veterani Milan Djuric, Frank Ribery, Federico Bonazzoli ed Edoardo Vergani. Ha lasciato, invece, Salerno in direzione Cremona, Cedric Gondo, nonostante il buon girone d’andata.

I nuovi arrivati dai campionati esteri…

Dallo Sport Recife è arrivato Mikael, giovane attaccante classe 1999. Di ruolo centravanti, è alto 1,84 cm. Si caratterizza per un fisico robusto ma allo stesso tempo ha un’ottima agilità.

Dallo Sheffild Utd, invece, è giunto a Salerno Lys Mousset, classe 1996. Anche quest’ultimo veste il ruolo di centravanti, ed è alto 1,85 cm. Tende ad essere una punta dinamica, dotato di grande imprevedibilità e con il vizio della giocata di sponda.

…ma anche conoscenze del calcio italiano

Non solo colpi dall’estero ma anche conoscenze del calcio italiano. Dal Torino è arrivato Simone Verdi, mezzala ben nota in Serie A, in cerca di riscatto. Le sue qualità principali sono il dribbling, la visione di gioco ed è un valido battitore di punizioni e rigori.

Inoltre, c’è spazio anche per le vecchie conoscenze del calcio italiano. Stiamo parlando di Diego Perotti, che all’età di 33 anni ha deciso di rimettersi in gioco per tentare la salvezza a Salerno. Ha una gran tecnica ed un ottimo dribbling e sarà lo specialista per eccellenza in caso di rigori o punizioni.

Una Salernitana con quattro attaccanti?

Secondo le nostre considerazioni, in virtù delle dichiarazioni del DS Sabatini, è molto probabile che la difesa della Salernitana sarà a quattro. Inoltre, ben tre dei quattro acquisti del reparto offensivo, hanno capacità di giocare come ali. Potremmo dunque assistere ad un attacco con Mousset, Perotti e Verdi con il ballottaggio Bonazzoli/Mikael come punta centrale.

Da considerare che Ribéry, in virtù dello stato di forma, rischia di perdere qualche posizione. Tuttavia le probabilità sono altissime che, qual ora fosse in forma, partirà titolare. Restano poi Djuric, Kastanos, Vergani che partono sfavoriti nelle gerarchie.

Altri possibili scenari

In alternativa al 4-2-3-1 potrebbe anche esserci in 4-3-3, con Mousset/Ribèry e Perotti/Verdi sulle fasce e con uno tra Mikael/Bonazzoli/Djuric come punta centrale. Altre possibilità di modulo sono il 3-5-2 che in tal caso vedrebbero Bonazzoli e Mousset a contendersi un posto con Mikael, mentre agirebbero sulle fasce Perotti e Verdi. Possibile anche un 3-4-1-2 con Ribéry o Perotti o Verdi dietro le punte, che potrebbero essere Mikael, Bonazzoli e Mousset.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
spot_img
spot_img
Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Salernitana: scopriamo i nuovi attaccanti del roster di Colantuono

spot_imgspot_img

La Salernitana, nella sessione invernale di calciomercato del 2022, ha acquistato numerosi attaccanti: dal giovane prospetto Mikael fino all’esperto Diego Perotti. Merito di questo mercato è da attribuire al DS Walter Sabatini e Danilo Iervolino. Analizziamo dunque quello che potrebbe essere il nuovo attacco.

Salernitana, quanti attaccanti!

Il DS Sabatini si è superato con gli acquisti: ben 11 giocatori sono arrivati a Salerno. Di questi, ben quattro per il reparto offensivo. Stiamo parlando di Simone Verdi, Mikael Filipe Viana de Sousa, Lys Mousset ed in ultimo, ma non per importanza, Diego Perotti.

Questi acquisti faranno una leale concorrenza sportiva ai veterani Milan Djuric, Frank Ribery, Federico Bonazzoli ed Edoardo Vergani. Ha lasciato, invece, Salerno in direzione Cremona, Cedric Gondo, nonostante il buon girone d’andata.

I nuovi arrivati dai campionati esteri…

Dallo Sport Recife è arrivato Mikael, giovane attaccante classe 1999. Di ruolo centravanti, è alto 1,84 cm. Si caratterizza per un fisico robusto ma allo stesso tempo ha un’ottima agilità.

Dallo Sheffild Utd, invece, è giunto a Salerno Lys Mousset, classe 1996. Anche quest’ultimo veste il ruolo di centravanti, ed è alto 1,85 cm. Tende ad essere una punta dinamica, dotato di grande imprevedibilità e con il vizio della giocata di sponda.

…ma anche conoscenze del calcio italiano

Non solo colpi dall’estero ma anche conoscenze del calcio italiano. Dal Torino è arrivato Simone Verdi, mezzala ben nota in Serie A, in cerca di riscatto. Le sue qualità principali sono il dribbling, la visione di gioco ed è un valido battitore di punizioni e rigori.

Inoltre, c’è spazio anche per le vecchie conoscenze del calcio italiano. Stiamo parlando di Diego Perotti, che all’età di 33 anni ha deciso di rimettersi in gioco per tentare la salvezza a Salerno. Ha una gran tecnica ed un ottimo dribbling e sarà lo specialista per eccellenza in caso di rigori o punizioni.

Una Salernitana con quattro attaccanti?

Secondo le nostre considerazioni, in virtù delle dichiarazioni del DS Sabatini, è molto probabile che la difesa della Salernitana sarà a quattro. Inoltre, ben tre dei quattro acquisti del reparto offensivo, hanno capacità di giocare come ali. Potremmo dunque assistere ad un attacco con Mousset, Perotti e Verdi con il ballottaggio Bonazzoli/Mikael come punta centrale.

Da considerare che Ribéry, in virtù dello stato di forma, rischia di perdere qualche posizione. Tuttavia le probabilità sono altissime che, qual ora fosse in forma, partirà titolare. Restano poi Djuric, Kastanos, Vergani che partono sfavoriti nelle gerarchie.

Altri possibili scenari

In alternativa al 4-2-3-1 potrebbe anche esserci in 4-3-3, con Mousset/Ribèry e Perotti/Verdi sulle fasce e con uno tra Mikael/Bonazzoli/Djuric come punta centrale. Altre possibilità di modulo sono il 3-5-2 che in tal caso vedrebbero Bonazzoli e Mousset a contendersi un posto con Mikael, mentre agirebbero sulle fasce Perotti e Verdi. Possibile anche un 3-4-1-2 con Ribéry o Perotti o Verdi dietro le punte, che potrebbero essere Mikael, Bonazzoli e Mousset.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Salernitana: scopriamo i nuovi attaccanti del roster di Colantuono

spot_img

La Salernitana, nella sessione invernale di calciomercato del 2022, ha acquistato numerosi attaccanti: dal giovane prospetto Mikael fino all’esperto Diego Perotti. Merito di questo mercato è da attribuire al DS Walter Sabatini e Danilo Iervolino. Analizziamo dunque quello che potrebbe essere il nuovo attacco.

Salernitana, quanti attaccanti!

Il DS Sabatini si è superato con gli acquisti: ben 11 giocatori sono arrivati a Salerno. Di questi, ben quattro per il reparto offensivo. Stiamo parlando di Simone Verdi, Mikael Filipe Viana de Sousa, Lys Mousset ed in ultimo, ma non per importanza, Diego Perotti.

Questi acquisti faranno una leale concorrenza sportiva ai veterani Milan Djuric, Frank Ribery, Federico Bonazzoli ed Edoardo Vergani. Ha lasciato, invece, Salerno in direzione Cremona, Cedric Gondo, nonostante il buon girone d’andata.

I nuovi arrivati dai campionati esteri…

Dallo Sport Recife è arrivato Mikael, giovane attaccante classe 1999. Di ruolo centravanti, è alto 1,84 cm. Si caratterizza per un fisico robusto ma allo stesso tempo ha un’ottima agilità.

Dallo Sheffild Utd, invece, è giunto a Salerno Lys Mousset, classe 1996. Anche quest’ultimo veste il ruolo di centravanti, ed è alto 1,85 cm. Tende ad essere una punta dinamica, dotato di grande imprevedibilità e con il vizio della giocata di sponda.

…ma anche conoscenze del calcio italiano

Non solo colpi dall’estero ma anche conoscenze del calcio italiano. Dal Torino è arrivato Simone Verdi, mezzala ben nota in Serie A, in cerca di riscatto. Le sue qualità principali sono il dribbling, la visione di gioco ed è un valido battitore di punizioni e rigori.

Inoltre, c’è spazio anche per le vecchie conoscenze del calcio italiano. Stiamo parlando di Diego Perotti, che all’età di 33 anni ha deciso di rimettersi in gioco per tentare la salvezza a Salerno. Ha una gran tecnica ed un ottimo dribbling e sarà lo specialista per eccellenza in caso di rigori o punizioni.

Una Salernitana con quattro attaccanti?

Secondo le nostre considerazioni, in virtù delle dichiarazioni del DS Sabatini, è molto probabile che la difesa della Salernitana sarà a quattro. Inoltre, ben tre dei quattro acquisti del reparto offensivo, hanno capacità di giocare come ali. Potremmo dunque assistere ad un attacco con Mousset, Perotti e Verdi con il ballottaggio Bonazzoli/Mikael come punta centrale.

Da considerare che Ribéry, in virtù dello stato di forma, rischia di perdere qualche posizione. Tuttavia le probabilità sono altissime che, qual ora fosse in forma, partirà titolare. Restano poi Djuric, Kastanos, Vergani che partono sfavoriti nelle gerarchie.

Altri possibili scenari

In alternativa al 4-2-3-1 potrebbe anche esserci in 4-3-3, con Mousset/Ribèry e Perotti/Verdi sulle fasce e con uno tra Mikael/Bonazzoli/Djuric come punta centrale. Altre possibilità di modulo sono il 3-5-2 che in tal caso vedrebbero Bonazzoli e Mousset a contendersi un posto con Mikael, mentre agirebbero sulle fasce Perotti e Verdi. Possibile anche un 3-4-1-2 con Ribéry o Perotti o Verdi dietro le punte, che potrebbero essere Mikael, Bonazzoli e Mousset.


Potrebbe interessarti anche:

Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
spot_img

Notizie popolari