venerdì 19 07 24
spot_img
HomeSalernitanaUna scialba Salernitana rischia di vincere con l'Ascoli, si apre la contestazione
spot_img

Una scialba Salernitana rischia di vincere con l’Ascoli, si apre la contestazione

spot_img
spot_img

È una serata tiepida per Salernitana-Ascoli. I granata sono chiamati ad una prova d’orgoglio dopo la doppia sconfitta rimediata a Cremona e Castellammare di Stabia. Sugli spalti il pubblico latita anche a causa delle ultime scialbe prestazioni. Polemiche dai gradoni con striscioni all’indirizzo di Lotito e dell’Osservatorio sul balletto dell’ultima prevendita per i tifosi granata al “Menti”. Il botteghino conta 5.787, di cui 185 da Ascoli Piceno.

Salernitana illusa da Lombardi, finisce 1-1

PRIMO TEMPO

Pronti, partenza… via! Partiti. È l’Ascoli muovere il primo pallone del match, e sono gli stessi bianconeri, in tenuta gialla a mantenere il pallino del gioco per i primi cinque minuti della gara. Il sig. Baroni fischia il primo fallo al 5’, e redarguisce Lombardi. Gli ospiti ne approfittano e provano l’affondo un paio di volte senza creare grossi grattacapi a Micai. Salgono i granata dal 15’ con Lombardi che scalda i guantoni di Leali, palla in corner. GOL DELLA SALERNITANA! Al 24’ i granata passano: discesa di Lombardi il quale trova una prateria davanti a sé. Il prodotto del vivaio della Lazio si accentra e tira una rasoiata sulla quale Leali non può niente questa volta, 1-0. Risponde subito l’Ascoli con Scamacca. L’attaccante si accentra e tira, Micai è attento e alza sopra la traversa. Ci prova ancora la Salernitana, questa volta con Akpa Akpro ma la mira è totalmente sbagliata. Continua ad attaccare la Salernitana: al 36’ scende centralmente Jallow che scarica per Lombardi molto ispirato. L’esterno tira in posizione defilata, Leali risponde di piede. Granata ancora vicina al gol al 40’, ancora con Lombardi, questa volta il suo tiro termina fuori. È una buona Salernitana. Al 42’ è l’Ascoli che, invece, va vicino al pari, ci pensa Karo nel mandare fuori giri l’attacco ospite. La gara si accende, discesa centrale di Jallow che però attende troppo per l’appoggio ai compagni. Alla fine la palla giunge a Lopez il quale è però in fuorigioco. Dall’altra parte risponde l’Ascoli con Da Cruz, il suo diagonale sul primo palo è fuori, sull’esterno della rete. Dopo un minuto di recupero, il sig. Baroni manda tutti negli spogliatoi.

PRIMO TEMPO 

Ricomincia il match, palla alla Salernitana che attacca da sinistra a destra. È subito Ascoli però. Già al 46’ incertezza di Karo il quale appoggia corto al centro, palla a Padoin, ma sul tiro dell’ex Juve Micai è risponde alla grande. Prova a rispondere la Salernitana che scende con Gondo, l’attaccante, invece di servire Jallow ben piazzato, prova a tirare da posizione defilata ed è chiuso in angolo. Si attenua la luce dei riflettori all’Arechi, ma la partita può continuare per l’arbitro. Al 52’ lungo battibecco in campo sul quale il sig. Baroni fatica a riportare la calma. Ne fa le spese Lombardi che si prende un pestone da Padoin che si prende il primo giallo del match. Zanetti manda in campo Ardemagni è l’Ascoli guadagna in sequenza tre corner e la partita si ravviva. I granata fin dall’inizio del match sono spesso costretti a partire l’azione dal basso. Al 59’ gol annullato alla Salernitana: sul piattone di destro di Lopez, risponde corto Leali sui piedi di Gondo che deposita in rete. Il guardalinee alza la bandierina ma l’attaccante ivoriano era partito da posizione regolare. Sul ribaltamento difronte, l’Ascoli va vicinissimo al pari, che è solo il preludio al gol. GOL DELL’ASCOLI! 63’, angolo per i ducali, sulla palla va Petrucci. La sfera giunge sulla testa di Scamacca, flipper con la spalla di Billong e Micai è battuto, 1-1. Nel frattempo ancora problemi all’impianto d’illuminazione. L’ascoli continua ad attaccare, Ventura richiama Jallow in favore di Djuric. Proprio il serbo trova la soluzione di testa ma non riesce ad imprimere potenza alla palla. Subito dopo l’Ascoli ha la palla del sorpasso. Capita sui piedi di Cavion che tira dal centro dell’area botta sicura, ma la risposta di Micai è miracolosa. Va in campo anche Cicerelli, al posto di Lombardi. All’88’ punizione di Lopez dalla sinistra. Al 95’ Djuric ha la palla della vittoria ma Leali risponde con una prodezza mandando la palla in calcio d’angolo. Dopo sei minuti di recupero arriva il fischio del sig. Baroni e si alza l’aperta contestazione dei tifosi della Salernitana.


Formazioni

Salernitana (3-5-2): Micai, Karo, Billong, Pinto, Lombardi (77’ Cicerelli), Akpa Akpro, Di Tacchio, Kiyine (81’ Maistro), Lopez, Jallow (69’ Djuric), Gondo. A disposizione: Vannucchi, Odjer, Cerci, Djuric, Cicerelli, Kalombo, Morrone, Maistro, Novella. All.: G. P. Ventura

Ascoli (4-3-1-2): Leali, Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin, Cavion, Petrucci, Brlek (54’ Ardemagni), Chajia (76’ Gerbo), Da Cruz, Scamacca (89’ Beretta). A disposizione: Lanni, Novi, Valentini, D’Elia, Ferigra, Troiano, Rosseti, Beretta, Gerbo, Laverone, Ardemagni. All.: P. Zanetti

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze.
Assistenti: Andrea Capone (sez. Palermo) e Pietro Dei Giudici (sez. Latina)
IV uomo: Federico Dionisi (sez. L’Aquila)

Marcatori: 24’ Lombardi, 63’ Scamacca
Corner: 3-7
Ammoniti: 54’ Padoin, 87’ Brosco, 95’ Ardemagni

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
spot_img

Notizie popolari