lunedì 24 06 24
spot_img
HomeFrontpageRari Nantes Salerno al derby playout con il CN Posillipo
spot_img

Rari Nantes Salerno al derby playout con il CN Posillipo

spot_img
spot_img

Il campionato di serie A1 di pallanuoto chiude anche la seconda fase, la Rari Nantes Salerno è attesa dalla terza ed ultima fase: i play-out.

Ultima giornata per la Rari Nantes Salerno

Con la giornata del “Round Retrocessione” e del “Round Scudetto” si chiude  la seconda fase del campionato di serie A1 di pallanuoto. La Rari Nantes, per il secondo anno di fila, è stata inserita nel girone salvezza. La seconda fase del campionato è cominciata molto bene per i rarinantini, che sono riusciti a portare a casa ben 3 vittorie e 9 punti.


Potrebbe interessarti anche:


Complice, però, un pessimo girone di andata, con soli sette punti conquistati, la Rari Nantes Salerno di mister Presciutti non è riuscita a recuperare i punti necessari per evitare i play-out. Per uscire dalla sabbie mobili, i salernitani avrebbero dovuto vincere sei delle sette partite.  Appuntamento, quindi, al 1º maggio con l’inizio della terza ed ultima fase: i play-out.

La giornata completa

Con l’ultima giornata del “Round Retrocessione” si delinea anche la griglia delle semifinali play-out. Grosse sorprese nelle ultime due giornate, a partire dalla Rari Nantes, tanto da sovvertire quasi in toto la mini classifica utile a certificare le posizioni. La prima, grossa sorpresa viene proprio dall’Astra Nuoto Roma che, vincendo a Salerno, si regala la salvezza diretta.

Un risultato quasi insperato, visto che il favorito CN Posillipo aveva a disposizione due risultati su tre. Ed invece i partenopei fanno harakiri e sul filo di lana si lasciano superare dal Nuoto Catania e saranno gli avversari proprio della Rari Nantes nelle semifinali play-out (la prima a Napoli). Gli etnei, a loro volta, sono stati autori, come l’anno scorso, di un colpo di coda che li porta a giocarsi lo spareggio con la Roma Vis Nova.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
spot_img

Notizie popolari