mercoledì 28 02 24
spot_img
HomeFrontpageIl profilo di Lorenzo Pellegrini. Una carriera (quasi) tutta in giallorosso per...
spot_img

Il profilo di Lorenzo Pellegrini. Una carriera (quasi) tutta in giallorosso per il capitano

spot_imgspot_img

Uno dei calciatori chiave della Roma targata De Rossi è Lorenzo Pellegrini. Il capitano giallorosso, dopo un periodo non facile, si è ripreso la maglia da titolare. “Danielino”, oltre ad aver messo il numero 7 di nuovo al centro del progetto, ne ha avanzato il raggio di azione. Ripercorriamo la carriera del centrocampista giallorosso.

Lorenzo Pellegrini, capitano romano e romanista

La carriera di Pellegrini è (quasi) interamente colorata a tinte giallorosse. L’esordio in Serie A avviene nella stagione 2014-2015 al “Dino Manuzzi” di Cesena (1-0 per la Roma il finale). L’anno successivo si trasferisce al Sassuolo sotto la guida di Eusebio Di Francesco. In neroverde dal 2015 al 2017, Pellegrini gioca da mezz’ala destra, mettendo a segno 9 reti in 47 partite. L’anno successivo riprende la strada della capitale proprio insieme al suo allenatore e mentore abruzzese, dove trova Walter Sabatini. Alla Roma si trova a giocarsi il posto con calciatori come Strootman e Nainggolan trovando, però, poco spazio. Con la sua piena maturazione diventa un pilastro a tutti gli effetti della Roma della quale diventa ufficialmente capitano nel 2021 dopo i ritiri di Totti, De Rossi e la cessione di Florenzi al PSG.

In nazionale gioca con continuità dal 2017. In azzurro ha collezionato 5 reti in 26 presenze. Non figura, tuttavia, tra i Campioni d’Europa del 2020 in quanto fuori dalla lista per un infortunio.

Pellegrini è a tutti gli effetti una bandiera giallorossa. Con la Roma ha totalizzato 188 partite e messo a segno 29 reti. Abile mezz’ala, il capitano giallorosso dà però il meglio di sé come trequartista. Ama infatti inserirsi tra le linee e attivare al tiro. Dotato di un ottimo destro è stato spesso designato come rigorista dei capitolini. Nella stagione 2021-2022 ha anche messo a segno una rete contro la Salernitana nella gara terminata 4-0 per gli ospiti.

spot_img
spot_img
spot_img
Enrico Volpe
Enrico Volpe
Nato a Salerno, classe '89. Ho studiato filosofia all'Università di Salerno, dove mi sono laureato nel 2014 e dove ho conseguito il dottorato di ricerca (2021), con una cotutela internazionale all'Università di Colonia. La Salernitana è la mia grande passione e la seguo da sempre, sin da quando sono piccolo. Mi piace poter dare il mio contributo e scrivere sulla mia squadra del cuore.
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Il profilo di Lorenzo Pellegrini. Una carriera (quasi) tutta in giallorosso per il capitano

spot_imgspot_img

Uno dei calciatori chiave della Roma targata De Rossi è Lorenzo Pellegrini. Il capitano giallorosso, dopo un periodo non facile, si è ripreso la maglia da titolare. “Danielino”, oltre ad aver messo il numero 7 di nuovo al centro del progetto, ne ha avanzato il raggio di azione. Ripercorriamo la carriera del centrocampista giallorosso.

Lorenzo Pellegrini, capitano romano e romanista

La carriera di Pellegrini è (quasi) interamente colorata a tinte giallorosse. L’esordio in Serie A avviene nella stagione 2014-2015 al “Dino Manuzzi” di Cesena (1-0 per la Roma il finale). L’anno successivo si trasferisce al Sassuolo sotto la guida di Eusebio Di Francesco. In neroverde dal 2015 al 2017, Pellegrini gioca da mezz’ala destra, mettendo a segno 9 reti in 47 partite. L’anno successivo riprende la strada della capitale proprio insieme al suo allenatore e mentore abruzzese, dove trova Walter Sabatini. Alla Roma si trova a giocarsi il posto con calciatori come Strootman e Nainggolan trovando, però, poco spazio. Con la sua piena maturazione diventa un pilastro a tutti gli effetti della Roma della quale diventa ufficialmente capitano nel 2021 dopo i ritiri di Totti, De Rossi e la cessione di Florenzi al PSG.

In nazionale gioca con continuità dal 2017. In azzurro ha collezionato 5 reti in 26 presenze. Non figura, tuttavia, tra i Campioni d’Europa del 2020 in quanto fuori dalla lista per un infortunio.

Pellegrini è a tutti gli effetti una bandiera giallorossa. Con la Roma ha totalizzato 188 partite e messo a segno 29 reti. Abile mezz’ala, il capitano giallorosso dà però il meglio di sé come trequartista. Ama infatti inserirsi tra le linee e attivare al tiro. Dotato di un ottimo destro è stato spesso designato come rigorista dei capitolini. Nella stagione 2021-2022 ha anche messo a segno una rete contro la Salernitana nella gara terminata 4-0 per gli ospiti.

spot_img
Enrico Volpe
Enrico Volpe
Nato a Salerno, classe '89. Ho studiato filosofia all'Università di Salerno, dove mi sono laureato nel 2014 e dove ho conseguito il dottorato di ricerca (2021), con una cotutela internazionale all'Università di Colonia. La Salernitana è la mia grande passione e la seguo da sempre, sin da quando sono piccolo. Mi piace poter dare il mio contributo e scrivere sulla mia squadra del cuore.
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Il profilo di Lorenzo Pellegrini. Una carriera (quasi) tutta in giallorosso per il capitano

spot_img

Uno dei calciatori chiave della Roma targata De Rossi è Lorenzo Pellegrini. Il capitano giallorosso, dopo un periodo non facile, si è ripreso la maglia da titolare. “Danielino”, oltre ad aver messo il numero 7 di nuovo al centro del progetto, ne ha avanzato il raggio di azione. Ripercorriamo la carriera del centrocampista giallorosso.

Lorenzo Pellegrini, capitano romano e romanista

La carriera di Pellegrini è (quasi) interamente colorata a tinte giallorosse. L’esordio in Serie A avviene nella stagione 2014-2015 al “Dino Manuzzi” di Cesena (1-0 per la Roma il finale). L’anno successivo si trasferisce al Sassuolo sotto la guida di Eusebio Di Francesco. In neroverde dal 2015 al 2017, Pellegrini gioca da mezz’ala destra, mettendo a segno 9 reti in 47 partite. L’anno successivo riprende la strada della capitale proprio insieme al suo allenatore e mentore abruzzese, dove trova Walter Sabatini. Alla Roma si trova a giocarsi il posto con calciatori come Strootman e Nainggolan trovando, però, poco spazio. Con la sua piena maturazione diventa un pilastro a tutti gli effetti della Roma della quale diventa ufficialmente capitano nel 2021 dopo i ritiri di Totti, De Rossi e la cessione di Florenzi al PSG.

In nazionale gioca con continuità dal 2017. In azzurro ha collezionato 5 reti in 26 presenze. Non figura, tuttavia, tra i Campioni d’Europa del 2020 in quanto fuori dalla lista per un infortunio.

Pellegrini è a tutti gli effetti una bandiera giallorossa. Con la Roma ha totalizzato 188 partite e messo a segno 29 reti. Abile mezz’ala, il capitano giallorosso dà però il meglio di sé come trequartista. Ama infatti inserirsi tra le linee e attivare al tiro. Dotato di un ottimo destro è stato spesso designato come rigorista dei capitolini. Nella stagione 2021-2022 ha anche messo a segno una rete contro la Salernitana nella gara terminata 4-0 per gli ospiti.

Enrico Volpe
Enrico Volpe
Nato a Salerno, classe '89. Ho studiato filosofia all'Università di Salerno, dove mi sono laureato nel 2014 e dove ho conseguito il dottorato di ricerca (2021), con una cotutela internazionale all'Università di Colonia. La Salernitana è la mia grande passione e la seguo da sempre, sin da quando sono piccolo. Mi piace poter dare il mio contributo e scrivere sulla mia squadra del cuore.
spot_img

Notizie popolari