venerdì 31 05 24
spot_img
HomeFrontpageLe scelte di Sousa e il mercato di De Sanctis per ora...
spot_img

Le scelte di Sousa e il mercato di De Sanctis per ora non pagano

spot_img
spot_img

La gara di Monza è andata come tutti sappiamo: un netto 3-0. Paulo Sousa ha scelto ancora una volta il 3-4-2-1, probabilmente compromettendo le sue possibilità di tenersi saldo sulla panchina granata.

Il modulo di Paulo Sousa

Nonostante le buone sensazioni date dal 3-5-2 messo in campo contro l’Inter, Paulo Sousa è tornato al ‘vecchio’ 3-4-2-1. L’idea, forse, era quella di giocare a specchio, visto che anche Palladino utilizza lo stesso modulo. Purtroppo, Sousa ha tralasciato un aspetto decisamente importante: gli interpreti sono diversi. E si è visto quando il ‘flaco’ Colpani ha deciso di mandare al bar l’intera difesa granata, o quando Colombo ha lavorato il pallone spalle alla porta. Si è visto quando un minimo movimento a tagliare degli esterni ha aperto il centrocampo della Salernitana, o anche nei movimenti elementari ma efficaci di Pessina e Gagliardini.


Potrebbe interessarti anche:


Kastanos esterno, Bohinen centrale

Sono i due grandi errori di Sousa, quelli più evidenti e grossolani. È vero, Mazzocchi e Bradaric non stanno attraversando un gran periodo e Sambia non dà garanzie. Ma era davvero necessario riproporre l’osceno spettacolo di un Kastanos (per giunta mancino) evidentemente fuori fase e fuori posizione sulla corsia di destra ? Per quel che riguarda Bohinen, è chiara a tutti la sua difficoltà nell’agire in un centrocampo a due, soprattutto in fase difensiva. Il risultato è il seguente: palleggio lento e prevedibile e transizioni (offensive e difensive) da moviola. Forse, sarebbe stato il caso di riproporre una mediana con tre uomini.

Necessario un cambio di rotta

Un cambiamento in panchina sembra inevitabile dopo un avvio di campionato così deludente. Dal punto di vista dei risultati, non si è ancora vista una vittoria. Da quello delle prestazioni, c’è da dire che, nonostante Sousa abbia le proprie responsabilità, non sono da trascurare le responsabilità di Morgan De Sanctis. Il DS granata non è riuscito a trovare una prima punta di livello e non ha acquistato un altro esterno sinistro (magari più difensivo rispetto a Bradaric). Di contro, ha rifornito Sousa di una quantità esagerata di trequartisti e ali, che hanno ingolfato un reparto offensivo rimasto orfano di un centravanti di peso. Che ci sia bisogno anche di qualche cambiamento nei quadri dirigenziali?

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari