mercoledì 22 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSportVincenzo Dolce non riesce nell'impresa, Pro Recco campione d'Italia

Vincenzo Dolce non riesce nell’impresa, Pro Recco campione d’Italia

Il campionato di serie A1 di pallanuoto giunge al termine. Pro Recco campione d’Italia. Non riesce l’impresa del secondo titolo a Vincenzo Dolce.

Ancora Pro Recco

Il campionato di serie A1 di pallanuoto decreta il vincitore. Alla terza partita, il pluridecorato Pro Recco, dopo un anno di pausa, si riprende lo scettro e festeggia, per la trentaquattresima volta, il titolo di campione d’Italia. La finale play-off tra Pro Recco e AN Brescia giocata al meglio delle tre partite, si è conclusa con la vittoria dei liguri per 5-2 ed ha così assegnato  lo scudetto del campionato 2021/2022. Non è riuscita  al salernitano Vincenzo Dolce, che gioca tra le fila bresciane, l’impresa di vincere per la seconda volta consecutiva il campionato. Per le altre squadre, posto in Champions League anche per la RN Savona. Euro Cup, invece, per Pallanuoto Trieste e CC Ortigia.

La partita

La vittoria della seconda partita aveva lasciato sperare i bresciani per una conclusione favorevole. La terza e conclusiva partita, giocata in Liguria, alla piscina Punta Sant’Anna, si è chiusa a favore dei padroni di casa al termine di un match che a lungo è stato equilibrato. Nella parte finale, però, il Pro Recco, forte del vantaggio per 1-0 maturato fino a quel momento con un rigore di Ivovic, è riuscito a prendere il largo e portare a casa lo scudetto. Ipotesi (e speranza nostra) che le due squadre si possano di nuovo incontrare la prossima settimana nella finale di Final Eight di Champions League di Belgrado

Le parole dei protagonisti

IL presidente della Pro Recco Maurizio Fenugo: «È stata una partita giocata ad alta tensione. Penso che sia un successo meritato, per quanto dimostrato durante la stagione. Il gol di Echenique ha rotto gli equilibri. Complimenti ai ragazzi, al pubblico e a tutta la società»

Il capitano dell’ AN Brescia Christian Presciutti: «C’è delusione, questo sicuramente. È stata una partita molto fisica e l’arbitraggio lo ha permesso. Noi abbiamo portato una squadra come loro al terzo tempo con solo due gol all’attivo. Potevamo fare meglio in superiorità numerica, ma dobbiamo essere consapevoli della nostra forza. Non dimentichiamo l’episodio di gara 1 che ha sicuramente inciso sulla serie, ma gli faccio comunque  i complimenti. Ora dobbiamo pensare alla Champions e all’Hannover»


Potrebbe interessarti anche:

Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: