giovedì 13 06 24
spot_img
HomeFrontpageLandi e le sciabolatrici Under-23 a mani vuote
spot_img

Landi e le sciabolatrici Under-23 a mani vuote

spot_img
spot_img

I campionati europei Under-23 di scherma si sono conclusi martedì con le ultime prove a squadre. La salernitana Michela Landi e le sciabolatrici azzurre in corsa per una medaglia.

Michela Landi e le sciabolatrici azzurre ai piedi del podio

Le due medaglie conquistate nella prova individuale avevano suscitato grandi attese per la prova di sciabola femminile a squadre degli Europei Under-23 di Antalya (Turchia). Tuttavia, il quartetto azzurro (Alessia Di Carlo, Benedetta Fusetti, Michela Landi e Manuela Spica) si è classificato 4° nel torneo vinto dalla Bulgaria (45-44 alla Turchia).

L’Italia ha debuttato nei quarti di finale con un comodo 45-28 alla Polonia per poi incrociare le pari età bulgare. Costretta a inseguire fin dalla prima tornata di assalti – conclusa con 4 stoccate di svantaggio (11-15) – la squadra azzurra arretra fino al 18-25 prima che un’eccellente Di Carlo ribalti il punteggio con un poderoso 12-4 a Emma Neikova: 30-29 dopo 2/3 della semifinale.


Potrebbe interessarti anche:


Il testa a testa prosegue serrato fino in fondo: Kalina Atanasova riporta in vantaggio le sue connazionali con il 6-4 rifilato a Spica, che aveva peraltro dato il cambio alla stessa Landi; Fusetti rende il favore alle bulgare: 6-4 a Neikova, azzurre di nuovo avanti sul 40-39. Ad Alessia Di Carlo il compito di chiudere contro Yoana Ilieva: l’ultima stoccata è fatale alle italiane, che sono così tornate in pedana per contendere il bronzo alla Francia.

Dopo un buon inizio (Fusetti vittoriosa per 5-1 su Faustine Clapier), le azzurre subiscono il sorpasso delle cugine d’Oltralpe: 15-14 dopo la prima terna di incontri. Fusetti rilancia i colori azzurri (6-3 a Mathilde Mourhoux), Spica non concede alcunché a Clapier (5-5), ma il bilancio torna in rosso dopo il 7-4 incassato da Alessia Di Carlo per mano di Cyrielle Rioux. Il bronzo prende la strada della Francia dopo il 5-0 con cui Mourhoux sconfigge Spica. Le distanze si allargano ulteriormente negli ultimi due assalti fino al definitivo 45-35.

Domenica la prova individuale degli Assoluti

A meno di rinunce dell’ultimo minuto, Landi tornerà in pedana domenica mattina per la gara individuale dei campionati italiani di Cagliari, a cui parteciperà anche la concittadina Rossella Gregorio, che proverà a conquistare il quarto titolo tricolore della carriera.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari