mercoledì 24 07 24
spot_img
HomeSportLuigi Pippa vince il titolo italiano a squadre di judo
spot_img

Luigi Pippa vince il titolo italiano a squadre di judo

spot_img
spot_img

Un’altra soddisfazione per il judoka di Battipaglia Luigi Pippa: dopo aver conquistato il campionato nazionale universitario, il 22enne salernitano ha vinto il titolo italiano a squadre con il Nippon Club Napoli.

Luigi Pippa tricolore a squadre

L’ottima campagna estiva di Luigi Pippa è proseguita sui tatami del PalaPellicone di Ostia, dove sono stati assegnati nell’ultima fine settimana i titoli nazionali a squadre.

Il judoka della Piana ha condiviso con i compagni del Nippon Club Napoli la lunga scalata che ha portato la società del capoluogo di regione fino al tricolore.

In cordata con Davide Esposito (-73 kg) e Tommaso Fava (-90 kg), Pippa ha subito imposto lo stop al Judo Kuroki di Tercento (Udine), mettendo a segno il punto del momentaneo 2-0 nell’incontro con Jacopo Bardus, vinto per ippon. Nei quarti di finale, però, il fresco campione universitario della categoria -81 kg è stato sconfitto da Christian Bonfili (Polisportiva Castelverde Roma) per waza-ari.

Tuttavia, il Nippon è riuscito comunque a ribaltare il punteggio in proprio favore: ristabilita la parità con Fava – che ha prevalso su Simone Sepulveres per il minor numero di penalità – i judoka napoletani hanno raggiunto la semifinale grazie alle vittorie per ippon di Kwanjo Anani Sensei (+90 kg) su Claudio Carbone e di Giuseppe De Tullio (+66 kg) su Enzo Quattrociocche.

Il testa a testa con la Pro Recco è stato esaltante fin dalla sfida inaugurale tra Fava e Atzori, terminata con il successo dell’atleta della Nippon. I liguri pareggiano i conti con Enej Marinic, vittorioso su Anani Sansei prima che De Tullio metta a segno il punto del 2-1 contro Simone Casareto.


Potrebbe interessarti anche:


Sconfitta in finale la Akiyama Settimo Torinese

La Pro Recco rimanda l’epilogo al quinto e decisivo incontro per merito dello sloveno Nace Hercovic (+73 kg), che supera per waza-ari Davide Esposito. Non resta che l’ultimo incontro della semifinale tra Pippa e Lorenzo Parodi: il salernitano piazza l’ippon risolutivo dopo 3’41”, regalando ai suoi compagni la finale contro la Akiyama di Settimo Torinese.

Inizio in salita per la Nippon: Davide Pozzi supera Anani Sansei per ippon. De Tullio si impone a sua volta su Francesco Cargnelutti, ma la Akiyama torna avanti grazie al successo di Luca Rubeca su Davide Esposito.

Si arriva così al momento della verità: Pippa torna per l’ultima volta sul tatami per sfidare l’ungherese Benedek Toth. Al judoka di Battipaglia basta 1′ per vincere l’incontro e consegnare a Tommaso Fava l’onere di scrivere la sentenza definitiva. Nessun punto valido nel match con Mattia Gallina, ma la somma delle penalità condanna il judoka piemontese alla sconfitta. 3-2: Pippa e il Nippon Club Napoli campioni d’Italia.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari