mercoledì 08 02 23
HomeFrontpageLuciano Spalletti: "Gestione corretta, Nicola ci aveva messo in crisi"

Luciano Spalletti: “Gestione corretta, Nicola ci aveva messo in crisi”

- Advertisment -spot_img

È appena finita Salernitana-Napoli, match che chiude il girone d’andata del campionato di Serie A 2022-2023, e in sala stampa c’è Luciano Spalletti. Il tecnico dei partenopei parla della vittoria dei suoi nel derby, tre punti che portano gli Azzurri ad un momentaneo +12 sul Milan, secondo in classifica.

Luciano Spalletti nella sala stampa dell’Arechi

Lo 0-2 sul campo della Salernitana regala un importante vantaggio in classifica agli Azzurri nella 19ª giornata del campionato di massima serie. Primo tempo giocato a viso aperto ma con il netto predominio del Napoli che trova però il gol, con Di Lorenzo, solo all’ultimo secondo del recupero concesso dall’arbitro Chiffi. Nella ripresa, sotto una pioggia incessante, gli Azzurri giocano sul velluto e trovano la rete al primo affondo con Osimhen che si fa trovare pronto per il tap-in dopo il palo di Elmas.

Per i granata è la seconda sconfitta consecutiva, con i tre punti lontano dallo stadio “Arechi” ormai dalla vittoria in casa della Lazio.

«Gestione corretta da parte della squadra. Sono stati bravi ad andare in vantaggio alla fine del primo tempo. Loro avevano la linea bassa, c’è sempre la possibilità di attaccare, fino alla linea di fondo, e non sempre ci siamo riusciti, grazie all’avversario. 50 punti sono tantissimi ed è il momento di fare i complimenti ai giocatori. Siamo in perfetta sintonia».

«Era una partita insidiosa, Nicola l’aveva preparata bene e non siamo riusciti a creare tantissime occasioni nel primo tempo. Con la testa non siamo riusciti a creare quell’azione pericolosa da mettere davvero in crisi la squadra di Nicola».

«Di Lorenzo è il portavoce delle sue idee in campo, sarebbe stato capitano con chiunque perché un professionista incredibile. Io lo ringrazio per le sue qualità e credo possono ringraziarlo».

«Abbiamo avuto un po’ di difficoltà perché trovavamo poco spazio tra le linee. Non siamo stati bravi nell’attaccare con profondità in uno spazio ristretto. Solo grazie alla grande giocata di Anguissa siamo riusciti ad andare a segno».

«Abbiamo fatto 50 punti, ora ce ne sono da fare altri 50 perché ci sono squadre fortissime e che possono inanellare risultati importanti».

«Oggi Meret ha fatto una gran gara perché non è stato molto operoso e nel momento in cui è stato chiamato in causa si è fatto trovare pronto. Elmas fa un gran lavoro, qualche volta perde qualche pallone di troppo».

«Non ho conoscenza di quello che è accaduto a Torino (Juventus, ndr), ma ci sono altre squadre che possono rientrare in gioco».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari