domenica 25 09 22
HomeFrontpageL'Italia di pallanuoto batte la Francia e va in semifinale

L’Italia di pallanuoto batte la Francia e va in semifinale

- Advertisment -spot_img

 L’Italia di pallanuoto si qualifica per le semifinali dell’Europeo in svolgimento a Spalato. Il Settebello di Campagna e Dolce batte anche la Francia ed entra tra le prime quattro.

Italia in semifinale

Vince l‘Italia di pallanuoto. Il Settebello azzurro batte la Francia per 16-8 agli ottavi di finale e si qualifica ai quarti. Ancora un grosso risultato per l’Italia di pallanuoto che, dopo aver concluso a punteggio pieno i gironi di qualificazione, entra di diritto alla fase finale dei Campionati Europei di Spalato. Il salernitano Vincenzo Dolce autore ancora una volta di una prova oltre la sufficienza ed è protagonista con 3 gol. Ad attendere il Settebello azzurro per la semifinale saranno i padroni di casa della Croazia giovedì 8 settembre alle 20.30

La partita

Inizio nervoso per gli azzurri che vanno sotto di due reti. Forse proprio la sveglia dello svantaggio scuote Dolce e compagni che, da quel momento, cominciano a giocare, giungono due volte al pareggio, azionano la freccia del sorpasso e vincono per distanza la partita. Il punteggio di 16-8  non lascia alcun dubbio sulle forze in acqua. I parziali:2-3, 5-2, 4-1, 5-2. In rete per gli azzurri Di Fulvio con 4 reti; Dolce e Cannella (1 rig.) con 3 reti; Presciutti 2 reti; Damonte, Alesiani, Marziali e Di Somma con una rete a testa.

Il regolamento

Prima fase con quattro gironi da altrettante squadre. Le prime classificate di ciascun raggruppamento si qualificano direttamente per i quarti di finale; le seconde e le terze accedono invece agli ottavi di finale; le quarte si giocheranno le posizioni dalla 13esima alla 16esima. Le eliminate agli ottavi si contenderanno i piazzamenti dal nono al dodicesimo. Semifinali l’8 settembre e finali due giorni dopo.

Le parole di mister Campagna

«Sapevamo che sarebbe stato un match difficile. Loro partono veloci e sono aggressivi. Poi abbiamo preso le misure agli avversari cambiando strategia. Loro avevano preparato la partita in maniera perfetta avendo anche un giocatore di ruolo difensore/centroboa in più di noi. E’ stata la vittoria dell’intelligenza e i ragazzi sono stati superlativi nell’adattarsi al nuovo dettame tattico. Abbiamo registrato la difesa in inferiorità numeriche e il break con Di Fulvio tra secondo e terzo quarto è stato devastante. Ora viene il bello, contro la Croazia sarà una partita spettacolare. Ci siamo invitati al ballo e balleremo»


Potrebbe interessarti anche:

Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: