lunedì 26 09 22
HomeSalernitanaL'Empoli affonda il Pescara e prende il primato

L’Empoli affonda il Pescara e prende il primato

- Advertisment -spot_img

L’Empoli, il prossimo avversario dei granata

L’Empoli torna al Castellani per il secondo turno infrasettimanale di questa stagione, con gli azzurri che sfidano il Pescara. Vivarini sceglie Krunic per Donnaruma, con il bosniaco che fa coppia con Ninkovic alle spalle di Caputo.

Il match

Partono forte gli azzurri che nei primi minuti sono due volte pericolosi: prima Ninkovic, ben servito da Caputo, manda a lato da posizione defilata, poi Inizio modulo Pasqual dalla sinistra trova bene Krunic ma la conclusione del bosniaco viene respinta da Fiorillo. L´avvio degli azzurri è di quelli importante e dopo una nuova occasione per Caputo al 14´ ecco il vantaggio: Pasqual riceve sulla sinistra, pennella un cross perfetto per la testa di Ninkovic che mette la palla sotto la traversa e porta in vantaggio gli azzurri.
Il Pescara prova a reagire e prendere in mano la gara ma Provedel non corre rischi e gli azzurri chiudono ogni varco. Attorno alla mezz´ora ancora Empoli vicino al gol in due circostanze: prima una punizione di Pasqual da fuori area trova la risposta di Fiorillo in corner; dalla bandierina ancora il capitano trova la testa di Caputo che gira bene e chiama ancora Fiorillo alla gran parata in corner. Al 34´ Krunic anticipa Perrotta in area di riogre, Perrotta interviene e colpisce il bosniaco; per La Penna è calcio di rigore. Dal dischetto va Caputo che fa 2-0 Empoli: non gol in stagione per il numero 11 azzurro, 99 in Serie B! Il primo tempo finisce di fatto qui, con gli azzurri che chiudono avanti 2-0.

La ripresa

La ripresa si apre con una novità nel Pescara con Benali a rilevare Del Sole ma a non cambiare è il copione. L´Empoli preme e sfiora subito il tris con una conclusione di Bennacer parata da Fiorillo. Pescara che spinge, con l´Empoli che ha spazi per andare ma senza mai riuscire a concretizzare e chiudere la gara. A metà ripresa primo cambio Empoli, con Vivarini che inserisce Zajc per Ninkovic; Zeman risponde togliendo palazzi e facendo entrare Coulibaly. Il Pescara ci prova ma la migliore occasione è ancora azzurra con Zajc, perfettamente servito da Caputo che davanti a Fiorillo manda di pochissimo a lato. Un minuto dopo è Benali a rendersi pericoloso: il 10 pescarese si libera sulla destra e calcia chiamando Provedel alla respinta in corner.
La gara diventa densa di emozioni: prima ancora Provedel è bravo a respingere una conclusione dal limite di Pettinari; sul capovolgimento di fronte Krunic, ben liberato da Zajc, davanti a Fiorillo si vede respinger la conclusione del possibile 3-0. All´82 il Pescar accorcia le distanze: cross di Valzania dalla sinistra, palla sul secondo palo dove Coulibaly mette in gol. Immediata la reazione azzurra a chiudere la gara: punizione di Zajc, Fiorillo para ma non trattiene arriva Caputo e fa 3-1. Per l´undici azzurro sono 10 in 10 gare, 100 in Serie B! E due minuti dopo standing ovation al Castellani, con Jakupovic che prende il posto di Caputo. La gara finisce di fatto qui: dopo 3 di recupero La Penna dice che può bastare, al Castellani Empoli batte Pescara 3-1.
EMPOLI (3-4-2-1): Provedel; Veseli (85´ Simic), Romagnoli, Luperto; Untersee, Bennacer, Castagnetti, Pasqual; Krunic, Ninkovic (67´ Zajc); Caputo (88´ Jakupovic). All. Vivarini
A disposizione: Terracciano, Giacomel; Seck, Polvani, Zappella, Di Lorenzo, Traore, Lollo, Piu,
PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Crescenzi, Perrotta, Coda, Mazzotta; Palazzi (72´ Coulibaly), Brugman, Valzania; Mancuso, Pettinari, Del Sole (46´ Benali). All. Zeman
A disposizione: Balzano, Bovo, Zampano, Elizalde, Fornasier, Kanouete, Carraro, Ganz, Capone
ARBITRO: Federico La Penna di Roma (Intagliata-Lombardi; Pashuku)
MARCATORI: 14´ Ninkovic, 36´, 86´ Caputo (r), 82´ Valzania
AMMONITO: Castagnetti
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: