mercoledì 24 07 24
spot_img
HomeFrontpageLe parole di Claudio Ferrarese in vista di Salernitana-Cagliari
spot_img

Le parole di Claudio Ferrarese in vista di Salernitana-Cagliari

spot_img
spot_img

In occasione della gara Salernitana-Cagliari, in programma domenica 22 ottobre 2023, SalernoSport24 ha avuto il piacere di porre alcune domande ad un doppio ex, Claudio Ferrarese.

Claudio Ferrarese: “Sarà una partita molto delicata”

Come anticipato, in vista della gara allo Stadio “Arechi” tra Salernitana e Cagliari, SalernoSport24 ha intervistato un doppio ex, Claudio Ferrarese.

L’esperienza di Claudio Ferrarese alla Salernitana, risale al campionato di Serie B 2004-2005. Per il centrocampista veronese, quella di Salerno, è stata una parentesi molto felice che gli ha spalancato le porte della Serie A l’anno successivo.

Per quanto riguarda, invece, l’esperienza in maglia sarda. Ferrarese viene tesserato dal Cagliari nel 2005 dopo il fallimento della Salernitana. A differenza dell’ottimo campionato fatto a Salerno, in Sardegna non riesce ad esprimersi e viene ceduto al Torino nel mercato di gennaio.

Cosa le è rimasto della sua esperienza a Salerno?

«Di Salerno mi è rimasto tanto. La città è stupenda, la mia famiglia è stata benissimo. Ho legame forte con la città tutt’ora, e conservo ancora tantissime amicizie. Porto nel cuore in particolare il mio gol al Catania con cui vincemmo 1-0 e che spalancò le porte della salvezza. Tanti di noi, dopo il fallimento, l’anno dopo andarono a giocare in serie A. Era un gruppo fantastico guidato da un ottimo allenatore come Gregucci».

Cosa pensa della sfida di domenica?

«Domenica sarà una partita molto delicata, quando c’è un cambio di allenatore vuol dire che l’ambiente e il gruppo ha bisogno di una scossa. Anche il Cagliari sta vivendo, al pari della Salernitana, un momento non semplice ma da quello che traspare i giocatori sono ancora con mister Ranieri. Il Cagliari verrà a Salerno a vendere cara la pelle».


Potrebbe anche interessarti:


Mister Inzaghi ha le carte in regola per dare una scossa?

«Tutte le valutazioni sulla lotta salvezza vanno fatte dopo la decima giornata. Oggi tutte le squadre sono in ballo, Inzaghi dovrà trasmettere grande calma. Il mister è un grande lavoratore, ha uno staff importante alle spalle che lavora bene tra cui Nicola Corrent e il vice D’Angelo. Sono fermamente convinto che riuscirà a dare una scossa».

Di cosa si occupa attualmente?

«Attualmente sono capo scout della Lucchese, braccio destro del direttore sportivo Alessandro Frara che ha grande fiducia in me. Sono contento tra i professionisti, ho la possibilità di dire la mia in una piazza importante come Lucca».

 

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Giuseppe Mautone
Giuseppe Mautone
“Sii forte che nessuno ti sconfigga, nobile che nessuno ti umili, e te stesso che nessuno ti dimentichi.”
spot_img

Notizie popolari