mercoledì 09 11 22
HomeFrontpageLa Rari Nantes Salerno cerca la rotta giusta

La Rari Nantes Salerno cerca la rotta giusta

- Advertisment -spot_img

Il campionato di serie A1 di pallanuoto giunge alla sua 3ª giornata. La Rari Nantes Salerno non va oltre le previsioni nella trasferta di Recco.

RNS alla terza sconfitta

La Rari Nantes Salerno, come da ampie previsioni, torna sconfitta dalla trasferta che l’ha vista impegnata contro i campioni d’Europa e d’Italia del Pro Recco. Il risultato finale di 18-5 per i liguri, nell’anticipo valido per la 3ª giornata di campionato, parla chiaro. Troppa la differenza, sotto tutti i punti di vista. E, oltretutto, padroni di casa, primi in classifica a punteggio pieno, già in forma per le sfide di Champions. Per i rarinantini, invece, dopo Pallanuoto Trieste in casa e AN Brescia in trasferta, arriva la terza sconfitta consecutiva. Nessuna sorpresa, ovviamente, visto che parliamo delle prime tre classificate dello scorso campionato e, oggettivamente, delle tre squadre più forti. L’importante, per la squadra del presidente Gallozzi, è che questa prima fase, già oltretutto preventivata, lasci il posto ad una pronta ripresa. Cosa che potrebbe/dovrebbe avvenire già sabato prossimo, 12 novembre, quando i giallorossi salernitani ospiteranno, alla piscina “S.Vitale” di Salerno, il Nuoto Roma.

La partita

Senza storia la partita della Rari Nantes Salerno. Punteggio finale di 18-5 per il Pro Recco, che ha condotto la partita dal primo all’ultimo secondo. Mister Citro, per l’occasione ha dovuto fare a meno del portiere Vasallo e dell’ex Recco, Zeno Bertoli. I parziali: 5  0; 4  2; 4  1; 5  2. In rete per i i salernitani Luongo con 2 gol; Siani, U. Esporito e Barroso con una marcatura ciascuno. 

Le parole di Matteo Citro

«Stiamo iniziando a gestire meglio la fase offensiva e le superiorità numeriche. Dobbiamo ancora trovare il giusto equilibrio difensivo dove si fanno sentire le assenze per infortunio di Vassallo e Bertoli. Nel complesso ho colto dei segnali di crescita ai quali dobbiamo dare seguito ed iniziare a fare punti».


Potrebbe interessarti anche:

Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: