sabato 02 03 24
spot_img
HomeCalcioLa probabile formazione della Juventus per la Serie A 2021-2022
spot_img

La probabile formazione della Juventus per la Serie A 2021-2022

spot_imgspot_img

La Juventus ritrova Massimiliano Allegri in panchina dopo una stagione deludente, ecco la probabile formazione dei bianconeri per la Serie A 2021-2022, in cui cercherà di riportare il tricolore a Torino.

La probabile formazione della Juventus

Massimiliano Allegri risiede sulla panchina della Juventus dopo due anni. Molti dei calciatori in rosa sono vecchie conoscenze del mister, sui quali fonderà la formazione titolare della prossima stagione.

Con il ritorno del tecnico livornese, non è mai stato in dubbio il rinnovo di Chiellini, a cui seguirà quasi certamente quello di Dybala, oltre alla permanenza di Ronaldo almeno per il prossimo anno.

Sembrano già essersi presi buona parte della fiducia di Allegri, invece, Rabiot e McKennie. I due centrocampisti potrebbero affiancare un mediano, tra Bentancur o Locatelli (che sembra essere prossimo a vestire il bianconero), in un classico 4-3-3. Non sembra rientrare nei piani del tecnico livornese Aaron Ramsey, che nei due anni in bianconero non ha mai brillato. Il gallese potrebbe partire, liberando lo slot proprio al centrocampista del Sassuolo. In recupero dall’infortunio Arthur, pronto a riscattarsi dopo la pessima stagione sotto la gestione Pirlo.

In avanti, oltre a Dybala e Ronaldo, completano il reparto offensivo: Kulusevski, Morata, Chiesa, Bernardeschi e il neoarrivato Kaio Jorge. I sette attaccanti potrebbero alternarsi in un attacco a tre, anche se non è da escludere il passaggio ad un modulo a quattro attaccanti, soprattutto a partita in corso. Per il giovane brasiliano si potrebbe anche decidere un’esperienza in prestito per questa stagione.

In difesa si annuncia serrato il ballottaggio tra Chiellini, Bonucci e De Ligt che si giocano le due maglie da titolare. In partenza Demiral, dato che Allegri si affiderà quasi sempre ai tre sopraelencati. Dovrebbero, invece, rimanere a disposizione Rugani insieme al giovane Dragusin. Non sono previsti nuovi arrivi per quanto riguarda i terzini: oltre a Cuadrado, Danilo e Alex Sandro, si dovrebbe optare per delle soluzioni interne per completare il reparto: con almeno uno tra De Sciglio (altro fedelissimo di Max) e Luca Pellegrini.

In porta, sfumata la pista Donnarumma, Szczesny continuerà ad essere il portiere titolare. Mentre per quanto riguarda il secondo, Perin potrebbe tornare a vestire il bianconero. Confermato Pinsoglio come terzo.

I probabili undici delle grandi occasioni

Probabile formazione (4-3-3): Szczesny, Cuadrado, De Ligt (Bonucci), Chiellini, A.Sandro (Danilo), Bentancur, Rabiot, McKennie, Chiesa, Dybala, Ronaldo. All: Allegri.

A disposizione: Perin, Pinsoglio, Dragusin, Demiral, Rugani, Pellegrini, De Sciglio, Arthur, Ramsey, Kulusevski, Morata, Kaio Jorge, Bernardeschi.

A completare la rosa, data l’importante mole di partite da disputare, potrebbero essere aggregati stabilmente al gruppo alcuni giovani dell’under 23 . In particolare, si sono distinti nelle amichevoli e nel ritiro precampionato: Soule e Ranocchia, oltre a Fagioli, che aveva già esordito nella scorsa stagione.

 

 

spot_img
spot_img
spot_img
Gennaro Caso
Gennaro Caso
Studente universitario di economia, classe 2000 e nativo di Nocera Inferiore, approccia al mondo del giornalismo nell'estate del 2020, con Salerno Sport 24. Da sempre segue con attenzione e imparzialità il mondo del calcio internazionale e regionale. Nell'adolescenza si avvicina al futsal, ma soprattutto al tennis. La passione per i numeri e le statistiche a sottolineare che lo sport e la matematica possono andare a braccetto!
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

La probabile formazione della Juventus per la Serie A 2021-2022

spot_imgspot_img

La Juventus ritrova Massimiliano Allegri in panchina dopo una stagione deludente, ecco la probabile formazione dei bianconeri per la Serie A 2021-2022, in cui cercherà di riportare il tricolore a Torino.

La probabile formazione della Juventus

Massimiliano Allegri risiede sulla panchina della Juventus dopo due anni. Molti dei calciatori in rosa sono vecchie conoscenze del mister, sui quali fonderà la formazione titolare della prossima stagione.

Con il ritorno del tecnico livornese, non è mai stato in dubbio il rinnovo di Chiellini, a cui seguirà quasi certamente quello di Dybala, oltre alla permanenza di Ronaldo almeno per il prossimo anno.

Sembrano già essersi presi buona parte della fiducia di Allegri, invece, Rabiot e McKennie. I due centrocampisti potrebbero affiancare un mediano, tra Bentancur o Locatelli (che sembra essere prossimo a vestire il bianconero), in un classico 4-3-3. Non sembra rientrare nei piani del tecnico livornese Aaron Ramsey, che nei due anni in bianconero non ha mai brillato. Il gallese potrebbe partire, liberando lo slot proprio al centrocampista del Sassuolo. In recupero dall’infortunio Arthur, pronto a riscattarsi dopo la pessima stagione sotto la gestione Pirlo.

In avanti, oltre a Dybala e Ronaldo, completano il reparto offensivo: Kulusevski, Morata, Chiesa, Bernardeschi e il neoarrivato Kaio Jorge. I sette attaccanti potrebbero alternarsi in un attacco a tre, anche se non è da escludere il passaggio ad un modulo a quattro attaccanti, soprattutto a partita in corso. Per il giovane brasiliano si potrebbe anche decidere un’esperienza in prestito per questa stagione.

In difesa si annuncia serrato il ballottaggio tra Chiellini, Bonucci e De Ligt che si giocano le due maglie da titolare. In partenza Demiral, dato che Allegri si affiderà quasi sempre ai tre sopraelencati. Dovrebbero, invece, rimanere a disposizione Rugani insieme al giovane Dragusin. Non sono previsti nuovi arrivi per quanto riguarda i terzini: oltre a Cuadrado, Danilo e Alex Sandro, si dovrebbe optare per delle soluzioni interne per completare il reparto: con almeno uno tra De Sciglio (altro fedelissimo di Max) e Luca Pellegrini.

In porta, sfumata la pista Donnarumma, Szczesny continuerà ad essere il portiere titolare. Mentre per quanto riguarda il secondo, Perin potrebbe tornare a vestire il bianconero. Confermato Pinsoglio come terzo.

I probabili undici delle grandi occasioni

Probabile formazione (4-3-3): Szczesny, Cuadrado, De Ligt (Bonucci), Chiellini, A.Sandro (Danilo), Bentancur, Rabiot, McKennie, Chiesa, Dybala, Ronaldo. All: Allegri.

A disposizione: Perin, Pinsoglio, Dragusin, Demiral, Rugani, Pellegrini, De Sciglio, Arthur, Ramsey, Kulusevski, Morata, Kaio Jorge, Bernardeschi.

A completare la rosa, data l’importante mole di partite da disputare, potrebbero essere aggregati stabilmente al gruppo alcuni giovani dell’under 23 . In particolare, si sono distinti nelle amichevoli e nel ritiro precampionato: Soule e Ranocchia, oltre a Fagioli, che aveva già esordito nella scorsa stagione.

 

 

spot_img
Gennaro Caso
Gennaro Caso
Studente universitario di economia, classe 2000 e nativo di Nocera Inferiore, approccia al mondo del giornalismo nell'estate del 2020, con Salerno Sport 24. Da sempre segue con attenzione e imparzialità il mondo del calcio internazionale e regionale. Nell'adolescenza si avvicina al futsal, ma soprattutto al tennis. La passione per i numeri e le statistiche a sottolineare che lo sport e la matematica possono andare a braccetto!
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

La probabile formazione della Juventus per la Serie A 2021-2022

spot_img

La Juventus ritrova Massimiliano Allegri in panchina dopo una stagione deludente, ecco la probabile formazione dei bianconeri per la Serie A 2021-2022, in cui cercherà di riportare il tricolore a Torino.

La probabile formazione della Juventus

Massimiliano Allegri risiede sulla panchina della Juventus dopo due anni. Molti dei calciatori in rosa sono vecchie conoscenze del mister, sui quali fonderà la formazione titolare della prossima stagione.

Con il ritorno del tecnico livornese, non è mai stato in dubbio il rinnovo di Chiellini, a cui seguirà quasi certamente quello di Dybala, oltre alla permanenza di Ronaldo almeno per il prossimo anno.

Sembrano già essersi presi buona parte della fiducia di Allegri, invece, Rabiot e McKennie. I due centrocampisti potrebbero affiancare un mediano, tra Bentancur o Locatelli (che sembra essere prossimo a vestire il bianconero), in un classico 4-3-3. Non sembra rientrare nei piani del tecnico livornese Aaron Ramsey, che nei due anni in bianconero non ha mai brillato. Il gallese potrebbe partire, liberando lo slot proprio al centrocampista del Sassuolo. In recupero dall’infortunio Arthur, pronto a riscattarsi dopo la pessima stagione sotto la gestione Pirlo.

In avanti, oltre a Dybala e Ronaldo, completano il reparto offensivo: Kulusevski, Morata, Chiesa, Bernardeschi e il neoarrivato Kaio Jorge. I sette attaccanti potrebbero alternarsi in un attacco a tre, anche se non è da escludere il passaggio ad un modulo a quattro attaccanti, soprattutto a partita in corso. Per il giovane brasiliano si potrebbe anche decidere un’esperienza in prestito per questa stagione.

In difesa si annuncia serrato il ballottaggio tra Chiellini, Bonucci e De Ligt che si giocano le due maglie da titolare. In partenza Demiral, dato che Allegri si affiderà quasi sempre ai tre sopraelencati. Dovrebbero, invece, rimanere a disposizione Rugani insieme al giovane Dragusin. Non sono previsti nuovi arrivi per quanto riguarda i terzini: oltre a Cuadrado, Danilo e Alex Sandro, si dovrebbe optare per delle soluzioni interne per completare il reparto: con almeno uno tra De Sciglio (altro fedelissimo di Max) e Luca Pellegrini.

In porta, sfumata la pista Donnarumma, Szczesny continuerà ad essere il portiere titolare. Mentre per quanto riguarda il secondo, Perin potrebbe tornare a vestire il bianconero. Confermato Pinsoglio come terzo.

I probabili undici delle grandi occasioni

Probabile formazione (4-3-3): Szczesny, Cuadrado, De Ligt (Bonucci), Chiellini, A.Sandro (Danilo), Bentancur, Rabiot, McKennie, Chiesa, Dybala, Ronaldo. All: Allegri.

A disposizione: Perin, Pinsoglio, Dragusin, Demiral, Rugani, Pellegrini, De Sciglio, Arthur, Ramsey, Kulusevski, Morata, Kaio Jorge, Bernardeschi.

A completare la rosa, data l’importante mole di partite da disputare, potrebbero essere aggregati stabilmente al gruppo alcuni giovani dell’under 23 . In particolare, si sono distinti nelle amichevoli e nel ritiro precampionato: Soule e Ranocchia, oltre a Fagioli, che aveva già esordito nella scorsa stagione.

 

 

Gennaro Caso
Gennaro Caso
Studente universitario di economia, classe 2000 e nativo di Nocera Inferiore, approccia al mondo del giornalismo nell'estate del 2020, con Salerno Sport 24. Da sempre segue con attenzione e imparzialità il mondo del calcio internazionale e regionale. Nell'adolescenza si avvicina al futsal, ma soprattutto al tennis. La passione per i numeri e le statistiche a sottolineare che lo sport e la matematica possono andare a braccetto!
spot_img

Notizie popolari