martedì 18 06 24
spot_img
HomeEsclusiveVerso le Olimpiadi Parigi 2024: intervista a Pino D'Andrea
spot_img

Verso le Olimpiadi Parigi 2024: intervista a Pino D’Andrea

spot_img
spot_img

In vista delle Olimpiadi di Parigi 2024 che si terranno dal 26 luglio all’11 agosto, abbiamo parlato di sport con Pino D’Andrea, vicepresidente della Commissione Sport del Comune di Salerno e presidente della GLS Salerno Guiscards. Ecco l’intervista.

L’intervista a Pino D’Andrea

Direttore Sportivo del CSI di Salerno, presidente di una polisportiva e referente di progetti socio-culturali del Terzo Settore: Pino D’Andrea e tutto questo e molto altro ancora. Il vicepresidente della Commissione Sport del Comune di Salerno ha come missione di vita il connubio perfetto tra sport e sociale, perché fortemente convinto che le realtà sportive siano uno strumento educativo che consentono una crescita umana, caratteriale e professionale.

Inoltre, Pino D’Andrea è un forte sostenitore delle attività di utilità sociale che permettono la crescita reale di un territorio. Così abbiamo deciso di intervistarlo per parlare dell’importanza dello sport per i giovani, soprattutto in vista dei giochi olimpici 2024.


Ti potrebbero interessare anche:


L’intervista

Parigi 2024, tre atleti salernitani parteciperanno ai giochi olimpici: parliamo di Ilenia Matonti, 19enne atleta di taekwondo della Bentis, Michele Gallo per la scherma e il pugile favorito per la medaglia d’oro nei pesi massimi, Aziz Abbes Mouhiidine. Secondo lei c’è la possibilità di vincere un oro olimpico?

Ce lo auguriamo anche perché abbiamo bisogno di questi fiori all’occhiello. Avere sul territorio atleti che nonostante tutti i problemi legati all’impiantistica sportiva riescono a fare un percorso di crescita, deve farci riflettere. La verità è che possiamo fare molto di più. 

Parliamo proprio di impiantistica sportiva. Ricordiamo che lo storico impianto di Salerno, alle spalle della curva sud dello stadio Vestuti, ad oggi può ospitare le attività delle società sportive, nonostante qualche problema e disservizio. Si tratta di un problema che riguarda tutta l’Italia, eppure lo sport pesa sul Pil. Cosa ne pensa?

Lo sport deve essere la priorità perché abbraccia tutto, benessere e sociale e le strutture sportive sono vitali per la comunità. Il Vestuti che è un impianto al centro della città, dovrebbe essere messo in condizioni ottimali. Naturalmente ci sono tante altre strutture che stiamo monitorando e stiamo cercando di apportare delle migliorie. Come commissione sport stiamo lavorando anche alla mappatura degli spazi verdi, stiamo monitorando i campetti di quartiere abbandonati per fare un bando pubblico per la riqualificazione. Insomma, lo sport è vita e apporta tantissimi benefici, soprattutto nei bambini. 

Parliamo ora di pallavolo e ricordiamo che mercoledì le foxes hanno ospitato presso la palestra Senatore la Volley World Napoli nella Gara 4 ed hanno vinto. Ora la promozione in Serie B2 si deciderà in gara 5. Se incontro vi attende?

Sarà una gara difficile e affronteremo una squadra che si è posizionata al primo posto dell’altro girone. La Volley World Napoli ha il fattore campo a suo vantaggio, ma noi siamo ugualmente carichi, anche perché abbiamo vinto Gara 1 in trasferta a Napoli. 

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari