lunedì 03 10 22
HomeEsclusiveIntervista al doppio ex Daniele Balli: "La Salernitana ha fatto un ottimo...

Intervista al doppio ex Daniele Balli: “La Salernitana ha fatto un ottimo mercato”

- Advertisment -spot_img

In vista di Salernitana-Empoli match valido per la 5ª giornata di Serie A 2022-2023, abbiamo raggiunto telefonicamente il doppio ex Daniele Balli.

Intervista a Daniele Balli tra Empoli e Salernitana

Daniele Balli è un ex portiere dell’Empoli e della Salernitana. Inizia la sua carriera proprio nelle giovanili del club toscano dove, però, esordirà solo nel 1991 dopo aver fatto la gavetta in diversi club tra serie C1 e D. L’apice della sua carriera arriva nel periodo 1995-1998 dove ottiene da protagonista tre promozioni in tre anni.

Balli e la Salernitana

Nel 1997 il passaggio alla Salernitana di Delio Rossi e la storica promozione in Serie A dopo cinquant’anni dall’ultima volta, confermandosi una vera “saracinesca”. Nel 2012 appende i guantoni al chiodo ed inizia l’avventura in panchina.

Il ricordo più significativo nel club azzurro e in quello granata

«All’Empoli, squadra che mi ha cresciuto, aver raggiunto la Coppa UEFA è stata una soddisfazione a livello non solo personale ma anche tecnico-tattico. A Salerno il sogno di ogni bambino, quello di vincere un campionato davanti a 40mila persone, fare autografi. È stata la piazza più calorosa che mi ha dato più gratificazioni da parte della tifoseria».

Un voto al mercato della Salernitana

«Do un voto importante, un 8,5. Si sta vedendo la trasformazione dei singoli giocatori e stanno dimostrando di essere da Serie A».

Dove può arrivare la squadra di Nicola a fine stagione

«Non per salvarsi, quindi teoricamente ci siamo per un campionato medio-alto. Starei però sempre con i piedi per terra. Il DS De Sanctis – il quale conosco molto bene – è molto pragmatico ed è un grande conoscitore degli equilibri del calcio. Spero che questo mix porti ad un filotto di risultati e di raggiungimento obiettivi degni della piazza di Salerno».

L’attaccante granata che non avrebbe voluto trovarsi da avversario

«Il cileno Diego Valencia, l’ho visto giocare in Cile, può fare una carriera davvero importante. Lì il calcio è molto aggressivo, propositivo, tecnico, speriamo che gli venga dato il tempo di maturare perché secondo me è l’attaccante più completo e di prospettiva della Salernitana».

Un pronostico sul match di domani

«Un pareggio con pochi gol così i portieri possono stare tranquilli. Sono troppo attaccato alle due piazze, va bene uno 0-0».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: